SERIE C PLAYOFF FERALPISALÒ-PESCARA UN ALTRO SHOW PER SOGNARE

SERIE C PLAYOFF FERALPISALÒ-PESCARA UN ALTRO SHOW PER SOGNARE

SERIE C PLAYOFF FERALPISALÒ-PESCARA UN ALTRO SHOW PER SOGNARE

172
0

Pescara-Feralpisalò, all’andata, è stata la partita più spettacolare del primo turno dei playoff nazionali di Serie C. Stasera, ore 20.30, va in scena il secondo atto e il 3-3 dell’Adriatico, per quanto ottenuto in rimonta dagli abruzzesi, che passarono in vantaggio, ma poi si ritrovarono sotto di due reti, di fatto favorisce i lombardi, che oggi avranno a disposizione due risultati su tre per superare il turno e proseguire la loro corsa verso la B.

 

 

FERALPISALÒ-PESCARA COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE

 

C’è un dato che può far sorridere Stefano Vecchi, allenatore della Feralpisalò, e preoccuperà il suo collega Luciano Zauri. In tutta la stagione i bresciani hanno perso soltanto due partite sul proprio campo, contro la Pro Vercelli, a febbraio, e con il Fiorenzuola, ad agosto. Anche il recente cammino del Pescara, in realtà, sembra poter dare notizie favorevoli ai lombardi: nelle ultime quattro partite ha ottenuto altrettanto pareggi. Ma a questo dato va fatta la tara: i 2-2 contro Carrarese e Gubbio nei primi due turni di playoff hanno consentito agli abruzzesi di andare avanti. Oggi, invece, non basta, perché, come detto, stavolta il Pescara sarà costretto a vincere.

 

 

FERALPISALÒ-PESCARA LE PAROLE DI VECCHI

 

Stefano Vecchi spera di vedere una Feralpi meno distratta, come quella che nella regular season ha chiuso con la terza miglior difesa del girone A, con appena 29 reti subite: “Mi aspetto una partita come quella dell’andata, giocata a viso aperto sia da loro che da noi. È vero, all’Adriatico abbiamo forse commesso qualche errore, ma abbiamo disputato comunque un’ottima partita e vogliamo arrivare in fondo agli spareggi. Formazione? Sto valutando alcune situazioni, qualche cambiamento ci sarà, ma stravolgere completamente no. Due o tre varianti probabilmente ci saranno“.

 

 

FERALPISALÒ-PESCARA LE PAROLE DI ZAURI

 

Luciano Zauri sa che occorre un’impresa, ma gli otto successi esterni in 19 trasferte sono un’ottima base di partenza: “Andiamo in campo con una formazione tosta, che ha voglia di fare una grande impresa per continuare questi playoff – ha detto l’allenatore alla vigiila -. Loro hanno due risultati, cosi come è stato per noi nei precedenti turni. È chiaro che è un piccolo vantaggio per loro ma noi dobbiamo assolutamente vincere. Lo sapevamo prima dell’andata. Abbiamo pareggiato in casa e dobbiamo andare a vincere assolutamente fuori. Abbiamo tutte le armi per poter farlo. I ragazzi stanno bene e hanno voglia di fare una grande partita. Siamo pronti, aspettiamo quello che ci dirà il campo”

 

 

FERALPISALÒ-PESCARA LE SCELTE DEGLI ALLENATORI

 

Il più grande dubbio della vigilia per la Feralpisalò era De Lucia, ma il portiere sembra recuperato e dovrebbe partire titolare. Rispetto all’andata non cambia neppure il modulo, 4-3-1-2, ma il tecnico cambierà un paio di interpreti. Davanti Siligardi è favorito su Di Molfetta per agire da trequartista alle spalle di Guerra e Miracoli. A centrocampo la novità potrebbe essere Guidetti mentre dietro Pisano insidia sia Legati al centro che Bergonzi a destra. Nel Pescara c’è D’Ursi, che si è visto ridurre la squalifica, il gioco ruoterà intorno al veterano Memushaj mentre in porta toccherà a Iacobucci anziché a Sorrentino. In dubbio Zappella, acciaccato: pronto Cancellotti per la fascia destra.

 

 

FERALPISALÒ-PESCARA LE PROBABILI FORMAZIONI

 

Feralpisalò (4-3-1-2): De Lucia; Bergonzi, Legati, Bacchetti, Corrado; Guidetti, Carraro, Balestrero; Siligardi; Miracoli, Guerra. Allenatore: Vecchi.

Pescara (4-3-2-1): Iacobucci; Zappella, Illanes, Ingrosso, Nzita; Pontisso, Diambo, Memushaj; Rauti, D’Ursi; Cernigoi. Allenatore: Zauri.

(172)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE