Serie A | Gol, marcatori e precedenti

Serie A | Gol, marcatori e precedenti

Serie A | Gol, marcatori e precedenti

41
0

La nona giornata si prospetta ricca di sorprese: l’Inter dovrà metter da parte i risultati negativi collezionati di recente e provare a ottenere i tre punti contro un Sassuolo mai domo in questo inizio di Serie A. L’Atalanta prova a riprendere fiducia e dopo la vittoria a Anfield in Champions ospiterà al Gewiss Stadium un Hellas Verona sibilino, mentre la Fiorentina cerca la svolta in una stagione iniziata con il piede sbagliato sul campo della capolista Milan.

Come sempre tutto condito da dati, statistiche, precedenti, previsioni e chi più ne ha più ne metta!
 
SASSUOLO – INTER, GOL E SPETTACOLO AL MAIPEI STADIUM
Tre punti separano in classifica i neroverdi dalla formazione allenata da Antonio Conte, sommerso dalle critiche dopo la brutta prestazione contro il Real Madrid in Champions League. Tutt’altra aria si respira sulla panchina del Sassuolo, con De Zerbi assoluto protagonista dei successi della sua squadra. Una eventuale sconfitta nerazzurra rischia di provocare qualche scossone in casa Inter, con uno score non all’altezza delle aspettative della società. Basta pensare che Conte ha vinto solo una delle ultime sei partite tra campionato e coppa, tra l’altro in rimonta dopo esser andato sotto di due gol contro il Torino.

La trasferta per i nerazzurri è ostica: l’Inter ha perso sette sfide di Serie A contro il Sassuolo e contro nessuna squadra ha subito più sconfitte dall’inizio del 2015 ad oggi (sette anche contro la Juventus). Dopo una serie di quattro sconfitte consecutive contro i modenesi in campionato, l’Inter è rimasta imbattuta nelle tre sfide più recenti, ottenendo una vittoria e due pareggi – tra cui spicca lo spettacolare 3 a 3 dello scorso giugno. Neroverdi che insieme al Milan e alla Juve preservano l’imbattibilità in campionato, ma che in casa hanno finora raccolto una vittoria e 3 pareggi (unico successo il 4 a 1 ai danni del Crotone). Uno dei punti cardine del Sassuolo è Domenico Berardi: l’attaccante della nazionale è andato a segno in sei delle sue ultime nove sfide di campionato contro l’Inter, una beffa considerato che si è definito tifoso della squadra nerazzurra. Dall’altro lato del campo, il solito Romelu Lukaku proverà a mettere a tacere le critiche piovute sulla sua squadra a suon di gol: il belga in campionato ha realizzato 7 gol e 2 assist in 7 gare disputate, ma è da notare come 4 di questi gol siano arrivati dopo il 60° minuto di gioco.
 
ATALANTA – VERONA, ZAPATA CERCA GOL IN CAMPIONATO
Due allenatori che si stimano a vicenda, con Juric che ha svolto il ruolo di secondo quando Gasperini allenava il Genoa, mettono a punto le loro tattiche per l’anticipo del sabato sera. L’Atalanta fresca del successo per 0 a 2 contro il Liverpool vede di fronte un Verona che ha smarrito quella verve d’inizio stagione, raccogliendo nelle ultime quattro gare solo una vittoria. In settimana l’Hellas è stato anche eliminato dalla Coppa Italia per mano del Cagliari a causa di un gol subito nei minuti di recupero. La situazione in infermeria è critica, con 8 giocatori fermi ai box tra cui Lazovic, Kalinic, Lovato e Gunter, tutti titolarissimi nello scacchiere del tecnico croato.

L’ultimo successo esterno del Verona in campionato risale a gennaio (2-0 vs SPAL): da allora nove pareggi e cinque sconfitte in 14 gare; tra le squadre attualmente in Serie A è infatti la formazione che aspetta da più turni la vittoria fuori casa. Dopo aver messo a segno 13 gol nelle prime tre gare di questa Serie A, l’Atalanta ne ha realizzati appena cinque nelle cinque partite più recenti. Una leggera flessione per l’attacco di Gasperini, con Duvan Zapata che non è partito titolare contro il Liverpool ma dovrebbe occupare la sua zona di competenza contro il Verona. L’attaccante colombiano ha realizzato la sua prima doppietta nel campionato italiano proprio contro il Verona quando indossava la casacca del Napoli. Finora nella Serie A di quest’anno ne ha siglati 2, a cui vanno sommate le 3 reti in Champions, ma quasi certamente amplierà il suo score. Sarà proprio lui ha incidere sul match siglando un gol?
 
MILAN – FIORENTINA, SENZA ZLATAN ROSSONERI COMUNQUE VINCENTI
Domenica alle 15 una delle partite più allettanti di giornata vede il Milan capolista giocare contro una Fiorentina alla ricerca di un sorriso. La squadra di Prandelli ne ha ritrovato mezzo in settimana vincendo, ma solo ai supplementari, contro l’Udinese in Coppa Italia grazie a un gol di Montiel. La viola è apparsa ancora lontana dalla sua forma migliore e il match contro il Milan potrebbe rappresentare un buon test per l’ex tecnico della nazionale, alla ricerca di punti utili a spezzare il cattivo andamento. Il Milan invece prosegue la sua corsa senza il suo leader Zlatan Ibrahimovic, fermo per qualche giornata a causa di un problema muscolare.

Ma a onor del vero, il Milan se la cava benissimo anche senza lo svedese: nel 2020 il Milan ha giocato cinque partite di Serie A senza Ibra, rimanendo imbattuto (4 vittorie e un pareggio). Inoltre, senza di lui in campo la percentuale di vittorie dei rossoneri sale dal 62.5% all’80%. In Europa League i rossoneri hanno pareggiato contro il Lille, in una partita dall’andamento spezzettato e facendo del turn over utile per far ritrovare le forze ai calciatori. La Fiorentina ha vinto le ultime due trasferte contro il Milan in Serie A: nel maggio del 2018, quando sulla panchina viola era seduto l’attuale allenatore dei rossoneri Stefano Pioli (0 a 1), e nell’ottobre del 2019 con il risultato finale di 1 a 3. Il primo gol del fantasista della Fiorentina Gaetano Castrovilli in Serie A è stato proprio al Giuseppe Meazza contro il Milan, nella partita di andata dello scorso campionato. In questa stagione ha già preso parte allo stesso numero di reti (cinque) della scorsa Serie A, giocando però 25 partite in meno. Chissà se proprio dal centrocampo viola arriveranno i principali pericoli per la retroguardia rossonera?

 

(Credits: Getty Images)

(41)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE