Serie B | Tra pareggi, cartellini e marcatori

Serie B | Tra pareggi, cartellini e marcatori

Serie B | Tra pareggi, cartellini e marcatori

23
0

Mancano sei giornate al termine della regular season di Serie B e l’Empoli, con due giornate da recuperare, al momento resiste in vetta alla classifica tallonata da un Lecce rivitalizzato dalle ultime prestazioni. Al contempo, è ormai definitiva l’incredibile cavalcata della Ternana matematicamente promossa dalla C per la prossima stagione, mentre in fondo alla classifica tremano quattro club alla disperata ricerca di punti salvezza.

 

LECCE – SPAL, LA CLASSE DI RODRIGUEZ FARÀ LA DIFFERENZA?
Il Lecce, come detto, è in striscia positiva e arriva da sei vittorie consecutive che gli hanno consentito di scavalcare le concorrenti e occupare il secondo posto. La SPAL dovrà invece accontentarsi di un piazzamento ai play off, ancora tutt’altro che certi, per tentare il salto di categoria a un anno di distanza dalla retrocessione. Gli emiliani arrivano da tre partite con risultati utili (1 vittoria, 2 pareggi), ma, dato più interessante, la media di 2,2 reti a partita in stagione è una delle più basse delle Serie B. In sei delle ultime sette gare i biancoazzurri hanno fatto registrare meno di 2,5 gol a partita. Al contrario, il Lecce è la squadra che ha segnato più reti in questa stagione, con una media totale di 3 gol a partita. Con Marco Mancosu fermo ai box per problemi fisici, i pugliesi hanno comunque una rosa abbastanza larga e si coccolano il gioiellino prelevato dal Real Madrid Pablo Rodriguez. Il 19enne nato a Las Palmas, dopo un inizio di stagione falcidiata dagli infortuni, si è conquistato il suo spazio realizzando 5 gol e 3 assist. Di solito Corini lo lancia a partita in corso, tentando di sfruttare la sua tecnica per superare gli avversari e nelle ultime tre partite ha ripagato la fiducia del mister con un gol e un assist. Sarà una sua giocata a decidere la partita?

 

ASCOLI – MONZA, DIAW ALLA RICERCA DEL GOL
Doppio salto per i brianzoli? Il punto interrogativo che a inizio stagione pareva un dettaglio di poco conto ora diventa necessario. Nonostante il mercato sontuoso architettato da Galliani, con acquisti da Serie A più che da cadetteria, il Monza tra alti e bassi si ritrova in quarta posizione e ancora possono sperare di eliminare quel punto di domanda. Il cambio di panchina non ha portato particolari giovamenti, anzi, nelle ultime tre gare i brianzoli hanno perso per 4 a 1 in casa contro il Venezia e pareggiato con Entella e Pescara, entrambe agli ultimi posti della Serie B. L’Ascoli ha conquistato 31 punti in 32 partite ed è al momento in zona playout a pari punti con la Reggiana. I bianconeri nell’ultima giornata sono riusciti a scucire tre punti al Vicenza e in casa non perdono da tre turni. Attenzione ai cartellini, l’Ascoli è infatti la squadra che ne ha collezionati di più in questa stagione con 74 gialli e ben 9 espulsioni! Marcel Buchel guida questa classifica con 8 gialli e 2 rossi, sarà nuovamente redarguito dall’arbitro? Il Monza sarà senza Balotelli, Finotto e Gytkjaer nel reparto offensivo, mentre il super acquisto invernale di Davide Diaw non ha ancora dato i suoi frutti. La punta prelevata dal Pordenone con i ramarri ha messo a segno 10 gol, ma è ancora a secco con la casacca dei brianzoli. Si sbloccherà in questo match?

 

VENEZIA – COSENZA, LA COSTANTE DEL SEGNO X
A meno due dal Monza troviamo il Venezia che vuole consolidare la posizione in classifica in vista dei quasi certi play off. I lagunari arrivano da tre partite terminate con tre esiti diversi e l’ultima gara in casa contro la Reggina è stata una sconfitta da archiviare al più presto. Un’altra calabrese però potrebbe rompere le uova nel paniere per i veneti: il Cosenza ha bisogno di punti per continuare a sperare nella salvezza diretta e distanziare le inseguitrici che tentano l’assalto alla zona play out. Nell’ultimo match i rossoblù sono stati battuti in casa dalla Cremonese, ma hanno anche colpito due legni. Inoltre, il Cosenza soffre della sindrome della pareggite in questa stagione con ben 17 risultati terminati in parità è la squadra ad averne registrato di più in stagione. Guardando i precedenti, nelle ultime quattro partite tra queste due squadre l’esito X è stato una costante e ci sono grosse probabilità che questo trend prosegua.

 

(Credits: Getty Images)

(23)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE