SERIE A LAZIO-NAPOLI CHI DIVENTA GRANDE?

SERIE A LAZIO-NAPOLI CHI DIVENTA GRANDE?

SERIE A LAZIO-NAPOLI CHI DIVENTA GRANDE?

7
0

Lazio-Napoli è già un piccolo crocevia, perché è una sfida tra due delle sette sorelle, ma vede opposte due squadre che non sanno ancora quale ruolo reciteranno in questa stagione. I biancocelesti puntano al salto di qualità, sperando che alla sua seconda stagione di fila, Maurizio Sarri possa incidere maggiormente sul gruppo; gli azzurri, trasformati dal mercato, sperano che i nuovi portino energie supplementari non solo per confermare il piazzamento tra le prime quattro, ma per lottare fino alla fine per lo scudetto. Da qui la domanda iniziale: chi diventa grande? Ne sapremo qualcosa in più alle 20.45.

SERIE A LAZIO-NAPOLI COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE

Lazio e Napoli sono appaiate a quota 8, stessi punti del Milan campione d’Italia, due in meno rispetto ad Atalanta e Roma. Entrambe, dunque, sono imbattute: doppia vittoria interna per i biancocelesti, due pari di fila per gli azzurri dopo l’inizio a spron battuto contro Verona e Monza. A dirla tutta, la Lazio ha mostrato quella continuità che è mancata nella scorsa stagione, soprattutto nell’atteggiamento più che nel gioco, visto che Sarri sembra sia diventato più “risultatista”. Il Napoli si era forse illuso dopo le prime due gare, mentre lo 0-0 di Firenze e l’1-1 contro il Lecce hanno detto che Spalletti ha molto lavoro da fare in questa stagione di transizione.

SERIE A LAZIO-NAPOLI CHE PARTITA SARÀ

Se la Lazio conferma l’atteggiamento delle ultime gare, soprattutto contro l’Inter, è probabile che il pallino del gioco sarà nelle mani del Napoli, che ha comunque più qualità, indipendentemente dal modulo e dagli interpreti. Sarri potrebbe confinare ancora in panchina Luis Alberto, preferendogli Vecino, più abile in copertura. Dall’altro il dubbio principale di Spalletti è legato agli esterni: Politano a destra e Lozano a sinistra potrebbero essere i prescelti, con Kvaratskhelia destinato a stare fuori, almeno inizialmente, così come Raspadori, visto che il tecnico è orientato al 4-3-3.

SERIE A LAZIO-NAPOLI IMMOBILE CONTRO OSIMHEN

Lazio-Napoli è anche Immobile contro Osimhen, un inno alla profondità. Ciro l’attacca sistematicamente da anni giocando in squadre verticali e forse anche per questo Sarri si è leggermente convertito tralasciando il possesso palla. Il nigeriano lo fa utilizzando un mix tra potenza e velocità, più che il movimento in sé. In questo campionato sono entrambi a quota 2 gol: è evidente che sono elementi imprescindibili per i rispettivi gruppi, anche se gli azzurri ora hanno un Simeone in più e nel finale della scorsa stagione i biancocelesti hanno provato a imparare a fare a meno di Ciro. Ma con entrambi in campo è un’altra storia: allungano le squadre avversarie e rendono la partita, di conseguenza, più spettacolare.

SERIE A LAZIO-NAPOLI LE PROBABILI FORMAZIONI

Lazio (4-3-3): Provedel; Lazzari, Patric, Romagnoli, Marusic; Milinkovic-Savic, Cataldi, Vecino; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni. All. Sarri
Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rahamani, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Osimhen, Kvaratskhelia. All. Spalletti

Credit: (Getty Images)

(7)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE