Roma: notte tranquilla per Ndicka, i primi esami escludono l’infarto

Roma: notte tranquilla per Ndicka, i primi esami escludono l’infarto

Roma: notte tranquilla per Ndicka, i primi esami escludono l’infarto

14
0

La notte in ospedale di Evan Ndicka è passata tranquilla. Il difensore della Roma rimarrà ancora ricoverato per ulteriori accertamenti, in base ai quali i medici decideranno quando dimetterlo.

NDICKA, LA RICOSTRUZIONE

Al 73′ della sfida tra Udinese e Roma, Ndicka si è accasciato a terra per un dolore improvviso al petto. Immediatamente soccorso dai medici, il giocatore, cosciente, è stato portato fuori dal campo in barella; negli spogliatoi è stato sottoposto ad un elettrocardiogramma, prima di essere portato in ospedale.

NDICKA, LE SUE CONDIZIONI

Gli esami a cui è stato sottoposto hanno escluso che si sia trattato di un infarto, il giocatore è rimasto in ospedale per ulteriori accertamenti. La notte passata al Santa Maria della Misericordia di Udine è stata tranquilla; la Roma ha rassicurato sulle condizione del suo giocatore con un messaggio su X: “Evan si sente meglio ed è di buon umore. Resterà in osservazione per accertamenti in ospedale”.

Al momento non si hanno altre notizie, la diffusione di bollettini medici sarà gestita dalla Roma. Nelle prossime ore, comunque, potrebbero arrivare aggiornamenti sulle possibili dimissioni del giocatore, dopo gli ulteriori esami a cui è sottoposto nella giornata di oggi.

QUANDO SI RECUPERA UDINESE-ROMA?

La partita è stata sospesa ufficialmente all’83’, i minuti restanti dovranno essere recuperati. Al momento non è ancora stata presa una decisione, che, quasi sicuramente, arriverà dopo il ritorno dei quarti di Europa League tra Roma e Milan, in programma giovedì.

 

 

(Credits: Getty Images)

(14)

Redazione Redazione SNAI Sportnews... VAI ALLA PAGINA AUTORE