Serie A, è il momento di risolvere le ultime questioni in sospeso

Serie A, è il momento di risolvere le ultime questioni in sospeso

Serie A, è il momento di risolvere le ultime questioni in sospeso

19
0

Ci siamo, tutti pronti a goderci la conclusione di questo campionato che è stato in grado di tenerci con il fiato sospeso fino all’ultimissima giornata.
La Juventus è in vacanza da un paio di settimane, con l’unico obiettivo di riassestarsi per la ripresa della Champions. Dietro di lei ci sono però 3 squadre che ambiscono ancora alla conquista del 2° posto. Sicuramente i quasi 20 milioni in palio per il piazzamento sono una motivazione ancora più determinante per tagliare il traguardo.
E 2 delle 3 contendenti saranno, beffardamente, impegnate tra loro. Andiamo quindi ad analizzare cosa potrebbe accadere in campo.

Atalanta-Inter, tra sanzioni e ribaltoni

Saremo tutti d’accordo nell’affermare che l’Atalanta sia stata la vera squadra rivelazione di questo campionato, quella che, inizialmente in sordina, è riuscita a farsi largo tra le big fino ad arrivare a macinare lei stessa successi sia a livello nazionale che europeo.
Per questa ragione l’esito di questo big match sarà tutt’altro che scontato. Quello che sappiamo è che qualora tra Atalanta e Inter dovesse finire in parità, le Aquile potrebbero mostrarsi pronte a spiccare il volo per il sorpasso.
Come dicevamo, la squadra di Gasperini è reduce da una stagione al top della forma, tutti gli ultimi 7 scontri disputati tra le mura amiche sono terminati con una vittoria per loro. Per contro, anche la squadra di Conte appare determinata a non mollare il colpo fino all’ultimo e le ultime 7 vittorie lo confermano.
Crediamo quindi che anche per questo ultimo match stagionale entrambe le formazioni metteranno il turbo, formazioni abituate a dedicarsi maggiormente alla fase offensiva che a quella difensiva.
Gli uomini di Gasperini hanno però anche dimostrato di essere più inclini a ribaltare un eventuale svantaggio che a difendere un temporaneo vantaggio. Potrebbe, con tutta probabilità, essere quindi la squadra di Conte ad aprire le danze con Lukaku, per lui 15 gol stagionali in trasferta, o con Martinez, a quota 6 gol in trasferta. Sarà buona la prima? Difficile a dirsi, l’Inter si trova infatti spesso a giocare in fuorigioco. Per la squadra di casa potrebbe essere invece Muriel, 7 reti siglate in casa, a riaprire i giochi.
Sappiamo però che il lavoro sporco spesso si fa in due, ecco quindi che gli indiziati speciali per gli assist del match potrebbero essere Sanchez e Gomez.
Infine, potrebbe essere il padrone di casa De Roon a scaldare ulteriormente le temperature, per lui 8 ammonizioni in match casalinghi durante la stagione.

Napoli-Lazio, Immobile verso la Scarpa d’Oro

Il Napoli, nonostante le lotte interne della prima parte della stagione, ha dimostrato nella ripresa post lockdown chiari segni di miglioramento. La vittoria della Coppa Italia ha ipotecato l’accesso alla prossima stagione in Europa, è probabile quindi che la squadra di Gattuso sarà maggiormente proiettata sull’imminente sfida contro il Barcellona che in questo ultimo match di Serie A.
Potrebbe quindi approfittarne la squadra di Inzaghi, intenzionata a riprendersi il secondo posto e a chiudere così una stagione altalenante.
Entrambe le squadre scenderanno in campo con una scia positiva, i partenopei sono infatti reduci da 5 vittorie casalinghe e anche i biancocelesti hanno all’attivo 3 vittorie consecutive.
Sia la squadra di Gattuso che quella di Inzaghi non si stanno risparmiando in quest’ultima frazione di campionato, andando ciascuna a segno almeno 2 volte in ogni match. Crediamo che sarà determinante la prima marcatura: il Napoli, qualora si portasse in vantaggio, sarebbe poi probabilmente in grado di difenderlo nonostante la Lazio si sia sempre dimostrata aggressiva e capace di registrare una rimonta. La squadra di Gattuso è senza dubbio avvantaggiata da un’ottima difesa, che potrebbe però vacillare a causa dell’assenza di Manolas. La squadra di Inzaghi, che gode di un ottimo riscontro nelle azioni che partono da contropiede, potrebbe affidarsi ai piedi vincenti di Ciro Immobile, autore di 16 gol in trasferta e 2 assist in questa stagione.
Per i padroni di casa invece la coppia vincente potrebbe dimostrarsi quella composta da Milik accompagnato per assist da Callejon.

 

Se la situazione ai vertici della classifica non sembra semplice, anche in zona retrocessione gli esiti stagionali sono tutt’altro che scontati. Infatti, sia Genoa che Lecce dovranno attendere il termine dei rispettivi match per conoscere il proprio destino. 1 solo punto le separa, ma per i giallorossi la salvezza arriverebbe solo in caso di sconfitta da parte dei grifoni.

Genoa-Verona, the assist match

Come dicevamo, il Genoa sarà costretto a giocarsi la permanenza nella massima lega fino al fischio finale. Tuttavia, i grifoni potrebbero accontentarsi anche di un pareggio per centrare il proprio obiettivo. All’andata terminò per 2-1 a favore della squadra veneta ma nulla è impossibile.
Le avversità sono comunque dietro l’angolo e partono dalle dichiarazioni di mister Juric sul voler vincere questo match, che hanno inoltre messo a tacere tutte quelle voci che lo accusavano, più o meno velatamente, di poter favorire la permanenza del Genoa in Serie A. I pronostici dell’incontro si mostrano favorevoli al Verona, squadra capace di concludere questa stagione a metà classifica e al di sopra di qualsiasi aspettativa.
Gli scaligeri saranno inoltre supportati da una rosa al completo, il Genoa invece potrebbe doversi privare di due dei suoi uomini di punta, Sanabria e Sturaro.
Proveranno a fare gli onori di casa Pandev (9 reti stagionali) e Criscito (8 gol), supportati da una difesa che ha dimostrato in diverse occasioni di essere una fortezza inespugnabile tra le mura del Ferraris. Proverà a dare manforte anche Schone, per lui 2 assist forniti in casa.
Pessina e Faraoni, i migliori realizzatori stagionali in trasferta, potrebbero scendere in campo con l’obiettivo di mettere i bastoni tra le ruote ai rivali. E attenzione, perché potrebbero trasformarsi in assistman, eventualmente alternati al candidato Zaccagni, per Di Carmine.
Infine, occhio alle ammonizioni: Romero è l’indiziato principale per i suoi, con un attivo di 13 gialli stagionali, mentre per la controparte sarà Amrabat il più a rischio, per lui 10 cartellini.

Lecce-Parma, tutti in rete

Anche tra Lecce e Parma saranno 90 minuti in cui ci si giocherà il tutto per tutto. I giallorossi, nonostante un andamento stagionale fiacco, hanno dimostrato di essere in grado di regalare spettacolo e forti emozioni tra le mura amiche, anche senza il sostegno e il calore del proprio pubblico.
Mancosu (14 reti stagionali, di cui 6 nei match casalinghi) e Lapadula (10 reti stagionali, di cui 5 in casa) potrebbero essere gli uomini in grado di stabilire le sorti della propria squadra, determinanti nello scorso match disputato contro l’Udinese dovranno dimostrare di avere ancora energie da spendere per la salvezza. Sappiamo inoltre dai precedenti che qualora il Lecce dovesse portarsi in vantaggio avrebbe tutte le carte in regola per riuscire a mantenere il risultato. L’obiettivo è tutto sommato raggiungibile contro una squadra che non vede nella difesa il proprio punto di forza. All’andata il Parma riuscì ad imporsi per 2-0. Hernani e Cornelius, migliori realizzatori per i gialloblù, saranno entrambi indisponibili per squalifica. Chi potrebbe prendere le redini? È plausibile che possano pensarci Gervinho e Kuluvevski, 5 gol in trasferta per entrambi.
Per concludere, occhio a Petriccione, per lui si sono levati ben 10 cartellini gialli quest’anno, un errore da parte sua potrebbe essere fatale.

E dopo questa disamina non ci resta che salutare la Serie A, in attesa del fischio d’inizio della prossima stagione.
Noi però non andiamo in vacanza, e vi terremo compagnia e aggiornati su tutti i prossimi principali eventi sportivi!

 

(Credits: Getty Images)

(19)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI