SERIE B VICENZA-LECCE TRA INFERNO E PARADISO

SERIE B VICENZA-LECCE TRA INFERNO E PARADISO

SERIE B VICENZA-LECCE TRA INFERNO E PARADISO

207
0

 

La sfida tra Vicenza e Lecce potrebbe decretare in un colpo solo una promozione e una retrocessione. Il Lecce, infatti, in caso di vittoria volerebbe in A mentre i veneti, con una sconfitta, sprofonderebbero in C. A un passo dalla gloria, il Lecce oggi ha il suo primo match point a disposizione per chiudere il discorso promozione. I tifosi giallorossi vivono con grande entusiasmo l’attesa per la sfida di Vicenza che potrebbe regalare un approdo nella massima categoria che appare ormai a portata di mano. Infatti, anche se non dovesse centrare già oggi l’obiettivo, il Lecce avrebbe un’altra ghiotta occasione nel prossimo turno contro il già retrocesso Pordenone.

 

 

SERIE B VICENZA-LECCE BARONI IN SERIE A SE…

 

Ai salentini potrebbe bastare anche un pareggio contro il Vicenza, ma in questo caso la conquista in anticipo della serie A dipenderebbe dal risultato delle inseguitrici: Monza-Benevento deve finire in parità e non dovrebbero vincere il Pisa, in casa contro il Cosenza, e il Brescia, impegnato a Cittadella. Con questi risultati la squadra del tecnico Baroni sarebbe promossa anche in caso di sconfitta al Menti.

 

 

SERIE B VICENZA-LECCE VENETI IN C SE…

 

Strada decisamente impervia, invece, per il Vicenza. Pur vincendo le due restanti e gare, e con contemporanee sconfitte di Cosenza e Alessandria, i biancorossi disputerebbe i playout, con l’unico vantaggio di essere la miglior classificata. In caso invece di sconfitta contro il Lecce, per il Vicenza sarebbe retrocessione in C diretta, considerando che il Cosenza ha gli scontri diretti a favore.

 

 

SERIE B VICENZA-LECCE LE PAROLE DI BALDINI

 

Siamo concentrati sulla partita, sappiamo del valore di un avversario che ha numeri impressionanti. Non penso che il Lecce venga qui a fare una passeggiata e non penso che faccia calcoli anche se all’ultima ha il Pordenone. Occupare e chiudere bene gli spazi sarà fondamentale: il Lecce è bravo a palleggiare, ma quando trova undici giocatori votati alla fase difensiva non è facile fare gol. Dobbiamo uscire tutti da quello stadio lì, che sarà bellissimo e pieno, avendo dato tutto. Non è una partita che ho bisogno di preparare, se non c’è motivazione dobbiamo cambiare lavoro. I tifosi conteranno tantissimo: proviamoci tutti insieme, solo così possiamo battere una squadra forte”, ha detto il tecnico Baldini alla vigilia.

 

 

SERIE B VICENZA-LECCE LE SCELTE DEGLI ALLENATORI

 

Bikel e Greco sono tra i convocati, si sono allenati a parte, ma vista l’emergenza a centrocampo saranno valutati fino all’ultimo. In mediana quindi Cavion, Zonta e Ranocchia. Sugli esterni agiranno Maggio a destra e Lukaku a sinistra, mentre in avanti con Diaw dovrebbe esserci Meggiorini. Nessun problema in casa Lecce, con Baroni che deve fare a meno di Simic e Faragò, ma ha solo un paio di dubbi sull’undici che inizierà la partita e, salvo qualche avvicendamento deciso in extremis, dovrebbe essere confermata in blocco la formazione che ha battuto il Pisa.

 

 

SERIE B VICENZA-LECCE LE PAROLE DI BARONI

Non siamo noi il problema del Vicenza, loro hanno un organico importante, sta a noi riuscire indirizzare nel modo giusto la partita, così come avvenuto in altre occasioni. Io guardo l’avversario, nelle due ultime gare hanno giocato delle partite con due sistemi di gioco differenti. Hanno motivazioni importanti, così come le abbiamo noi, dobbiamo sempre e solo pensare alla nostra pressione che deve avere attenzione e concentrazione ma soprattutto compattezza. Abbiamo fatto un percorso straordinario e puntiamo a un successo per regalare una grande gioia ai nostri tifosi”, le parole di Baroni che dopo la promozione in A ottenuta con il Benevento nel 2017, cerca il suo bis personale, questa volta senza passare per i playoff.

 

 

VICENZA-LECCE (ORE 14) PROBABILI FORMAZIONI

 

Vicenza (3-5-2): Contini; Brosco, De Maio, Padella; Maggio, Cavion, Zonta, Ranocchia, Lukaku; Meggiorini, Diaw. A disp. Grandi, Pasini, Bruscagin, Cappelletti, Crecco, Bikel, Cester, Greco, Dalmonte, Da Cruz, Giacomelli, Teodorczyk. All. Baldini.

Lecce (4-3-3): Gabriel; Calabresi, Lucioni, Dermaku, Gallo; Blin, Hjulmand, Gargiulo; Strefezza, Coda, Di Mariano. A disp. Plizzari, Gendrey, Tuia, Bleve, Ragusa, Helgason, Listkowski, Björkengren, Barreca, Majer, Asencio, Rodriguez. All. Baroni.

Arbitro: Mariani di Aprilia.

 

(Credit: Getty Images)

(207)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE