QATAR 2022, IL PROGRAMMA DI MARTEDì 22: OCCHI SULL’ARGENTINA

QATAR 2022, IL PROGRAMMA DI MARTEDì 22: OCCHI SULL’ARGENTINA

QATAR 2022, IL PROGRAMMA DI MARTEDì 22: OCCHI SULL’ARGENTINA

47
0

Argentina-Arabia Saudita, ore 11: Tutti i riflettori puntati sull’Argentina, la prima o seconda favorita per la conquista del torneo. L’ultimo Mondiale di Messi, che vorrà aggiungere alla propria bacheca l’unico trofeo che gli manca per eguagliare Maradona. L’esordio dell’albiceleste appare semplice sulla carta, un buon match per rompere il ghiaccio in vista degli impegni più complessi. Per l’Arabia Saudita si preannuncia una gara complessa, non certo il match da vincere a tutti i costi per passare il turno. Tutte le speranze sono sulle spalle di Al-Dawasari, il maggior talento della formazione di Renard.

Danimarca-Tunisia, ore 14: I danesi sono una delle squadre più in forma del momento, anche se in pochi li considerano come possibile outsider. Eppure i numeri sono dalla parte della Danimarca. Nelle qualificazioni ha vinto nove partite su dieci, e è uscita con tre punti in tasca in quattro delle cinque partite d’esordio nelle ultime cinque edizioni dei Mondiali. Il record contro formazioni africane poi, sorride ai danesi, i quali non hanno mai perso contro di esse. Al contrario, la Tunisia non ha mai vinto ai Mondiali contro formazioni europee, eppure il match contro la Danimarca rappresenta uno spartiacque importante. Grandi aspettative su Khazri, uomo chiave dei tunisini, che ha brillato nei precedenti Mondiali in Russia.

Messico-Polonia, ore 17: Una partita equilibrata sulla carta, forse la più incerta. Sarà intanto la prima partita di un Mondiale disputata in uno stadio temporaneo, composto da 974 container riciclati, e verrà smantellato e trasportato per essere ricostruita in Uruguay. Il Messico è imbattuto nelle ultime sei partite inaugurali delle competizione, mentre la Polonia ha perso ben sei delle ultime nove giocate ai Mondiali. Sarà anche una sfida tra centravanti: Raul Jimenez contro Robert Lewandowski. Probabile che il gol decisivo arrivi da uno di loro.

Francia-Australia, ore 20: Remake della prima gara dei Mondiali in Russia. Anche nel 2018 infatti, si affrontarono queste due nazionali, con la sorprendente vittoria dell’Australia. Un ricordo comunque dolce per i francesi, che trionfarono poi in finale. L’obbiettivo dei Campioni del Mondo è quello di arrivare in semifinale, e il rinnovo di Deschamps dipende proprio da questo risultato. Il ct dovrà arrivarci facendo a meno di Benzema, finito recentemente ko per un infortunio alla coscia, oltre alle defezioni Kounde e Varane. Nell’Australia, occhio a Jason Cummings. L’attaccante gioca in patria, e sta vivendo un’annata super, con nove gol nell’ultimo periodo.

(Credits: Getty Images)

(47)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE