Serie A | Tutti contro tutti per un posto in Europa

Serie A | Tutti contro tutti per un posto in Europa

Serie A | Tutti contro tutti per un posto in Europa

26
0

La 30ª giornata di Serie A continua dopo i tre match che si sono giocati ieri Spezia-Crotone (3-2), Parma-Milan (1-3) e Udinese-Torino (0-1).
Inter ormai in super fuga scudetto incontrerà il Cagliari per una sfida che pare essere molto semplice per i ragazzi di Conte; Atalanta in trasferta a Firenze e Napoli in casa della Sampdoria. La Juve ospiterà il Genoa e tutte avranno il solito obiettivo: la zona Champions.

 

INTER – CAGLIARI, LAUTARO PRIMO MARCATORE?
L’Inter ha mancato l’appuntamento con il gol solo una volta nelle ultime 37 sfide di Serie A contro il Cagliari (0-2 nell’aprile 2013) e l’ultima volta che il Cagliari ha tenuto la porta inviolata in casa dell’Inter in Serie A risale al marzo 1992 (0-0): da allora i nerazzurri hanno realizzato 47 reti in 22 incontri (2.1 di media). È facile quindi pensare che l’Inter segnerà senza troppi problemi e che potrebbe tenere la porta immacolata, ma attenzione a Nainggolan: l’Inter è la vittima preferita del belga che conta in attivo 6 reti contro i nerazzurri.
Oltre al solito Lukaku, oggi potrebbe decidere le sorti del match Lautaro Martínez che ha segnato quattro reti e servito un assist in cinque sfide contro il Cagliari in Serie A, trovando la rete in tutte le quattro gare giocate da titolare nella competizione contro i sardi.

 

VERONA – LAZIO, GOL BIANCOCELESTE NEI PRIMI 15 MINUTI?
Dopo il successo per 2-1 nella gara d’andata, il Verona potrebbe vincere entrambe le gare stagionali in un singolo campionato di Serie A contro la Lazio per la prima volta dal 1984/85, ma consideriamo anche che la Lazio ha vinto otto delle ultime 10 sfide di Serie A giocate contro il Verona nel girone di ritorno. I biancocelesti sono la squadra che ha segnato più reti nel primo quarto d’ora di partita in questa Serie A: 10, lo stesso numero di gol realizzati dal Verona considerando i primi 30 minuti di gioco. Ciro Immobile ha segnato otto reti in otto sfide contro il Verona in Serie A – l’attaccante non trova tuttavia il gol da sette partite di Serie A e non ha mai registrato una striscia più lunga senza reti con la maglia della Lazio nel massimo campionato. Chissà se contro il Verona riuscirà a ritrovare il gol, ma, dovesse accadere, il capitano della Lazio diventerebbe il quinto giocatore più veloce a raggiungere 150 reti in Serie A a partire dalla prima marcatura (8 anni e 228 giorni) – davanti a lui solo Nordhal, Meazza, Nyers e Signori. Buon motivo per segnare, no?

 

JUVENTUS – GENOA, DYBALA E RONALDO PER I 3 PUNTI
Sia Juventus che Genoa hanno perso 10 punti da situazione di vantaggio in questo campionato; dall’altro lato, i bianconeri ne hanno guadagnati 10 una volta sotto nel punteggio, il Grifone nove. Pirlo deve recuperare assolutamente terreno e per farlo deve ripartire subito dal Genoa considerando che due bianconeri sono particolarmente fastidiosi per i genoani: Ronaldo e Dybala.
Paulo Dybala ha segnato sette reti contro il Grifone in campionato, inclusa la sua prima tripletta in Serie A (agosto 2017) – solo contro l’Udinese ha realizzato più gol nel torneo (otto); mentre tra le squadre contro cui Cristiano Ronaldo ha segnato nel 100% delle sfide di campionato, il Genoa è quella affrontata più volte in carriera nei Top-5: il portoghese della Juventus ha infatti trovato il gol in tutte le quattro gare di Serie A contro il Grifone (cinque reti).

 

SAMPDORIA – NAPOLI, A QUAGLIARELLA RISPONDE INSIGNE
Il Napoli ha vinto nove delle ultime 10 sfide contro la Sampdoria in Serie A (1P), segnando 2.6 gol di media a partita. Essendo un buon periodo per i partenopei, che pare si siano ripresi alla grande dopo l’ultima delusione in Europe League, oggi non sarà una partita semplice per i ragazzi di Ranieri visto che affronteranno una squadra che ha trovato il gol in tutte le ultime 17 partite di Serie A nonostante sia la squadra che ha colpito più legni in campionato nelle ultime 3 stagioni (63). Ranieri si affiderà all’esperienza di Fabio Quagliarella che ha realizzato un gol in ciascuna delle tre sfide con la maglia della Sampdoria al Ferraris contro il Napoli in campionato. Il classe ‘83 ha segnato otto reti contro i Partenopei in Serie A, a partire dal 2000 nessuno ha fatto meglio contro il Napoli nel torneo, al pari di Antonio Di Natale. Dall’altra parte, però, Gattuso ribatte con Lorenzo Insigne. Il capitano del Napoli ha segnato sei reti contro la Sampdoria in Serie A, solo contro la Fiorentina ha fatto meglio nel torneo (otto). La squadra blucerchiata è quella contro cui il classe ’91 ha vinto più partite nel massimo campionato (13).

 

ROMA – BOLOGNA, PRIMO GOL SARÀ DEI PADRONI DI CASA?
Dopo la vittoria nella gara di andata di Europa League contro l’Ajax, la Roma deve dimostrare che merita un posto tra le prime della classe anche in campionato nonostante stia attraversando un periodo non proprio roseo.
Ai capitolini non aiuta sapere che la Roma è la squadra contro cui il Bologna ha vinto più partite di Serie A: 50 – completano 43 pareggi e 52 successi giallorossi. La squadra di Siniša Mihajlović ha vinto l’ultima trasferta all’Olimpico contro la Roma in campionato, i rossoblù potrebbero ottenere due successi fuori casa di fila in Serie A contro i giallorossi per la prima volta dal 1959.
Da una parte la Roma è la squadra che in percentuale ha segnato più gol nel 1° tempo (58%) in questo campionato, dall’altra il Bologna è quella che ne ha subiti in % di più nella prima frazione di gioco (56%). Che la Roma sia la prima squadra a segnare?

 

FIORENTINA – ATALANTA, PROBABILE VITTORIA DELLA DEA
L’Atalanta ha vinto le ultime due sfide contro la Fiorentina in campionato e dopo il successo per 3-0 nel match d’andata, l’Atalanta potrebbe vincere entrambe le gare stagionali di Serie A contro la Fiorentina per la prima volta dal 1992/93. Con Gian Piero Gasperini alla guida, l’Atalanta ha vinto il 54% delle partite in Serie A, registrando una media di 1.9 punti – senza il tecnico piemontese la Dea ha ottenuto il 29% di successi nel torneo nell’era dei tre punti a vittoria, con una media di 1.2 punti. Oltre a Vlahovic, l’Atalanta dovrà fare particolare attenzione a Giacomo Bonaventura che ha disputato le sue prime 99 presenze in Serie A con l’Atalanta, realizzando 14 gol nel torneo tra il 2008 e il 2014; contro la Dea il classe ’89 ha segnato tre gol nella massima serie.
Gasperini arriva al Franchi senza Pessina per via del Covid e di Hateboer, ancora alle prese con il problema al piede. Potrebbe però giocare Muriel dal 1’ che è a un solo gol dallo stabilire il suo record di marcature in una singola stagione di Serie A. Il colombiano ha collezionato 19 presenze e sei gol con la maglia della Fiorentina nel 2019 in campionato.

 

BENEVENTO – SASSUOLO, OCCHIO AI CALCI PIAZZATI DEI PADRONI DI CASA
E con questo match che si giocherà domani sera, chiudiamo le porte alle 30ª giornata. Il Sassuolo è imbattuto contro il Benevento in Serie A (2V, 1N), solo contro SPAL (sei) e Frosinone (quattro) ha disputato più match nel massimo campionato senza mai perdere, ma attenzione, il Benevento ha un’arma che giocherà a suo favore: è la squadra che ha segnato più gol in percentuale su calcio piazzato nella Serie A 2020/21 (53%: 16/30). Viceversa, nessuna squadra ha subito meno reti in % sia del Sassuolo che del Benevento su calcio da fermo (20% entrambi). I giocatori da tenere sotto osservazione sono Marco Sau del Benevento che ha segnato quattro reti contro il Sassuolo in Serie A (solo contro il Genoa -cinque- ha realizzato più gol nel massimo campionato) e Filip Djuricic che ha già eguagliato il suo bottino di reti dello scorso campionato (cinque); il fantasista serbo, prima di trasferirsi al Sassuolo, aveva collezionato 15 presenze con la maglia del Benevento in Serie A nel 2018, proprio con De Zerbi in panchina.

 

(Credits: Getty Images)

(26)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE