SERIE C PESCARA-GUBBIO PLAYOFF GIRONE B

SERIE C PESCARA-GUBBIO PLAYOFF GIRONE B

SERIE C PESCARA-GUBBIO PLAYOFF GIRONE B

398
0

Per superare il turno al Pescara basterà anche il pareggio, al Gubbio è necessaria la vittoria. Forte di due risultati su tre a favore, la squadra di Zauri non potrà contare su un pubblico numeroso proprio per via delle troppe occasioni sprecate in campionato dai biancazzurri che hanno fatto registrare più bassi che alti con tanto di esonero del tecnico Auteri poche settimane fa.

La tifoseria non tende una mano alla squadra che nel primo turno dei playoff ha acciuffato con sofferenza il 2-2 contro la Carrarese passando alla fase successiva grazie al miglior piazzamento in classifica. Nella stagione regolare, abruzzesi quinti con 65 punti, 56 gol fatti e 41 subiti. Ferrari, cannoniere dei biancazzurri con 17 reti, è convocato ma non al meglio. Al centro dell’attacco conferma per Cernigoi. In difesa rientra Drudi.

C’è ancora una possibilità affinché il Pescara diventi testa di serie al primo turno della fase nazionale: deve centrare la qualificazione e sperare che Entella e Avellino, quarte nei gironi B e C, perdano stasera in casa contro Olbia e Foggia. In tal caso, la squadra di Zauri sarebbe la meglio classificata in regular season.

Il patron del Pescara, Daniele Sebastiani, ha provato a dare una scossa ai suoi dopo aver rischiato di uscire dalla post season contro la Carrarese:

Ci dobbiamo dare una svegliata! Soffriamo troppo con le piccole, ci muoviamo poco e corriamo male, facendo troppo possesso palla sterile. Purtroppo la situazione è questa dall’inizio, anche se siamo arrivati fin qui grazie alle invenzioni dei singoli, però vorrei vedere qualcosa di meglio

le sue parole al Corriere dello Sport.

Sul pensiero del presidente è intervenuto proprio il tecnico Luciano Zauri, presentando la sfida:

Il presidente è libero di dire quello che vuole, è lui che comanda ed è giusto che esponga il suo pensiero. Sono d’accordo, tra l’altro, con quello che dice, ma le partite di C non sono semplici da gestire. Soprattutto per una squadra che da tempo convive con numerosi acciacchi fisici e ogni volta cerchiamo di mandarla in campo con il vestito migliore, ma contro la Carrarese di buono prendiamo solo il risultato. Contro la Carrarese è stata una sofferenza. Siamo questi e mi tengo stretti i miei ragazzi.

Il Gubbio riparte dal convincente successo interno contro la Lucchese per affrontare una delle squadre meglio attrezzate del girone. Un gruppo di temperamento e di qualità che ha chiuso la stagione regolare con 52 punti e 53 reti all’attivo, di cui 10 realizzate da Spalluto, ma pure con un passivo di 44 gol incassati.

Abbiamo a disposizione un solo risultato, la vittoria, e faremo di tutto per conquistarla. Ci aspetta una sfida stimolante, contro un grande avversario, che affronteremo con forti motivazioni. Proveremo a vincere, com’è nelle nostre abitudini. Ci vorrà da parte nostra personalità, coraggio ed attenzione per non concedere vantaggi a giocatori in grado di risolvere il confronto in ogni momento

ha detto il tecnico Torrente alla vigilia.

PESCARA-GUBBIO (ORE 20:30) PROBABILI FORMAZIONI

PESCARA (4-3-2-1): Sorrentino; Zappella, Drudi, Ingrosso, Veroli; Pompetti, De Risio, Pontisso; Clemenza, D’Ursi; Cernigoi. All. Zauri.

GUBBIO (4-3-3): Ghidotti; Formiconi, Redolfi, Signorini, Bonini; Di Noia; Malaccari, Bulevardi; Arena, Spalluto, Doudou Mangni.  All. Torrente.

ARBITRO: Cascone di Nocera Inferiore.

(Credits: Getty Images)

(398)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE