I MILLE VOLTI DELLA SERIE A SPIEGATI DAI NUMERI (PARTE 1)

I MILLE VOLTI DELLA SERIE A SPIEGATI DAI NUMERI (PARTE 1)

I MILLE VOLTI DELLA SERIE A SPIEGATI DAI NUMERI (PARTE 1)

23
0

Dopo 7 giornate dall’inizio del nostro massimo campionato di calcio, il Napoli è in testa alla classifica a punteggio pieno. Ma secondo gli esperti è sempre l’Inter (30%) ad avere la maggior probabilità di vincere lo scudetto, seguita proprio dal Napoli, da Juventus e Milan a braccetto e solo a distanza da Roma e Atalanta.

Ma gli appassionati di calcio sanno che in un campionato ci sono tante altre classifiche e sfide nelle sfide, più o meno importante, che possono affascinare e appassionare. Qui di seguito ne analizzziamo qualcuno, nella prima parte del nostro Speciale Serie A.

 

CHI SARA’ IL CAPOCANNONIERE?

Immobile e Dzeko 6 reti, Lautaro 5 seguiti da un folto gruppone a 4 in cui spiccano, fra gli altri, Vlahovic e Osimhen. Chi vincerà la classifica dei bomber succedendo a Cristiano Ronaldo che lo scorso anno arrivò davanti a tutti con 29 goal siglati? Secondo gli addetti ai lavori al momento il favorito al 28% delle probabilità è Ciro Immobile che in questo caso si ripeterebbe dopo essere stato già capocannoniere nel 2014, 2018 e 2020.

 

CHI AVRA’ MAGGIORMENTE INCREMENTATO LA PROPRIO CLASSIFICA RISPETTO ALLO SCORSO CAMPIONATO?

Dopo il primo quinto di stagione, possiamo già osservare squadre che stanno facendo meglio (o peggio) rispetto sia al 2019/2020, sia alle aspettative. Fra quelle che al momento sembrano maggiormente migliorate rispetto alla scorsa annata c’è la Fiorentina di coach Italiano. I viola, che lo scorso anno chiusero con un misero 13esimo posto, finendo più vicini alla zona retrocessione che a quella Europea, oggi hanno già collezionato 12 punti (più di un terzo di quelli messi assieme alla fine dello scorso torneo). E’ logico quindi al momento aspettarsi che la formazione che si sarà maggiormente migliorata rispetto alla passata stagione sarà proprio quella gigliata.

 

ATTACCHI E DIFESE, QUALI SARANNO LE MIGLIORI (E PEGGIORI)?

Al momento l’Inter con 22 goal segnati è il miglior attacco, mentre il Napoli con 3 reti concessi ha la difesa meno battuta. Maglia nera invece per l’attacco di Venezia e Salernitana (5 goal siglati) e per la retroguardia dello Spezia (19 reti subite). I valori resteranno gli stessi fino alla fine del campionato? Secondo gli esperti, l’Inter col 57% delle probabilità dovrebbe chiudere con l’attacco più prolifico; il Napoli col 48% con la difesa meno vulnerabile e Salernitana e Spezia (entrambe al 40%) si giocano il cucchiaio di legno come peggior attacco.

 

CHI CENTRERÀ’ GLI OBIETTIVI STAGIONALI?

Scudetto, Champions, Europa League e salvezza. Ogni squadra a inizio campionato si è prefissata un obiettivo più o meno dichiarato. Ma quali sono le proiezioni degli analisti in questo caso? La Roma di Mourinho, ad esempio riuscirà a tornare a giocare la Champions League? Al momento la probabilità che questo avvenga è solo del 42%. Dalla parte alta della classifica passiamo ai bassifondi. Il Cagliari (che ha già cambiato tecnico), è clamorosamente ultima in classifica con soli 3 punti. I Sardi rischiano davvero la B? Secondo gli addetti ai lavori questa opzione è valutata al 30%.

 

QUALE SARA’ L’ACCOPPIATA IN ORDINE A FINE STAGIONE?

Osservando e analizzando quanto si è visto nelle prime giornate, si ha la sensazione di poter vivere il campionato più incerto ed equilibrato degli ultimi 20 anni. Sarà davvero così o a un certo punto della stagione una compagine andrà in fuga? E se accadrà, quale team sarà in grado di seguirla a ruota? Solo alla fine della 38esima giornata sapremo chi si sarà piazzato primo e chi secondo anche se gli esperti hanno già tratto le loro conclusioni: Inter-Napoli, Inter-Juventus e Inter-Milan (rigorosamente in ordine e quindi con i nerazzurri di nuovo campioni d’Italia) sono le eventualità più probabili.

 

(Credits: Getty Images)

(23)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE