SALERNITANA-ROMA, MOURINHO CON I FANTASTICI QUATTRO

SALERNITANA-ROMA, MOURINHO CON I FANTASTICI QUATTRO

SALERNITANA-ROMA, MOURINHO CON I FANTASTICI QUATTRO

4
0

José Mourinho ha deciso ormai: la sua Roma, almeno per ora, scenderà in campo con i “Fantastci Quattro”. No, non sarà una squadra a trazione anteriore, almeno non particolarmente: il modulo è lo stesso dell’anno scorso, il 3-4-2-1, ma cambiano gli interpreti, con Pellegrini che scala a centrocampo, Dybala e Zaniolo sulla trequarti, Abraham centravanti. Solo panchina per Wijnaldum. Con questo schieramento, i giallorossi si presentano stasera all’Arechi, alle ore 20.45, per affrontare la Salernitana al debutto in campionato.

SALERNITANA-ROMA: DYBALA, È IL TUO MOMENTO

Ha giocato le amichevoli, in parte ha già incantato, ma si sa che le partite ufficiali sono un’altra cosa. Paulo Dybala è pronto a prendersi la Roma, rivelandosi leader tecnico qual è stato per sette anni alla Juventus. A Torino, finché gli infortuni muscolari non lo hanno tormentato, è stato un top player di livello internazionale, come quando oscurò Messi in un Juventus-Barcellona avanzando la candidatura al Pallone d’oro, che poi non è mai arrivato. Ecco, parte del potenziale, allora, è andato sprecato, ma la Joya ha 28 anni e tutto il tempo a disposizione per mantenere le promesse nella Capitale. A partire da oggi: all’Arechi comincia la sua era in giallorosso e ha tutto per essere vincente.

SALERNITANA-ROMA, QUANTI DUBBI PER NICOLA

Davide Nicola ha ricevuto parecchi regali in settimana e non sa ancora se scartarli oppure no. La tentazione, tuttavia, è bella forte, perché se hai in rosa due giocatori come Candreva e Vilhena, senza dimenticare la prestanza e l’esperienza di Bronn in difesa, fai fatica a tenerli fuori. Così è possibile che ci sia spazio per tutti e tre, con almeno un altro nuovo acquisto subito in campo, il norvegese Erik Botheim, che ha già punito la Roma in Conference League quando giocava con il Bodo Glimt. Ma i dubbi sono parecchi: Ribery è in vantaggio su Bonazzoli, Mazzocchi potrebbe spostarsi a sinistra, Kastanos potrebbe giocare mezzala destra. Mancheranno, invece, Bradaric e Radovanovic, non al top.

SALERNITANA-ROMA, LA CHIAVE È L’ENTUSIASMO

L’anno scorso Davide Nicola ha salvato la Salernitana con un entusiasmo trascinante, persino superiore a quello di un pubblico che ha pochi eguali in Serie A, tra le piazze di provincia. Sarà quella, allora, anche la chiave del match di stasera, perché i granata sono ancora indietro dal punto di vista tattico e atletico, come si è capito in Coppa Italia contro il Parma, e possono giocarsela contro questa Roma soltanto se riusciranno a sorprenderla. Dybala e Zaniolo potrebbero non essere pronti a 90 minuti di pressing o di rincorse all’indietro, così se la Salernitana riuscirà ad accompagnare l’azione offensiva con esterni e mezzali, potrebbe trovare spazi. Altrimenti c’è il rischio di vedere pochissimo la porta avversaria e a quel punto la qualità giallorossa verrebbe fuori senza problemi.

SALERNITANA-ROMA LE PROBABILI FORMAZIONI

Salernitana (3-5-2): Sepe; Gyomber, Fazio, Bronn; Candreva, Kastanos, L. Coulibaly, Vilhena, Mazzocchi; Botheim, Ribery. All. Nicola
Roma (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Matic, Pellegrini, Zalewski; Dybala, Zaniolo; Abraham. All. Mourinho

(Credit: Getty Images)

(4)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE