fonseca

LILLE, FRANCE - APRIL 16: Paulo Alexandre Rodrigues Fonseca, coach of Lille OSC, reacts during the Ligue 1 match between Lille OSC and Montpellier HSC at Stade Pierre-Mauroy on April 16, 2023 in Lille, France. (Photo by Sylvain Lefevre/Getty Images)

È iniziata l’era Fonseca al Milan con la consueta conferenza stampa di presentazione avvenuta questa mattina. Il tecnico arriva dall’esperienza positiva al Lille e ritorna in Serie A dopo la parentesi con la Roma qualche stagione fa. L’allenatore portoghese è chiamato a dimostrare di valere una panchina così prestigiosa, per una squadra che punta a tornare al vertice della Serie A dopo due anni di astinenza dai trofei.
Mezzora di conferenza, dove fra i tanti argomenti toccati, abbiamo scoperto il destino di Origi e Ballo-Tourè, entrambi aggregati alla rosa del Milan Futuro e quindi destinati all’addio.

Sulle orme di Mou

Fonseca ha ringraziato la società, si è detto motivato per l’inizio della nuova stagione, dichiarando di aver visto il museo rossonero, compresi gli spazi vuoti indicatigli da Ibrahimovic. Spazi da riempire con nuovi trofei. “Chi viene al Milan lo fa per vincere, ho la consapevolezza di avere una grande responsabilità, ma sono anche tanto orgoglioso. L’ultimo allenatore straniero ad aver vinto in Italia è stato Mourinho? Io voglio essere il prossimo”.

La filosofia di gioco

Poi Fonseca si è concentrato sulla filosofia di gioco: “La storia del Milan è basata su un calcio offensivo, per vincere bisogna essere dominanti e io voglio costruire una squadra coraggiosa, reattiva e offensiva. Credo molto nella rosa che abbiamo, ma abbiamo bisogno di qualche calciatore, un paio di posizioni sono da migliorare. Aspetto a breve il numero nove che vogliamo”, ha detto Fonseca.

Su Leao e i tifosi

Blindato Leao: “Mi aspetto un giocatore motivato, che dia tutto per la squadra”. Mentre sullo scetticismo dei tifosi Fonseca ha chiarito: “Voglio fargli capire che siamo una squadra ambiziosa, che giocherà per vincere. Devo convincerli, lo so bene, ma sono sicuro che ci sosterranno sempre”.
(Credits: Getty Images)