Serie B, si comincia?

Serie B, si comincia?

Serie B, si comincia?

85
0

L’interrogativo al posto dell’esclamativo è d’obbligo per questa prima giornata visto che in Serie B si comincia sicuramente ma in attesa della pronuncia del 7 settembre da parte del Collegio di Garanzia dello Sport il quale deciderà in merito alla delibera della Lega B che ha confermato la serie cadetta a 19 squadre ed il blocco dei ripescaggi (ve ne abbiamo parlato estensivamente qui). Quella di settembre sarà una decisione che potrebbe stravolgere i campionati, ma, ufficialmente, stasera Brescia e Perugia scenderanno in campo regolarmente e noi siamo a qui proporvi le quote SNAI di questo e degli altri incontri in attesa dei successivi sviluppi.

ULTIMI COLPI DI MERCATO – Salernitana scatenata nelle ultime ore del mercato che si è chiuso la settimana scorsa: la squadra di Lotito ha messo a segno Milan Djuric (attaccante bosniaco) a titolo definitivo e Francesco Di Tacchio, svincolato di lusso dall’Avellino, oltreché all’arrivo dalla Lazio di Djavan Anderson nell’ottica delle sinergie tra i due club ‘gemelli’. Un altro svincolo dalla capitale irpina è Matteo Ardemagni, subito carpito dall’ambizioso Ascoli del nuovo corso. In prestito dal Bologna, il Palermo si è assicurato le prestazione dell’italo-uruguayano, Cesar Falletti, 14 presenze ed una rete per il centrocampista cresciuto nel Club Atletico Cerro è già transitato dalla B alla Ternana (2013-2017, 124 presenze e 18 reti), per la squadra di Tedino un ottimo innesto che si aggiunge a quello del rumeno Puscas, in prestito dall’Inter ma già un abitué della serie cadetta (Bari, Benevento e Novara). Discreto il trasloco da Chiavari a La Spezia (in prestito) per il centrocampista Marco Crimi che arriva insieme all’attaccante bulgaro Andrej Galabinov, uno che in B i suoi goal li ha fatti. Il Pescara mette a segno Matteo Ciofani per la difesa dal Frosinone, un trasferimento a titolo definitivo per una bandiera ciociara che torna in B ma torna anche a casa: il trentenne avezzanese è cresciuto nelle giovanili del Delfino. Buoni i colpi del neopromosso Lecce che prende in prestito La Mantia e Scavone. Un altro ritorno a casa è quello di Cristian Galano, foggiano che per la prima volta vestirà la maglia del club rossonero ed è pronto per l’esordio di domenica contro il Carpi. Un altro svincolato biancorosso è Alan Empereur che, come altri, segue Fabio Grosso a Verona dal capoluogo pugliese che ripartirà dalla Serie D con la nuova creatura di Aurelio De Laurentiis.
Attaccanti in cerca di riscatto: lo sono Nicola Citro che si accasa al sempre ambizioso Venezia, e Riccardo Maniero, che da Novara scende in Calabria al Cosenza. Occhio al trequartista ’97 Clemenza (di proprietà della Juventus) in prestito al Padova. Importante il rinnovo che il Brescia ha concluso con Tonali un paio di giorni fa: il classe 2000 ha ottenuto 3 anni di contratto ed il Brescia un sicuro ritorno economico in caso di interessamento dai piani alti.

NOI INTANTO GIOCHIAMO – Nonostante un paventato sciopero indetto dall’AIC e dai suoi affiliati, Brescia e Perugia saranno regolarmente in campo stasera. Un comunicato stampa del club lombardo ha ribadito che il Perugia ed i suoi tesserati giocheranno la partita come previsto (stasera alle 21:00). Il Perugia, dal canto suo, ha presentato la squadra mercoledì sera al ‘Renato Curi’. Quindi, business as usual in Serie B. Un comportamento opposto a quello della Lega Pro, dove il presidente Gravina ha annunciato il rinvio del campionato di Serie C che partirà il 15 settembre con il calendario presentato l’8, il giorno dopo la sentenza del Collegio. Grande entusiasmo intorno al ‘nuovo Brescia’ di Cellino e del tecnico Suazo, una squadra che il vulcanico patron ha finalmente potuto costruire secondo i suoi desideri e che stasera dovrebbe schierare il tridente Tremolada, Donnarumma e Morosini. Talmente ambizioso il Brescia da ricordare al neo-acquisto, Simone Romagnoli (difensore proveniente dall’Empoli) il Carpi della promozione di cui lui fu un protagonista: ‘ho trovato una bella squadra, fatta di giovani con tanta voglia di fare, che un po’ mi ricorda quella della promozione in A con il Carpi.’ Curiosità anche attorno al Perugia di Nesta, che comincia da zero in Umbria dopo avere traghettato il Grifo ai play-off. Gli acquisti fanno pensare ad una stagione nuovamente da protagonisti con i play-off come obiettivo minimo, per questo Brescia è un ottimo test iniziale: l’anno scorso il Perugia ha perso al ‘Rigamonti’ (2-1) in rimonta in una di quelle tante partite sfuggite di mano. Brescia favorito (1 a 2.25 contro il 3.45 del 2) ma un pareggio a 3.15 potrebbe aprire il campionato con il più popolare dei tre segni, l’X, uscito nei due incontri in Lombardia del 2016 (2-2 e 1-1).

VAI COL DERBY – Ed è subito derby! A scaldare la fantasia dei tifosi ci penseranno Hellas Verona e Padova, che si incontrano per prima volta dal 2013, quando, alla 29esima giornata, il Padova espugnò il Bentegodi (0-2). I ricordi in questo stadio sono dolcissimi per i biancorossi negli ultimi tre precedenti: due vittorie (l’altra per 0-1 del 2009) ed un pareggio (2-2) del 2011. L’Hellas di Grosso, però, parte favoritissima: 1 a 1.75 contro il 5.45 del 2, ma siamo sicuri che la squadra di Bisoli se la giocherà. ‘Il Verona di Fabio Grosso è sicuramente una grande squadra, probabilmente tra le favorite alla vittoria del campionato, ’infatti primeggia nelle quote ante-post a 4.50 ‘ma noi ce la giocheremo perché stiamo lavorando sodo per arrivare pronti all’appuntamento ha dichiarato il veterano centrocampista Luca Belinghieri, transitato dalla B con 8 club diversi! D’altronde nel 2016-17 il Verona di Pecchia avrebbe dovuto sbaragliare la concorrenza e vincere la B quasi in carrozza, ed invece sappiamo come è andata a finire: SPAL vincitrice della B e Verona in A grazie alla miglior differenza reti sul Frosinone. Quel Verona partì alla grande contro il Latina (poi retrocesso) vincendo 4-1, una prestazione ed un risultato che sono nelle corde di questa squadra.

INCONTRI AL PEPE – Interessanti incontri saranno sicuramente quelli di sabato tra Salernitana e Palermo, e la sfida del ‘Penzo’ tra Venezia e La Spezia. Quest’ultimo ci propone la sfida tra l’interessante attacco spezzino e la difesa del post-Inzaghi, che ha cambiato davvero poco sia in termini di uomini che di modulo (3-5-2) nonostante il cambio tecnico. Una partita che potrebbe essere più equilibrata di quello che le quote ci dicono: 1 a 2.20 contro il 3.55 del 2, per questo l’X a 3.10 ci strizza l’occhiolino. Il Palermo del Tedino-Bis ricomincia da Salerno campo dalle fortune alterne per i colori rosanero: 1 vittoria (l’anno scorso), 1 pareggio ed una sconfitta (in Coppa Italia) dal 2003 ad oggi. Zamparini vuole la promozione diretta senza se e ma: ‘una difesa con Struna, Bellusci e Rajkovic sarebbe la più forte della Serie B; avere a centrocampo Aleesami, Rispoli, Chochev, Jajalo e Murawski sarebbe una garanzia. Questo Palermo è una delle favorite,’ e lo è secondo i quotisti SNAI che lo danno a 5.00 per la vittoria finale, uno 0.50 in meno del Verona che potrebbe stizzire il patron rosanero, già, ca va sans dire, sul piede di guerra col tecnico: ‘bisogna vedere i risultati, c’è bisogno che giri primo in classifica come lo scorso anno e poi mantenga questa posizione’ un avviso per tutti i tecnici liberi sul mercato di aggiornarsi sulle prestazioni dei rosanero e tenersi eventualmente pronti. Non vorremmo essere Tedino in queste ore antecedenti il debutto su un campo dove i padroni di casa hanno fatto 30 dei loro 51 punti finali.

LA BOLLETTA – Considerato che il Livorno riposa, la curiosità rivolta verso le neopromosse si concentrerà ad Ascoli dove l’interessantissimo Cosenza del tecnico Braglia sfida il nuovo corso ascolano. Le botte prese in Coppa Italia contro il Torino (4-0) sono state una falsa partenza per i calabresi ma anche un rodaggio per un incontro decisamente alla portata dei lupi, l’X a 2.95 è molto ghiotto. L’1 di Foggia-Carpi a 1.90 sembra quasi una garanzia mente il Crotone potrebbe vincere la prima fuori a Cittadella, considerato che la squadra di Venturato non è tipicamente a suo agio al ‘Tombolato’: 2 a 3.00.

BRESCIA-PERUGIA X quota SNAI 3.15
CREMONESE-PESCARA 1 quota SNAI 2.10
SALERNITANA-PALERMO 2 quota SNAI 2.50
VENEZIA-SPEZIA X quota SNAI 3.10
VERONA-PADOVA 1 quota SNAI 1.75
ASCOLI-COSENZA X quota SNAI 2.95
CITTADELLA-CROTONE 2 quota SNAI 3.00
FOGGIA-CARPI 1 quota SNAI 1.90
BENEVENTO-LECCE 1 quota SNAI 1.80

Multipla ‘Neopromosse vs. Retrocesse’
VERONA-PADOVA (1 – 1.70)
ASCOLI-COSENZA (X – 2.90)
CITTADELLA-CROTONE (2 – 2.95)
BENEVENTO-LECCE (1 – 1.80)
Scommessa 10€ – Possibile vincita 278.77€

 

Scopri i  bonus scommesse di benvenuto che SNAI ha pensato per te!

Gioca sempre responsabilmente.

Credits: Getty Images

(85)

Angelo Palmeri Scrive di calcio estone e dell'est su www.rumodispo.com ed è apparso con di... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI