QATAR 2022, IL PROGRAMMA DI LUNEDÌ 28: RIECCO IL BRASILE E RONALDO

QATAR 2022, IL PROGRAMMA DI LUNEDÌ 28: RIECCO IL BRASILE E RONALDO

QATAR 2022, IL PROGRAMMA DI LUNEDÌ 28: RIECCO IL BRASILE E RONALDO

52
0

Lunedì 28 novembre sarà l’ultimo giorno di Qatar 2022 con quattro partite spalmate in quattro orari diversi. Se a qualcuno piaceva la gara del mattino, o magari quella delle 14, dovrà abituarsi a farne a meno. Ma più che per Camerun-Serbia o Corea del Sud-Ghana, che apriranno il programma, l’attesa sarà per le altre due sfide, Brasile-Svizzera e Portogallo-Uruguay. Vediamo, uno per uno, i match che completeranno il quadro della seconda giornata della fase a gironi, quelli dei gruppi G e H.

 

QATAR 2022, GRUPPO G: ORE 11 CAMERUN-SERBIA

Camerun-Serbia è la sfida tra le due deluse della prima giornata: i Leoni indomabili hanno perso contro la Svizzera pur non demeritando nel complesso, mentre Milinkovic e compagni hanno retto solo un tempo contro il Brasile, arrendendosi nella ripresa. In entrambi i casi i cambi non hanno sortito effetto: Rigobert Song ha messo dentro Aboubakar, capocannoniere della Coppa d’Africa, al posto di Choupo-Moting ed è stato molto criticato per questa scelta; Stojkovic ha dato fiducia a Vlahovic, ma lo juventino, subentrato nel momento peggiore della propria squadra, ha dimostrato di non essere al top e non è detto che sia titolare contro il Camerun. Un pari terrebbe teoricamente in gioco entrambe, ma agli africani, impegnati con il Brasile all’ultima giornata, servirebbe poco. Il problema è che nelle ultime cinque gare, amichevoli comprese, non hanno mai vinto e non hanno mai segnato più di un gol.

 

QATAR 2022, GRUPPO H: ORE 14 COREA DEL SUD-GHANA

Sei dietro hai un baluardo come Kim Minjae e un talento sempre a disposizione della squadra come Son Heung Min in attacco, più un gruppo di semisconosciuti, tutto quello che puoi fare è difenderti al meglio e la Corea del Sud ha dimostrato di saperlo fare. Questo ha detto lo 0-0 al debutto contro l’Uruguay, che ha confermato quanto visto nelle ultime due uscite contro Camerun e Islanda. Probabilmente, però, ci vorrà più coraggio per conquistare la vittoria contro il Ghana che invece ha proprio nella fase difensiva il tallone d’Achille, stando a quanto visto all’esordio con il Portogallo (3-2 per i lusitani) e nell’ultima Coppa d’Africa (5 reti subite in tre gare, tre dalle Comore). Per entrambe, viste le rivali, è l’occasione per sognare ancora la qualificazione agli ottavi.

 

QATAR 2022, GRUPPO G: ORE 17 BRASILE-SVIZZERA

Saranno in tanti che proveranno ad uscire prima dall’ufficio per rivedere all’opera il Brasile. Il secondo tempo contro la Serbia ha fatto tornare in mente le migliori versioni della Seleçao, piena di talenti in attacco, ma anche di giocatori di sicura affidabilità in difesa, più la diga Casemiro in mezzo al campo. Richarlison, scelto sorprendentemente come centravanti da Tite, ha ripagato la fiducia del c.t. con una doppietta, anche se centravanti non lo è, e l’unico problema è che stavolta non avrà alle sue spalle Neymar, bloccato da un infortunio. Da Rodrygo ad Antony, passando per Gabriel Jesus e Gabriel Martinelli, le soluzioni per sostituire il fuoriclasse del Psg non mancano. Così i verdeoro vanno a caccia della nona vittoria consecutiva. Alla Svizzera servirà un miracolo contro una squadra che ha perso una partita in tre anni (la finale di Coppa America 2021 con l’Argentina), ma siccome all’Europeo ha eliminato la Francia e poi ha di fatto estromesso l’Italia da questo Mondiale, forse gli elvetici hanno la possibilità di ripetersi, a patto di giocare meglio di quanto fatto contro il Camerun, quando il gol di Embolo ha nascosto i limiti del gruppo di Yakin.

 

QATAR 2022, GRUPPO H: ORE 20 PORTOGALLO-URUGUAY

La seconda giornata si chiude con una delle partite più belle del programma della prima fase: Portogallo-Uruguay. La scena se la prendono ancora i veterani, anche se Cristiano Ronaldo ha bagnato il debutto battendo l’ennesimo record, andando a segno in cinque diverse edizioni dei Mondiali come nessuno aveva mai fatto, mentre Luis Suarez ha fatto scena muta contro la Corea del Sud nella sfida terminata 0-0. Li accomuna il fatto di essere entrambi senza squadra, visto che lo United e CR7 hanno divorziato e il contratto del Pistolero con il Nacional è scaduto. Non è detto che Diego Alonso lo confermi: potrebbe preferirgli Edinson Cavani accanto a Darwin Nuñez. La Celeste, che in difesa ha tanti giocatori esperti, da Caceres a Godin, rischia di patire la velocità dei vari Bernardo Silva, Joao Felix e Rafa Leao: il 3-2 al Ghana ha confermato che il Portogallo ha tante soluzioni davanti e dietro deve fare attenzione alle imbucate di Valverde, trascinatore del Real Madrid nella prima parte di stagione e perno del centrocampo uruguayano, ma sfortunato all’esordio, con un palo su gran tiro da fuori area.

 

(Credits: Getty Images)

(52)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE