Serie B, siamo al rush finale!

Serie B, siamo al rush finale!

Serie B, siamo al rush finale!

43
0

Ultima giornata di questa straordinaria stagione di Serie B. Benevento e Crotone hanno già staccato il biglietto per la massima serie, mentre il Livorno dovrà tornare in Lega Pro. Per questo finale di campionato abbiamo selezionato 4 partite che crediamo possano ancora regalare forti emozioni non solo ai tifosi!

COSENZA – JUVE STABIA, NON PER CUORI DEBOLI
Si tratta forse del match più importante di giornata in ottica salvezza. Le due squadre sono rispettivamente in 17esima e 18esima posizione con i campani a -2. Un vero e proprio aut aut che determinerà una retrocessione, di conseguenza dovremmo assistere a uno spettacolo dove l’agonismo avrà la meglio. Cosenza in forma che ha espresso un buon calcio nelle ultime 4 partite e a cui basta un punto per evitare la retrocessione diretta. La Juve Stabia invece deve obbligatoriamente vincere e l’ansia del risultato potrebbe sfociare in nervosismo nel corso della partita, causando qualche handicap per i campani. Occhio quindi alle sanzioni disciplinari, tra i più redarguiti per la Juve Stabia troviamo Alessandro Mallamo (7 ammonizione e 2 espulsioni) e Giacomo Calò (12). Quest’ultimo domina anche la classifica degli assist della Serie B, con ben 14 suggerimenti vincenti, molto spesso direttamente da calcio piazzato. Non è un caso infatti che la Juve Stabia sia al primo posto per quanto riguarda i gol arrivati grazie a un colpo di testa, con 9 centri.
Per il Cosenza invece è evidente il trend positivo che la proietta verso i favori del pronostico. I calabresi nelle ultime cinque partite hanno segnato 12 gol e subito 9 reti con una media di 4,2 gol a partita e considerato che la Juve Stabia subisce almeno una rete da 17 match consecutivi sarà molto improbabile assistere a una gara senza gol. Tiago Casasola arrivato in prestito della Lazio, dalla ripresa del campionato è stato fondamentale nel gioco del tecnico Occhiuzzi: sono 7 gli assist, tutti realizzati in questa cavalcata post lockdown. A finalizzare ci sarà il solito Emmanuel Riviere a quota 11 gol e con alle spalle una prestazione monstre nell’ultima partita contro l’Empoli condita da una doppietta.

FROSINONE – PISA, GOL O RETI BIANCHE?
Altro match determinante ai fini della classifica per assicurarsi un posto nei play off. Ma se i pisani arrivano di slancio a questa sfida non si può dire lo stesso dei ciociari, avviluppati in una spirale di risultati negativi.
Negli ultimi 3 incroci il risultato è stato sempre 0 a 0, compreso il match d’andata. Su 8 precedenti, ben 7 hanno registrato una media di appena 0,8 gol a partita. Il Frosinone è senza vittorie da 5 match, subisce gol da 8 partite consecutive e nelle ultime 5 è sempre passata in svantaggio.
Il Pisa fuoricasa ha uno score di 4 vittorie, 6 pareggi e 8 ko, con una media di 2,4 gol. Il portiere Francesco Bardi è secondo nella graduatoria dei clean sheets (15 in stagione) e sicuramente proverà a incrementare questo risultato, ma dovrà fare i conti con Michele Marconi, bomber di squadra del Pisa con 14 gol. Ben 3 delle ultime 4 marcature del centravanti della squadra toscana sono arrivate grazie a un’incornata vincente.
Molto probabile un approccio cauto dei padroni di casa che, sulla base dei risultati sugli altri campi, potrebbero accontentarsi di un punto.

CHIEVO – PESCARA, TANTI GOL IN ARRIVO
Chievo alla ricerca dell’ultimo guizzo nella regular season per certificare un posto nei play off e provare a dare l’assalto alla Serie A. Il Pescara ha sofferto anche con l’ormai retrocessa Livorno e sarà improbabile vederla uscire vincente dal Bentegodi. La squadra veronese in stagione ha subito appena 18 reti e nelle ultime 5 gare, per 4 volte è passata in vantaggio nel 1° tempo.
Pescara che nonostante abbia una media di 2,8 gol a partita, nelle ultime 4 giornate ha registrato una maggior attenzione in fase difensiva subendo 3 reti e segnandone altrettante.
Filip Djordjevic andrà alla ricerca della doppia cifra avendo collezionato 9 marcature finora (3 nel post lockdown), mentre Ledian Memushaj potrebbe sfruttare le sue doti balistiche segnando direttamente da calcio di punizione (ci è già riuscito 2 volte in questa stagione).
Chievo dunque che ha una grossa occasione di assicurarsi i play off, dopo una stagione contraddistinta da prestazioni alterne. Nonostante le statistiche parlino di una predilezione per la fase difensiva, potremmo aspettarci diverse reti, così come accaduto nell’ultimo match degli scaligeri.

VENEZIA – PERUGIA, RISULTATO DI GIUSTEZZA
Massima attenzione in casa Perugia: in caso di sconfitta e risultati sfavorevoli gli umbri scivolerebbero nei play out e vista la condizione mostrata recentemente non è un avvenimento impronosticabile. Il Venezia invece è a un punto dalla salvezza matematica e potrà giocarsi il match in casa consapevole che solo una combinazione sfortunata potrebbe risucchiare il club nei bassifondi della classifica.
Il Venezia è una squadra che ha mostrato la sua natura battagliera lontano dalle mura amiche, collezionando al Pierluigi Penzo 4 vittorie in stagione, davanti al solo Livorno per punti realizzati in casa. Gli uomini del tecnico Dionisi partono fortissimo, risultando essere la prima squadra a segnare in 4 degli ultimi 5 match.
Al contrario il Perugia è la prima a subire gol in 5 delle ultime 7 partite e nelle ultime 10 ha registrato una media di 1,9 gol.
Dalla ripresa del campionato dopo la pausa, solo Livorno e Frosinone (7 reti entrambe) hanno segnato meno di Venezia e Perugia (8 gol) in Serie B. Ma se di gol dobbiamo parlare, quando si tratta del grifone c’è soprattutto il nome di Pietro Iemmello che ha insaccato 19 reti in campionato, il 54% di tutti i gol in stagione della sua squadra, e ora è a -1 dal capocannoniere di Serie B Simy. Per quanto riguarda il Venezia invece focalizziamo la nostra attenzione sulle sanzioni, con Luca Fiordilino che ha collezionato 14 ammonizioni, mentre il compagno Youssef Maleh, in gol nell’ultima partita, ne ha ricevuto 10. Entrambe le squadre mostrano un approccio difensivo, molto attento in primis a non subire reti. Considerato che potrebbe bastare anche un punto per assicurarsi la permanenza in Serie B, potremmo assistere a un risultato di misura o un pareggio a reti bianche.

(Credits: Getty Images)

(43)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI