Serie B, un bilancio del girone di andata

Serie B, un bilancio del girone di andata

Serie B, un bilancio del girone di andata

1.47K
0

Tempo di bilanci in Serie B. Con metà della stagione alle spalle e la pausa in corso, ne approfittiamo per dare un’occhiata alla situazione tra conferme, sorprese e delusioni cercando di capire quale possa essere il futuro della serie cadetta durante la seconda parte del campionato. La ripresa sabato 21 gennaio.

LA SERIE A IN TESTA – Verona primo e Frosinone secondo. La testa della classifica al giro di boa ci regala la normalità. Che le due neoretrocesse fossero le favorite per i primi due posti in B (promozione diretta) lo sappiamo dalla vigilia della prima giornata. A stupire un po’ è il modo in cui scaligeri e ciociari abbiano soddisfatto le aspettative. Entrambe hanno sofferto una partenza stentata (breve quella del Verona, prolungata quella del Frosinone) per poi trovare un periodo di grande forma (10 risultati utili consecutivi ciascuno) fino alla leggera flessione finale prima della pausa. Sia l’Hellas che il Frosinone hanno dovuto faticare per riprendersi la posizione che gli compete, un cammino avvenuto non senza scivoloni imbarazzanti: per il Verona le sconfitte consecutive contro Novara in casa (0-4) e Cittadella fuori (5-1) per il Frosinone quella in casa contro la Salernitana (1-3) e fuori con la Pro-Vercelli (2-0) all’antivigilia di Capodanno. La pausa è arrivata per entrambe come una benedizione visto le inseguitrici si mantengono a stretto contatto: la mancanza di continuità delle squadre dietro (le sorprese Benevento, Cittadella e SPAL) e le balbuzie del Carpi, hanno permesso alla coalizione di testa di evitare un clamoroso ribaltone. Nelle ultime 6 giornate, nessuna squadra di testa (promozione diretta+play-off) ha inanellato più di 2 vittorie consecutive, a conferma della grande incertezza che regna ogni weekend nella serie cadetta. Le due favorite Mrimangono tali QUOTE SNAI visto che la vittoria finale della Serie B è data a 1.60 per il Verona nelle quote ante-post ed a 5.50 per il Frosinone. La ripresa sarà delicata per entrambe: il Verona va a Latina (pontini mai battuti in casa in stagione, ma scaligeri favoriti col 2 a 2.25) mentre la squadra di Marino sarà impegnata in liguria contro l’Entella (liguri favoriti con l’1 a 2.50).

BAGARRE PLAY-OFF – La serie utile consecutiva inanellata dal ’nuovo’ Bari di Colantuono ha permesso ai galletti di agganciare l’Entella e di mettersi alle spalle lo Spezia di Di Carlo (28 punti). Parliamo della periferia della zona play-off, un’area che va dai 29 punti del Bari ai 23 del Latina, squadra affetta da ’pareggite’ (14 totali, record in B, 7 consecutivi prima della pausa invernale). 9 squadre in 6 punti aventi la teorica possibilità di agganciare l’ultimo posto utile per i play-off (l’ottavo). Il Trapani l’anno scorso lo ha dimostrato: in Serie B basta inanellare una serie di vittorie consecutive per prendere l’ascensore e salire rapidamente nei piani alti della classifica. Tra queste 9 possiamo tranquillamente individuare il Brescia, il Latina, la Pro Vercelli, la Salernitana ed il Vicenza come squadre non espressamente costruite per puntare al torneo finale; l’Ascoli sta sorprendendo anche grazie ai suoi talentini (su tutti Riccardo Orsolini, già nell’orbita Juve), mentre l’obiettivo play-off è decisamente alla portata del Bari, dello Spezia e del Novara. Per tre favorite fuori dalla griglia delle 6, ci sono ovviamente tre sorprese dentro: Benevento, SPAL e Cittadella godono di una partenza a razzo che, non solo potrebbe averle già messo al riparo dalla zona retrocessione (36 punti campani ed emiliani, 34 i veneti, l’anno scorso ce ne sono voluti 47, obiettivo vicino), ma potrebbe anche proiettarle nel torneo finale se manterrano il passo tenuto sin qui. Delle tre, è apparso in leggera flessione il Cittadella (solo 2 vittorie nelle ultime 6 partite prima della pausa) sempre vicino ai 3 punti ma spesso condannato dagli episodi. Dietro le 3 sorprese il Carpi di Castori prova a risalire, faticosamente, la china. Troppo presto per dire se il discorso promozione diretta sia compromesso, ma i 9 punti dal Verona giustificano il 15.00 della quota antepost per gli emiliani vincenti della Serie B a maggio. Interessanti gli incontri da zona play-off alla ripresa: Cittadella-Bari (veneti favoriti a QUOTA 2.40), Carpi-Vicenza (padroni di casa favoritissimi a QUOTA 1.73), Ascoli-Pro Vercelli (Ascoli vincente a QUOTA 2.15) ma soprattutto il big match SPAL-Benevento che vede nettamente favoriti gli estensi a QUOTA 2.05 contro il 4.00 dei campani.

LA ZONA CALDA
– Giusto un punto fuori dalla fluida dei zona play-off, c’è il Cesena di Camplone a 22 punti, residente in zona play-out al pari del Pisa di Gattuso: se il campionato di Serie B fosse finito prima di Capodanno, sarebbero romagnoli e toscani a giocarsi la permanenza in cadetteria nello scontro diretto. Con un intero girone di ritorno da giocare, invece, bianconeri e nerazzurri proveranno a ribaltare il tavolo e levarsi dall’impaccio. Il Pisa, risolti gli imbarazzi societari e con la solita grinta di Gattuso, può solo volare: i 21 punti del girone d’andata al pari dell’Avellino sono un piccolo capitale. Pur con scarsa continuità, il Cesena ha fatto intradevere qualcosa di positivo anche se Camplone ha portato solo 2 punti in più (12 in 9 giornate contro i 10 di Drago in 12). Non è fuori la Ternana di Carbone che ha solo 1 punto in meno dell’Avellino di Walter Novellino. I lupi hanno un grande potenziale se solo imparassero a conservare i vantaggi maturati nel Primo Tempo come visto poco prima della pausa.
Duole dirlo, ma il Trapani sembra troppo indietro per nutrire qualsiasi speranza di salvezza diretta. Il Como, dopo 21 giornate nel 2015-16, aveva solo 1 punto in più dei granata ed un distacco di 6 punti dalla zona play-out. La squadra di Calori dovrebbe compiere un autentico miracolo facendo almeno il doppio dei punti, e potrebbe non bastare.

PANCHINE CALDE – Sul fronte ‘pachine a rischio’ leggera l’inversione di tendenza che si registra nel corso del girone di andata del 2016-17 rispetto al 2015-16: allora i cambi in panchina prima della pausa furono 8, con Davide Nicola esonerato proprio al termine del girone di andata, quest’anno solo 6 i cambi in panchina prima della fine dell’anno. Il solo Domenico Di Carlo (Spezia) siede sulla stessa panchina dalla scorsa stagione. Difficile rivedere un caso Livorno, 5 tecnici in una stagione con Panucci versione ‘Sliding Doors’ al Picchi e Spinelli vincitore del Premio Zamparini ‘Il Mangiallenatori’. Anche se il Trapani, nel disperato tentativo di invertire la rotta, potrebbe perdere la bussola e mandare a casa anche Calori inaugurando un pericoloso valzer di tecnici: il Como si fermò a Cuoghi (3 tecnici) retrocedendo.

MERCATO – La pausa significa anche calciomercato. Come tante piccole formiche operaie, i direttori sportivi lavorano per rinforzare le rose e fare le necessarie correzioni in base alle richieste dei tecnici. Alla voce ‘acquisti’ risultano molto attivi il Frosinone ed il Bari. I ciociari hanno prelevato, in prestito, Benjamin Mokulu dall’Avellino (congolese con passaporto belga, punta centrale con appena 12 presenze, 6 da titolare), lo sloveno Luka Krajnc dal Cagliari (centrale difensivo di 22 anni in Italia già dal 2011 nelle giovanili del Genoa) ed il laterale destro Riccardo Fiamozzi (Genoa). Curiosità intono all’acquisto del 2002 (14 anni!) da inserire nel settore giovanile, Gabriele Ricci Smith Rodriguez, padre italiano e madre centroamericana: prelevato dall’Atletico Fiumicino, rappresenta il futuro del club gialloblu assieme all’altro talento Luca Cifarelli. Alla ricerca di puntelli per raggiungere stabilmente la zona play-off, Colantuono ha ottenuto un laterale sinistro (il mesagnese Archimede Morleo) ed un laterale destro (Vittorio Parigini in prestito dal Torino) per far decollare il suo 3-4-3 in maniera definitiva. Altri acquisti degni di nota: Mirko Eramo (centrale difensivo) passato dalla Samp al Benevento e la punta Gianmario Comi dal Carpi alla Pro Vercelli.

(Credits: La Presse)

(1473)

Angelo Palmeri Scrive di calcio estone e dell'est su www.rumodispo.com ed è apparso con diversi ar... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI