SERIE A PREVIEW VENTIDUESIMA GIORNATA

SERIE A PREVIEW VENTIDUESIMA GIORNATA

SERIE A PREVIEW VENTIDUESIMA GIORNATA

156
0

Dopo la rocambolesca finale di Supercoppa e le altrettante sorprese della Coppa Italia si torna ai 90’ del campionato di Serie A abbandonando per il momento la gara secca per riabbracciare un format che premia la costanza nei risultati. È con un protocollo ora finalmente chiaro che prende il via la 22° giornata.

Sampdoria – Torino: Sarà la partita del Marassi tra Sampdoria e Torino ad aprire i giochi. I padroni di casa non avranno vita facile contro i granata reduci da un bellissimo poker rifilato alla Fiorentina. Per la squadra di D’Aversa è di nuovo tempo di crisi e occorre guardarsi le spalle dopo gli ottimi segnali del Cagliari. Dall’altra parte il lavoro di Juric inizia a farsi concreto con la squadra che ora inizia a sognare di giocarsela con Roma, Lazio e Fiorentina per il posto in Conference.

Salernitana – Lazio: Sarà stato il cambio societario che ha ridato serenità o un moto d’orgoglio ma la Salernitana è finalmente tornata alla vittoria nella trasferta di Verona e ora tocca affrontare la Lazio dell’ex presidente Lotito. Lazio che invece deve rialzarsi dopo la sconfitta con l’Inter se non vuole rischiare di restare indietro, d’altronde l’Europa League dista già 6 punti.

Juventus – Udinese: Non c’è tempo per leccarsi le ferite in casa Juve perché allo Stadium arriva l’Udinese ancora alle prese con le positività. Allegri dovrà dunque prendere il positivo di quanto visto mercoledì per non rischiare di mandare all’aria la rincorsa alla Champions, d’altronde la squadra è la stessa che è riuscita a ribaltare il risultato dell’Olimpico. Dall’altra parte anche l’Udinese di Cioffi deve dimenticare i sei gol dell’Atalanta e tutte le polemiche riguardanti quella partita se non si vuole rischiare di perdere di vista l’obiettivo salvezza.

Sassuolo – Verona: Il Sassuolo di Dionisi sfida il Verona di Tudor in una partita tra due squadre che fino a questo momento hanno dimostrato di reagire bene al cambio panchina estivo. I padroni di casa si sono lasciati alle spalle la sconfitta nel derby emiliano con il Bologna merito anche del ritorno in campo del bomber Scamacca che con Raspadori e Berardi rappresenta un pericolo per ogni difesa. Dall’altro lato del campo un Verona che non si aspettava di perdere in casa con la Salernitana e a cui forse mancano un po’ i gol di Simeone.

Venezia – Empoli: Entrambe non hanno avuto avversari facili ma Venezia ed Empoli si sono un po’ adagiate come confermano i 2 punti per entrambe nelle ultime 4 giornate di campionato. La situazione in classifica è però diversa con i veneti che si sono fatti rimontare 6 punti dal Cagliari con il vantaggio sulla terzultima ridotto ora ad un misero punticino. Servirà invece la sveglia di Andreazzoli ai toscani per non gettare alle ortiche un percorso che fino a qui ha avuto dell’incredibile.

Roma – Cagliari: Partita tutt’altro che scontata all’Olimpico per la Roma che incontra il Cagliari. Non si sentirà fortunato Mourinho che, dopo aver subito 3 gol dalla Juve in appena 8’ minuti, dovrà affrontare una squadra che sembrava spacciata e che ora invece è nel suo momento migliore. Mentre Zaniolo scalpita per il rientro in campo tutti gli occhi saranno puntati sul neoacquisto dei giallorossi, Sergio Oliveira.

Atalanta – Inter: Una buona fetta di scudetto passa certamente per la partita di Bergamo. L’Atalanta non vuole abbandonare i propri sogni e per farlo dovrà sconfiggere l’Inter reduce dai 120’ di Supercoppa che certamente hanno tolto un po’ di energia e per farlo punterà su un Muriel formato Champions. Dall’altra parte però i nerazzurri sono alla ricerca della nona vittoria consecutiva e vincere qui, dopo aver battuto la Lazio appena una settimana fa, vorrebbe dire aver superato indenne un grande ostacolo verso il 20° scudetto.

Bologna – Napoli: Il Napoli è atteso a Bologna dopo la rocambolesca sconfitta per 5-2 in Coppa Italia con la Fiorentina. Spalletti potrà fare affidamento su Fabian e Lozano, dato che le espulsioni in coppa non si scontano in campionato, oltre che su Petagna e Mertens che nelle ultime partite hanno ritrovato la via del gol. La squadra di Mihajlovic deve fare ancora i conti con il risultato dei tamponi e solo lunedì potrà sapere se contare o meno su una rosa più competitiva di quella della trasferta di Cagliari.

Milan – Spezia: Avrà anche una partita in più ma il Milan è tornato a credere nello scudetto grazie anche alle performance di Leao che non smettono di sorprendere. Dopo Empoli, Roma e Venezia, Pioli punta al bottino massimo anche con lo Spezia per mettere pressione all’Inter. La squadra di Thiago Motta invece, che era stato ad un passo dall’esonero, vuole proseguire il percorso iniziato con il moto d’orgoglio avuto contro il Napoli ma a Milano servirà la partita della vita.

Fiorentina – Genoa: La Fiorentina continua a non porsi alcun limite e dopo il passaggio del turno di coppa punta a rialzare la testa in campionato: obiettivo la Juventus. A dover preoccupare gli avversari da oggi in poi oltre al noto Vlahovic anche il pistolero Piatek che si è ripresentato in Italia realizzando subito un gol al Maradona. Non sarà facile per Andrij Shevchenko che può però ripartire dai buoni 90’ fatti vedere in coppa contro il Milan.

(Credits: Getty Image)

(156)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE