SERIE B, IL PISA SFIDA L’ASCOLI E METTE NEL MIRINO I PLAY-OFF

SERIE B, IL PISA SFIDA L’ASCOLI E METTE NEL MIRINO I PLAY-OFF

SERIE B, IL PISA SFIDA L’ASCOLI E METTE NEL MIRINO I PLAY-OFF

32
0

Pisa contro Ascoli è a tutti gli effetti una sfida affascinante, ma soprattutto una partita importante che riserverà ad ambedue le squadre la possibilità di affacciarsi sulla terrazza con vista play-off. Da quando Luca D’Angelo siede nuovamente sulla panchina dei toscani, i nerazzurri non perdono più. Sono infatti ben dieci i risultati utili consecutivi nonché seconda miglior striscia aperta dopo quelle del Sudtirol (12). L’Ascoli di Bucchi, invece, è reduce da due pareggi consecutivi ed è ubicato al nono posto della graduatoria, a una lunghezza di distanza dalle porte degli spareggi promozione.

 

PISA-ASCOLI, COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE

PISA: Il Pisa come già anticipato non perde da dieci partite consecutive e domenica scorsa ha ottenuto un punto prezioso nella tana del Bari (0 a 0), in una gara che poteva girare sfavorevolmente a causa dell’espulsione di Rus a un quarto d’ora dalla fine. La banda nerazzurra, dopo un avvio disastroso, sta risalendo lentamente e si è riportata ai confini della zona play-off, grazie all’avvento dello specialista Luca D’Angelo. 

ASCOLI: momento complicato, invece, per la squadra marchigiana (a secco di vittoria dalla fine di ottobre). A seguire sono arrivati tre segni “X” contro Brescia e Sudtirol in trasferta e Como nell’ultimo match giocato al Del Duca. Nonostante i pochi punti racimolati l’Ascoli di Bucchi mostra sempre una buona dose di carattere e determinazione, soprattutto nei momenti complicati.

 

GIOCATORI DA TENERE D’OCCHIO

Nel Pisa l’attenzione è tutta rivolta a Ernesto Torregrossa. L’attaccante della Nazionale del Venezuela sta vivendo un momento difficile nella fase di realizzazione, ma continua ad essere il faro dell’attacco nerazzurro. Altro elemento prezioso da considerare è il giovanissimo Morutan, il quale ha avuto un impatto eccezionale con il difficile campionato di Serie B. Nel roster di Bucchi, invece, il giocatore con maggior talento è sicuramente Nicola Falasco, protagonista indiscusso nella partita giocata contro il Como di Moreno Longo. Menzione particolare anche per l’esperto Dionisi, che nella passata stagione ha trascinato i bianconeri a giocarsi il turno preliminare contro il Benevento ai play-off. 

 

LE PROBABILI FORMAZIONI

Luca D’Angelo dovrebbe proporre il consueto albero di Natale, ovvero il 4-3-2-1. Tra i pali prenderà il suo posto Livieri; pacchetto difensivo formato da Esteves, Hermannsson, Barba e Beruatto. La regia del centrocampo sarà affidata a De Vitis con Touré e Mastinu che agiranno da interni. In avanti spazio alla fantasia di Morutan e dell’ex Cagliari Tramoni, i quali avranno il compito di innescare Ernesto Torregrossa, unico terminale offensivo. Bucchi, invece, opterà per gli stessi undici visti nella sfida contro il Como. In porta ci sarà Guarna; linea difensiva formata da Simic, Botteghin e Bellusci. Falzerano, Collocolo, Eramo, Caligara e Falasco completeranno il massiccio e robusto centrocampo; mentre Lungoyi e Dionisi formeranno la coppia d’attacco.

PISA (4-3-2-1): Livieri; Esteves, Hermannsson, Barba, Beruatto; De Vitis, Tourè, Mastinu; Moutan, Tramoni; Torregrossa. All.: D’Angelo.

ASCOLI (3-5-2): Guarna; Simic, Botteghin, Bellusci; Falzerano, Collocolo, Eramo, Caligara, Falasco; Lungoyi, Dionisi. All.: Bucchi.

 

(Credits: Getty Images)

(32)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE