Serie B, le quote della 17esima giornata

Serie B, le quote della 17esima giornata

Serie B, le quote della 17esima giornata

97
3

Che sarebbe stato un weekend pieno di emozioni ce lo hanno ben anticipato Empoli  e Frosinone venerdí scorso: Borussia-Schalke 4-4 is for boys, Empoli-Frosinone 3-3 is for men!. Cadono a sorpresa Parma, Salernitana e Venezia, ruzzola il Pescara strapazzato a La Spezia. Derby emozionanti di domenica con quello del San Nicola che ci regala il Bari capolista solitario. Il Cesena torna alla vittoria nel posticipo contro il Brescia. Vediamo gli eventi del weekend passato e come potrebbero influenzare quote e risultati della giornata 17 tutta concentrata domani pomeriggio e con posticipi di domenica (Avellino-Carpi ed Entella-Bari) e lunedí (Perugia-Ascoli).

ARRIVA LABBARI! – Quando ormai il Foggia pregustava di avere bloccato i cugini e le loro ambizioni di volare in testa in solitaria, Galano depositava il pallone in rete in uno dei piú comodi (ma amari, per lui) tap-in esistenti nel calcio. Il resto è delirio. 30,000 spettatori (al netto della tifoseria ospite) in estasi e Galano con la mente frastornata dai pensieri. Doveva andare cosí. Il ‘Robben delle Puglie’ ha messo un marchio pesante su un match che potrebbe avere cambiato i destini della stagione biancorossa e della Serie B. Vincere cosí, in recupero, ti dá qualcosa in piú che ti permette di affrontare qualsiasi paura. Come quella di non essere capaci di vincere nuovamente fuori casa. Perché ci hai messo 9 mesi ad uscire dal tunnel e ritornarci è un attimo, una distrazione in difesa, un contropiede generosamente concesso. Perché il calcio di Grosso è gioia di costruire, attaccare, ma se non hai disciplina, i rischi sono tanti. Alla fine il Bari l’ha vinta usando tanta ma tanta prudenza, la stessa a cui si è votato lo zemaniano Stroppa. Ma in un derby ci sta perché nessuno vuole perdere. Ma se il derby sará stato uno spartiacque per il Bari di Grosso e la serie cadetta, ce lo dirá Chiavari dove il Bari ha sempre e solo faticato grattando via pochissimo dalle mani dell’Entella : gli ultimi 3 punti biancorossi in Liguria risalgono al 2014 per un Bari che nella passata stagione si aggrappó alle pessime condizioni del manto misto del Comunale per giustificare la sconfitta (2-0). Scuse che per una squadra capolista non reggerebbero piú né come alibi né come spiegazione di un’ennesima debacle. È tanto semplice quanto complicato: il Bari deve vincere in trasferta per la seconda volta consecutiva se vuole lanciare un messaggio chiaro al campionato, scorciatoie non ne esistono. Non sará semplice ovviamente: i liguri hanno collezionato 10 dei loro 17 punti in questo stadio e, pur navigando in cattive acque, cercheranno di sfruttare la pressione psicologica sulle spalle del Bari. La squadra di Aglietti ha concesso appena 7 reti in 8 incontri casalinghi (solo l’Empoli è riuscito a fargliene 3 in 90’), il che spiega perché la quota SNAI dell’Over 3,5 sia a solo 3.20: a questo punto ci sembra un affare l’Under 1,5 a 3.35. I liguri però non vincono da due mesi (1 a 3.00). Per Grosso si prepara un’altra partita a scacchi che spera di vincere con uno dei suoi alfieri tra i quali ritroviamo un pimpante Floro Flores, uscito dalla ‘zona acciacchi’ per riabbracciare la possibilitá di una maglia da titolare (se la vede con Cissé). Entusiasmo da gestire ce n’è e visto come era partita la stagione, tra le critiche dell’esigente pubblico barese, è un bene da spendere weekend dopo weekend. Grosso intanto ha amministrato le energie schierando una squadra di seconde e terze linee a Reggio Emilia nella gara di Coppa Italia contro il Sassuolo persa 2-1. Bari favorito, ma di poco, con il 2 a 2.40: occhio all’ennesimo ex, De Luca, ‘la zanzara’ ha voglia di pungere. Lo stesso risultato del 2014 (0-2) è dato a 12.00. Intanto ´Labbari’ è quotata a 5.00 in antepost come vincente della Serie B dietro Frosinone (4.00) e Palermo (3.00).

…E LE ALTRE? – Schiaffi in testa per il Frosinone che contro l’Empoli ‘fa il Pescara’ e dopo uno splendido e spietato Primo Tempo (0-3) con le perle di Ciano, nel Secondo Tempo spalanca la porta a Caputo che si esalta con una doppietta decisiva. Il 3-3 finale (terzo pareggio consecutivo) è il risultato piú spettacolare del weekend ma, sul piano dei meri calcoli di classifica che mettono il pane in tavola, non è servito a nessuno. Il Frosinone resta in rada ma i punti dalla vetta valgono una vittoria (3 punti) mentre l’Empoli scivola al di sotto di questa soglia (-4). Nulla di preoccupante ed irreparabile, ma è chiaro che contro Cesena in casa (Frosinone, favorito con l’1 a 1.50) e Novara in trasferta (Empoli, favorito con il 2 a 2.60 ma è scontato che sarà una partita da Gol a 1.63) non sono ammesse ulteriori distrazioni, specie in una giornata con pochissimi scontri diretti in testa. L’unico è Palermo-Venezia, un derby per l’uscente Zamparini che vede i rosanero nettamente favoriti: 1 a 1.83 contro il 4.75 del 2. I rosanero ci arrivano dopo la bella vittoria di Avellino fugando dubbi sulla loro concentrazione causa vicende societarie (qua il merito vá sempre all’allenatore) mentre Inzaghi deve rimediare alla sberla contro il Novara (1-3, una raritá vedere i lagunari raccogliere tre volte il pallone dal sacco, era successo solo ad Ascoli sinora). Se il Venezia non vincesse potrebbe scendere dal treno dei play-off a favore del Carpi (impegnato ad Avellino domani, 2 a 3.65), pronto a sfruttare gli errori dei lagunari e della Cremonese bloccata sul segno X per la seconda settimana consecutiva. La squadra di Tesser è in una fase di galleggiamento (1 vittoria nelle ultime 6 partite) e riceve lo Spezia, squadra che in trasferta ha fatto appena 3 punti in 8 incontri: l’1 a 1.87 è una quota tutto sommato interessante per il match dello Zini.

BORSINO CANNONIERE – La doppietta di Caputo abbassa ulteriormente la quota del bomber di Altamura che da 3.00 passa a 2.25 nell’antepost che da diverse settimane lo vede indiscusso favorito per la vittoria del titolo di cannoniere della B. Il gol da 3 punti pesa nell’economia di Galano che da 7.00 scende a 6.50 scavalcando il pescarese Pettinari (calato a 7.50). La decima segnatura di Nestorovsky consente al macedone di passare a 4.50 alle spalle di Caputo. Dietro questi quattro si affaccia l’immarcescibile Airone di Brescia, Andrea Caracciolo (15.00) che ha già segnato 8 reti per le rondinelle che dovranno aggrapparsi ai suoi gol per raggiungere la salvezza.

LA BOLLETTA – Il ‘pazzo’ Frosinone ci ha mandato all’aria il 2 che vi avevamo suggerito, mentre il Cittadella non ha fatto il Cittadella ed ha dato continuità alla bella vittoria di Palermo sbarazzandosi anche della Salernitana. Pazienza. Il colpo lo abbiamo piazzato ad Ascoli dove l’X con la Cremonese era dato a 3.30. A segno anche il terzo successo interno del Cesena (1-0 contro il Brescia, l’1 era a 2.20). Per questo weekend puntiamo sulla riscossa casalinga del Brescia contro la Salernitana (1 a 2.20) ma soprattutto sul primo successo esterno della stagione per la Ternana di Pochesci: 2 a 4.50 contro il Pescara.

BRESCIA-SALERNITANA 1 quota SNAI 2.20
CREMONESE-SPEZIA 1 quota SNAI 1.87
FOGGIA-CITTADELLA 1 quota SNAI 2.20
FROSINONE-CESENA 1 quota SNAI 1.50
NOVARA-EMPOLI X quota SNAI 3.05
PARMA-PRO VERCELLI 1 quota SNAI 1.50
PESCARA-TERNANA 2 quota SNAI 4.50
PALERMO-VENEZIA 1 quota SNAI 1.83
AVELLINO-CARPI X quota SNAI 3.20
ENTELLA-BARI 2 quota SNAI 2.40
PERUGIA-ASCOLI 1 quota SNAI 1.55

Multipla ‘Trenino del Bari’
FROSINONE-CESENA (1 – 2.20)
NOVARA-EMPOLI (X – 3.05)
PARMA-PRO VERCELLI (1 – 1.50)
PALERMO-VENEZIA (1 – 1.83)
ENTELLA-BARI (2 – 2.40)
Scommessa 10€ – Possibile vincita 301,40€

Mulitpla ‘Ultimo vagone’
FROSINONE-CESENA (1 – 1.50)
PARMA-PRO VERCELLI (1 – 1.50)
PESCARA-TERNANA (2 – 4.50)
ENTELLA-BARI (2 – 2.40)
PERUGIA-ASCOLI (1 – 1.55)
Scommessa 10€ – Possibile vincita 376,65€

(97)

Angelo Palmeri Scrive di calcio estone e dell'est su www.rumodispo.com ed è apparso con diversi ar... VAI ALLA PAGINA AUTORE

Commento(3)

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI