6 motivi per cui Gabigol deve partire titolare

6 motivi per cui Gabigol deve partire titolare

6 motivi per cui Gabigol deve partire titolare

14.10K
0

Con le assenze di Icardi e Perisic domenica potrebbe essere una buona giornata per Gabigol, la SNAI quota il suo esordio dal primo minuto in campionato a 25, ma noi ci crediamo.

Ecco infatti 6 motivi più o meno convincenti per cui Gabriel Barbosa dovrebbe giocare titolare.

#1 Il primo voto per i suoi fantallenatori: 

Hai speso 60 milioni pensando di fare il colpaccio, hai rinunciato a Dzeko per lui e a distanza di mesi ti stai per sparare. La media di minuti in campo è leggermente superiore a quanto duri tu davanti a “The best of Lisa Ann”. Le tue speranze di vederlo titolare erano ormai sepolte, quando il giudice sportivo ha deciso di farti un regalo: 2 giornate a Perisic e a Icardi e in un attimo l’attacco nerazzurro si ritrova privo dei suoi padroni.

Tocca quindi sostituirli, con il brasiliano che scalpita per una maglia da titolare.Stiamo a vedere, il +3 domenica è il sogno di tanti fantallenatori delusi.

#2 Il prescelto dal divino:

Da quando ha lasciato l’Inter ha creato un vuoto incolmabile. Di calciatori così completi se ne son visti ben pochi in Europa. Imprendibile, infallibile sottoporta e con il suo dribbling verdeoro incantava i suoi tifosi ogni domenica, lasciandoli esterrefatti. Quanto ci manca il Divino Jonathan. La sua prima stagione all’Inter ricorda molto quella di Gabriel Barbosa: poche partite, poche magie. Ma alla prima occasione ha dimostrato quanto valeva, con quel tocco a due metri dalla porta indimenticabile. Guarda caso tutti e due provengono dal Santos, guarda caso ogni volta che gli veniva concessa l’opportunità di scendere, San Siro esplodeva nel suo boato da pelle d’oca. E se Gabigol fosse davvero il prescelto scelto dal Divino come suo successore? E se davvero Gabigol avesse un talento onnipotente?

#3 30 milioni di buoni motivi:

Va bene che il Suning ha soldi da buttare nel cesso, va bene che la società è stata abituata fin troppo bene ai colpi di Branca, ma 30 milioni su una poltrona in panchina sono davvero un macigno.

Almeno proviamo a vedere se questo investimento è stato un fallimento oppure un abbaglio degli allenatori nerazzurri.

Perché è vero che il mercato si sta evolvendo e sta superando cifre astronomiche, ma il fairplay finanziario è li dietro l’angolo che aspetta il bilancio positivo.

#4 Gioca coi morti dell’Empoli:

Tutto il rispetto per l’Empoli, ma a parte Skorupski che mi fa perdere le bollette, a parte qualche sporadica giocata di Mchelcoso l’Empoli non va avanti manco alla Play Station.
Gabriel potrebbe dire la sua e addirittura segnare con il giusto minutaggio ed una botta di culo.
Vogliamo dargli questa occasione?

#5 Basta foto di PES:

I giocatori ostentano bella vita, mettono foto di esultanze, gol, dribbling, ma pure passaggi sbagliati, Gabigol continua a mettere quelle cazzo di foto di PES e a ripetere allo sfinimento “Sia fatta la volontà di Gesù”.
Vogliamo dargli l’occasione di mettere finalmente una foto di campo pure a lui?

#6 Diamo la pensione a Palacio:

Dal triplete al triplo bypass il passo è un attimo. E ok che Rodrigo era ancora al Genoa quando Mou & co. conquistavano l’Europa, ma lasciamo andare in pensione Palacio e il suo codino. Che tra un po’ ha bisogno del respiratore.

(Credits: La Presse)

(14096)

Calciatori Brutti Genuini, fuori dagli schemi, veri. A breve anche pregiudicati.

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI