Premier League | Gli ultimi verdetti stagionali

Premier League | Gli ultimi verdetti stagionali

Premier League | Gli ultimi verdetti stagionali

117
0

Siamo arrivati al 35° turno della Premier League e molti verdetti di questa giornata potrebbero decretare la fine della stagione. Se il Manchester City vincerà l’anticipo della finale di Champions contro il Chelsea sarà ufficialmente Campione d’Inghilterra!

 

LEICESTER – NEWCASTLE
Leicester sta diventando ormai specialista del venerdì sera, chissà se chiederà un trasferimento per giocare in Olanda 2 dove quel giorno è la regola e non l’eccezione! Non ho guardato la partita contro Southampton venerdì scorso, sono tornato da una passeggiata con il cagnolino e ho visto che eravamo in 10 quasi subito e temevo un altro 9 a 0. Dopo ho avuto una bella sorpresa quando ho controllato il risultato alle 23 e ho visto 1-1! Due punti persi per Leicester nella corsa verso la Champions League, è sempre al terzo posto con 5 punti di vantaggio su West Ham quinto, ma con partite contro Manchester Utd, Chelsea e Tottenham a seguire per chiudere la stagione, una vittoria qui è quasi obbligatoria. Dall’altro lato, Newcastle ha bisogno di altri tre punti per la salvezza. Sembra drammatico da dire che la squadra è a un posto sopra la linea della retrocessione, ma visto che ci sono 9 punti di distacco tra Newcastle e Fulham, ormai il gioco è quasi fatto, perché Fulham deve vincerne tre su tre per arrivare a un possibile scontro diretto all’ultima giornata contro Newcastle, presumendo che la squadra di Bruce le perda tutte.

 

LEEDS – TOTTENHAM
Sabato inizia con una partita tra due squadre che cercano di arrivare rispettivamente tra le prime dieci e tra le primi quattro della classifica. Con due vittorie di fila, Tottenham è tornato a bussare alla porta della Champions League, ma sono veramente nel “The Last Chance Saloon”, cioè “Il salone dell’ultima possibilità”. La striscia di sei partite senza sconfitta per Leeds è terminata contro Brighton la scorsa settimana, così la speranza di arrivare nella prima metà della classifica è diventata un pochino più problematica. Comunque, i numeri in casa negli ultimi mesi sono stati ottimi, con solo tre gol subiti nelle ultime sette partite a Elland Road. Dall’altro lato, Leeds non ha ancora vinto in casa in questa stagione contro le squadre nei primi dieci posti della classifica, ma tra queste gare troviamo pareggi contro Manchester City, Manchester United e Liverpool, che mostrano come con le statistiche si può sempre trovare un lato positivo da qualche parte!

 

SHEFFIELD UNITED – CRYSTAL PALACE
Non so se avete visto Manchester City-PSG l’altra sera, con il campo dell’Etihad imbiancato per via della grandine. Benvenuti nella primavera del Nord Inghilterra. Che c’entra questo con Sheffield United-Crystal Palace? Allora, stavo per scrivere che questa partita vale come un amichevole estiva, con Sheffield United già retrocesso e Crystal Palace a metà classifica, ma visto che Sheffield si trova nel nord, lasciamo stare il concetto “estate” per ora………. Comunque, vedremo due squadre che sicuramente cercheranno di ottenere tre punti, Sheffield United per vincere una seconda partita in casa di fila e Crystal Palace per fermare una striscia di tre sconfitte. Tornando un attimo all’estate, ma non del clima, Crystal Palace ha tanti giocatori in scadenza di contratto, chi vuole lasciare Selhurst Park sicuramente cercherà di fare bella figura in queste ultime partite, idem quelli che vogliono rimanere, così i loro procuratori avranno qualche arma in più quando inizieranno a parlare di cash…………

 

MANCHESTER CITY – CHELSEA
Qui la UEFA ha lavorato veramente alla grande, una finale di Champions League dopo solo tre giorni dalle semifinali, come hanno fatto a organizzare il tutto così velocemente……………….?! Ah, non è la Finale, scusate, colpa mia. Comunque, potrebbe terminare come un finale, non parlo di calci di rigore ma dei festeggiamenti, perché con una vittoria il City vincerebbe il campionato. Non sarà per niente facile contro Chelsea, la squadra che ha messo fine ai sogni dei tifosi dei Citizens di poker dopo la vittoria a Wembley il mese scorso nella semifinale del FA Cup. Chelsea è ancora imbattuto in trasferta dopo l’arrivo di Thomas Tuchel a gennaio, subendo solo quattro gol in queste undici partite. È al quarto posto della classifica, se rimane imbattuto anche dopo la gara di domani, vuol dire che la squadra avrà tutte le carte in mano per arrivare in Champions anche la prossima stagione, visto che adesso ha preso gusto per questo torneo. City ha perso l’ultima che ha giocato in casa contro Leeds, una sconfitta un po’ freak si può dire, con il City che ha registrato 29 tiri, mentre il Leeds 2, ma alla fine conta solo il risultato finale e Leeds ha vinto 2 a 1. Forse Chelsea ha il vantaggio psicologico dopo la vittoria a Wembley, ma se City riesce a vincere e festeggiare il titolo domani, magari questo vantaggio darà slancio alla squadra di Guardiola per la finalissima.

 

LIVERPOOL – SOUTHAMPTON
Gran bei tempi la partita di andata, una vittoria del Southampton per 1 a 0 che ha fatto molto piacere a tante persone. Ricordo che parlando con i miei dopo la partita, chiusi in casa da un mese, e quella vittoria è stata una ottima medicina. In un certo senso, è la dimostrazione che aver continuato a giocare il calcio, sia servito alle persone per andare avanti. Ovviamente per ognuno rimane felice per una vittoria, c’è qualcun altro che rimane male per la sconfitta, e la stagione è andata un po’ storta per entrambe le squadre dopo quella serata. Liverpool ha provato vergogna per la sconfitta contro Southampton e ha smesso di vincere in casa, mentre anche i Saints hanno passato l’inverno senza vittorie in Premier League, andando avanti solo nella FA Cup. Adesso siamo quasi salvi, manca solo la matematica mentre Liverpool sta facendo un ultimo tentativo per arrivare tra i primi quattro, i due pareggi nelle ultime due partite non hanno aiutato, ma la squadra sarà bella fresca dopo la partita rinviata ad Old Trafford domenica scorsa.

 

WOLVES – BRIGHTON
Andiamo a Molineux per la prima partita di domenica, dove Wolves cercherà di evitare una ripetizione della ultima partita casalinga, quando ha perso 4 a 0 contro Burnley. Ha pareggiato lunedì scorso nel derby del Black Country contro West Bromwich, dopo essere passata in vantaggio, un risultato che ha quasi retrocesso i cugini. Wolves è rimasta l’unica squadra della Premier League che non ha mai perso una partita dopo aver segnato il primo gol della gara in questa stagione. Una buona statistica, ma purtroppo per i tifosi dei Wolves, è passata in vantaggio solo dieci volte. Le uniche due vittorie negli ultimi tre mesi sono state contro Fulham e Sheffield United, cercherà di terminare la stagione in una maniera un po’ più positiva. Dall’altro lato, Brighton è quasi arrivato alla salvezza grazie a una buona vittoria contro Leeds in casa sabato scorso, deve solo arrivare alla timbratura ufficiale (poi l’allungamento della lotta contro la retrocessione dipende in un miracolo del Fulham che sembra molto difficile). Si trova bene a Molineux, almeno dal punto di vista delle sconfitte evitate, negli ultimi quattro scontri diretti, Wolves non è riuscito a segnare nemmeno un gol e ben tre sono finiti 0 a 0. Speriamo in qualche aumento di gol questa domenica!

 

ASTON VILLA – MANCHESTER UNITED
Manchester United, dopo esser tornati da Roma sconfitti ma con la qualificazione in tasca per la finale di Europa League, ora concluderà la stagione domestica. Cercherà di tenere il secondo posto della classifica per queste ultime partite, sulla carta mancano tre punti per garantirsi un posto tra i primi quattro, ma con alcuni scontri diretti tra le squadre dietro, è ormai impossibile che non terminare in zona Champions. Ha un calendario strapieno in questo mese quindi sicuramente vedremo delle rotazioni in campo, senza infortuni importanti, la rosa di Solskjaer può permettersi questo. Prima ho scritto che Brighton si trova bene a Molineux, possiamo dire che United si trova da dio a Villa Park, dove non perde in campionato dal lontano 1995. Questa fu una partita notevole, un giovane United perse 3 a 1 alla prima giornata. Su Match Of The Day, la trasmissione calcistica più importante in Inghilterra, l’opinionista e ex giocatore del Liverpool ha detto dello United che “Non si vince niente con i ragazzi”. Nove mesi dopo United ha vinto il campionato e la FA Cup, bella gufata no?! Aston Villa non gioca per niente, ma ha vinto bene contro Everton al weekend, vale sempre arrivare il più alto possibile in classifica per via dei premi dati dalla Premier League e probabilmente per i vari bonus inseriti nei contratti.

 

WEST HAM – EVERTON
West Ham sta continuando a dare noia alle solite squadre che si trovano in corsa per i magici quattro posti nel Champions League. Una vittoria in trasferta a Burnley dopo due sconfitte ha dato sempre una piccola possibilità alla squadra di Moyes di continuare a tentare la fortuna, ha anche un calendario abbastanza abbordabile da ora fino alla fine della stagione. L’avversario questa domenica, Everton, prima aveva lo stesso obiettivo, ma i risultati in casa non sono stato congruenti con questo, la sconfitta contro Villa l’ennesima delusione a Goodison Park. Dall’altro lato, la squadra ha giocato benissimo in trasferta, con solo tre sconfitte in tutta la stagione (in confronto con otto in casa), lasciando alla squadra di Ancelotti al massimo di puntare su un posto nell’Europa League. All’Olympic Stadium questa domenica abbiamo una squadra forte in trasferta contro una squadra forte in casa, West Ham è al secondo posto della classifica delle partite casalinghe, sarà interessante vedere quale statistica rimane così dopo questa partita. Non è che West Ham mi stia molto simpatico (ho ricordi troppo vividi della loro tifoseria “entusiastica” negli anni ’80), ma un nome diverso nella gara per arrivare in Champions League è sempre gradito.

 

ARSENAL – WEST BROM
Uscito dall’Europa League ieri dopo lo 0 a 0 contro Villarreal ora Arsenal cercherà di concludere la stagione in una maniera dignitosa, dove ormai non gioca più per niente, senza far arrabbiare troppo i tifosi che stanno già puntando su “Arteta Out”. Probabilmente la vittoria nella FA Cup della scorsa stagione ha dato un po’ di spazio per quanto riguarda il suo futuro, ma ci sono già voci in giro per quanto riguarda un possibile arrivo di Sarri in panchina. Magari la domanda è se sarà ancora allenatore per l’ultima giornata quando i tifosi possono rientrare all’Emirates Stadium. Visto che ha vinto una partita in casa delle ultime cinque, forse l’assenza dei tifosi ha prolungato la sua presenza come allenatore. Purtroppo sembra tutto finito per West Brom, l’unica speranza è vincere tutte le ultime partite e allo stesso tempo che le altre squadre smettano di vincere. Sam Allardyce ha realizzato tante salvezze impreviste nella sua carriera, ma non credo che potrebbe aggiungere questa al suo curriculum. La squadra ha perso le ultime sette trasferte di fila all’Emirates, segnando un solo gol in queste partite, ma potrebbe approfittare del fatto che Arsenal ha giocato ieri, sfruttano poi il fatto che la loro stagione è terminata con quel 0 a 0 in Europa League.

 

FULHAM – BURNLEY
Questa partita lunedì sera potrebbe segnalare la fine del discorso retrocessione in questa edizione della Premier League. Dipende ovviamente dai risultati sugli altri campi, ma se Fulham non vince, arriverà la matematica. Dopo una mini ripresa a inizio anno, un solo punto nelle ultime cinque partite ha spinto Fulham sempre più vicino a un rientro in Championship dopo un anno di Premier. La squadra ha ricevuto tanti commenti positivi, idem l’allenatore Scott Parker (che è stato famoso prima non per la sua carriera come calciatore e allenatore, ma per il suo ruolo in una pubblicità per McDonald’s nel 1994!). Sono state probabilmente le prestazioni casalinghe che sono costate al Fulham, guadagnando solo dieci punti (solo due vittorie e nove gol segnati). Burnley si trova a più nove da Fullham, la super vittoria per 4 a 0 in trasferta a Wolves due giornate fa ha effettivamente assicurato la permanenza in Premier League, ma una vittoria a Craven Cottage la farebbe diventare ufficiale.

 

Adam Grapes

 

 

(Credits: Getty Images)

(117)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE