PREMIER LEEDS-MANCHESTER CITY GUARDIOLA VIETATO FERMARSI

PREMIER LEEDS-MANCHESTER CITY GUARDIOLA VIETATO FERMARSI

PREMIER LEEDS-MANCHESTER CITY GUARDIOLA VIETATO FERMARSI

122
0

Il Liverpool si è preso altri tre punti nel lunch match e la corsa al titolo in Premier League non dà tregua: bisogna vincere, sempre e comunque. Pep Guardiola lo sa bene e oggi, alle 18.30, dovrà andare a caccia del successo sul campo del Leeds. Piccolo particolare, ammesso che questo nel calcio inglese conti qualcosa: i rivali non sono ancora aritmeticamente salvi e con l’arrivo del nuovo tecnico, Jesse Marsch, hanno cambiato marcia.

LEEDS-MANCHESTER CITY GUARDIOLA CERCA IL CONTROSORPASSO

Liverpool 82, Manchester City 80. La classifica attuale dice questo, ma è “viziata” dalla gara in più appena vinta dai Reds a Newcastle grazie alla rete di Nabi Keita. I Citizens, allora, sono chiamati al controsorpasso per tornare avanti a difendere quel punto di vantaggio che hanno conservato dopo il pari nello scontro diretto in campionato. Negli occhi il mondo intero ha ancora lo spettacolo offerto da Guardiola e i suoi ragazzi nell’andata della semifinale di Champions contro il Real Madrid, con quel 4-3 pieno di rimpianti, per le tante occasioni sprecate. Ecco, proprio il dispendio di energie fisiche e mentali per quella sfida rischia di lasciare qualche scoria, considerando anche che, umanamente, è possibile che la testa di qualche calciatore vada alla gara di ritorno del Bernabeu.

LEEDS-MANCHESTER CITY MARSCH HA DATO UNA MARCIA IN PIÙ

Jesse Marsch a inizio stagione era l’allenatore del Lipsia e raccoglieva l’eredità del giovane maestro Julian Nagelsmann, passato al Bayern. È andata male ed è finita con un esonero: vedendo i risultati ottenuti dal suo successo Domenico Tedesco, il materiale e i presupposti per fare meglio c’erano. Ma a fine febbraio, dopo qualche mese di pausa, a dargli una nuova chance ci ha pensato il Leeds, in caduta libera con Bielsa. Il tecnico tedesco ha impiegato un paio di partite per capire la situazione e poi ha svoltato, così dopo le sconfitte con Leicester e Aston Villa, sono arrivati cinque risultati utili consecutivi, con le vittorie contro Norwich, Wolverhampton e Watford e i pari contro Southampton e Crystal Palace. Va detto con onestà: il calendario ha dato una mano e il Manchester City, ovviamente, è di un altro livello. Ma oggi il Leeds è una squadra in fiducia che ha 34 punti ed è a +5 sulla zona retrocessione con Burnley ed Everton alle sue spalle. A cinque turni dalla fine, considerando che i Toffees hanno anche una gara da recuperare, non abbastanza per restare tranquilli. Per questo, ma non solo, oggi daranno l’anima.

LEEDS-MANCHESTER CITY E QUEL 7-0 DA CANCELLARE

Il 14 dicembre, all’Etihad Stadium, Manchester City-Leeds finì 7-0. Un risultato eclatante, forse eccessivo, ma se un allenatore come Guardiola affronta una squadra di Bielsa non c’è da sorprendersi più di tanto, considerando il gap tecnico tra le due formazioni. Difficilmente stasera, però, finirà allo stesso modo, anche se dovessero vedersi gli stessi interpreti, cosa in realtà impossibile, perché di sicuro mancherà Stones, infortunato, e quasi certamente non ci sarà neppure De Bruyne, proprio in ottica Real. Chi potrebbe avere una chance è Jack Grealish, che partecipò alla passeggiata del girone d’andata con un gol, e con lui anche Sterling, favorito su Gabriel Jesus. La nota lieta per Guardiola è il rientro di Cancelo, così non dovrà adattare Fernandinho nel ruolo di terzino destro. La differenza nel Leeds, più che l’attaccante Daniel James, adattato centravanti e mai a segno con Marsch, potrebbe farla Rodrigo, trequartista brasiliano che con il tecnico tedesco sta dimostrato di valere i 30 milioni spesi nel 2020 per acquistarlo dal Valencia: 3 reti nelle ultime 5 gare.

LEEDS-MANCHESTER CITY LE PROBABILI FORMAZIONI

Leeds (4-2-3-1): Meslier; Ayling, Llorente, Cooper, Dallas; Koch, Phillips; Raphinha, Rodrigo, Harrison; James. Allenatore: Marsch

Manchester City (4-3-3): Ederson; Cancelo, Ake, Laporte, Zinchenko; Fernandinho, Gundogan, Bernardo Silva; Sterling, Foden, Grealish. Allenatore: Guardiola.

(Credit: Getty Images)

(122)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE