Serie B, la finale dei play off: Carpi-Benevento

Serie B, la finale dei play off: Carpi-Benevento

Serie B, la finale dei play off: Carpi-Benevento

94
0

Come nel finale di ogni thriller che si rispetti, il colpo di scena arriva quasi in prossimità dei titoli di coda: il superfavorito Frosinone fuori e Carpi in finale! Dall’altro lato il Benevento rispetta i pronostici invece e vola al doppio confronto diretto contro la squadra di Castori. Saltati gli schemi, potrebbe succedere di tutto negli ultimi 180’ di questa folle stagione di Serie B. Proviamo a capire cosa dandovi le quote antepost e quelle della gara di andata che si disputa oggi, 4 giugno, al Cabassi di Carpi alle ore 20.30.

CARPI, QUALE FORMAZIONE? – Per arrivarci in finale, il Carpi ci è arrivato. Il modo in cui l’ha fatto è di quelli che ti dà la carica per spingere sino in fondo dopo una stagione lunghissima, fatta più di bassi che di alti. Ma ormai ciò che è stato non conta più: il Carpi c’è, con il fisico e con la grinta, qualità esaltate dagli schemi di Castori. Il tecnico marchigiano, però, ha da fare i conti con chi non ci sarà: Struna e Gagliolo. Le loro espulsioni sono alla base dell’impresa di Frosinone (non succede spesso nel calcio di vincere in 9 contro 11…) ma contengono anche i prodromi delle difficoltà che i biancorossi potrebbero incontrare all’andata. I due terzini destri sono rispettivamente il settimo e l’ottavo giocatore più presente nell’XI iniziale di Castori il quale dovrà inventarsi una soluzione valida per sostituirli, specie per lo sloveno. La difesa a 3 sembra improbabile. Raramente usata, porrebbe proprio il problema del terzino destro, l’anello mancante della catena. Nei due unici precedenti (due vittorie), il ruolo è stato affidato a Struna, appunto, con l’eroe del Matusa, Letizia, avanzato a laterale destro nel 3-4-3 (Bari) o nel 3-5-2 (Novara). Castori potrebbe utilizzare il rientrante Sabbione in quella posizione affiancandogli Poli e Romagnoli per completare il triangolo difensivo. Dubbi su cui Castori avrà già rimuginato in settimana, durante le sedute di allenamento e nelle pause di riflessione, quando un tecnico si gioca la partita nella testa provando a mettere in campo i pro ed i contro di ciascuna scelta. Castori può ritenersi fortunato così: il giudice sportivo, infatti, ha graziato sia Mbakogu, autore di un vero e proprio show tra abbandono del campo e gestacci al pubblico frusinate, che Belec (gestacci verso la curva di casa al termine della tesissima partita). Contro il Benevento ci vorrà un po’ di sangue freddo perchè la classe arbitrale se l’è comunque segnata e nella gara contro il Frosinone i biancorossi hanno rimediato ben 10 cartellini gialli più l’espulsione del tecnico stesso! Se pensate che il Carpi si giocherà un altro cartellino rosso anche in questa gara, l’opzione Espulsione Sì sotto Sanzioni è data a 3.00. La spinta del Cabassi tutto esaurito potrebbe allungare la striscia positiva in casa: tra regular season e play-off, sono 4 vittorie e 3 pareggi di fila per la squadra di Castori che è favorita per la vittoria al 90’ a 2.40.

BENEVENTO SENZA TALISMANO – Scrivi finale, leggi Puscas. La punta rumena di proprietà dell’Inter, al suo secondo anno in prestito in Serie B dopo la negativa esperienza di Bari, si prende una grande rivincita mettendo un bel marchio sulle semifinali. Suoi entrambi i goal del Benevento che permettono a Baroni di arrivare finalmente in finale dopo il tentativo fallito col Novara nella passata stagione. L’andata, il 21enne di Marghita, dovrà vedersela dalla tribuna causa squalifica. Per fortuna del tecnico fiorentino, è l’unico giocatore appiedato dal giudice sportivo. Baroni ha così spiegato il cambio di modulo (2 punte) e la difesa a cinque nel secondo tempo di Perugia: ‘ho deciso di schierare le due punte per tenere la squadra alta e nella ripresa, non avendo cambi offensivi, ho deciso di mettere la difesa a cinque: non mi piace farlo ma la squadra ha difeso con ordine.’ La migliore classifica finale permetterebbe a Baroni di contemplare più di un risultato, ma il tecnico non è prono a fare calcoli, mentalità che, gliene va dato atto, lo ha portato lontano insieme al Benevento neopromosso. La Strega atterrerà con la sua scopa a Carpi con l’intenzione di fare magie. Infatti, seppur mancherà il protagonista della doppia sfida di Perugia, Baroni recupera il bomber Ceravolo (vicecannoniere della B dietro Pazzini, solo 3 goal in meno) ed un certo Ciciretti. Il Benevento non ha ‘paura del Carpi, ma soltanto rispetto,’ afferma il tecnico fiorentino artefice di un altro miracolo sportivo; e non potrebbe essere altrimenti visto che la sua squadra è quella che ha affrontato a viso aperto il Frosinone battendolo e rendendo possibili questi play-off affrontati da protagonisti. Nonostante a Carpi non partano favoriti per la vittoria al 90’ (2 dato a 3.30), nella doppia sfida da 180’, e con il ritorno al Vigorito, il Benevento è in leggero vantaggio sugli emiliani per la vittoria dei play-off: 1.75 contro il 2.00 a favore della squadra di Castori.

I PRECEDENTI – Inclusi i due in B di quest’anno nella regular season, sono solo quattro gli incontri tra le due formazioni. Gli altri due risalgono alla stagione 2011-12 di Lega Pro. Il doppio confronto si chiuse a favore degli emiliani con un pareggio in Emilia (1-1) e la vittoria al Vigorito (0-1). Nel corso del 2016-17 il Benevento ha pareggiato i conti vincendo in casa (3-0) dopo l’1-1 del Cabassi di settembre 2016. L’X in Emilia sembrerebbe un fisso ed i quotisti SNAI lo danno a 3.00, mentre l’1-1 è quotato a 4.00.

LE ALTRE QUOTE – Con il Perugia è stato sempre il Benevento ad aprire le danze per un Segna Gol 1 Team 2 dato a 2.25. Grazie al suo gioco propositivo, i sanniti creano molto intorno e dentro all’area avversaria. Non è un caso che l’unico’rigore del mini-torneo sia stato assegnato al Benevento, anche se poi Ceravolo lo ha fallito. Se credete nella possibilità di una massima punizione nel corso della partita, Rigore Sì è dato a 3.00 dai quotisti SNAI. Ghiottissima la quota SNAI in combobet dell’X con Gol a 4.20 che non ci lasceremmo sfuggire.

 

(Credits: La Presse)

(94)

Angelo Palmeri Scrive di calcio estone e dell'est su www.rumodispo.com ed è apparso con diversi ar... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI