SERIE A, SALERNITANA CONTRO JUVENTUS: SFIDA SALVEZZA PER ALLEGRI

SERIE A, SALERNITANA CONTRO JUVENTUS: SFIDA SALVEZZA PER ALLEGRI

SERIE A, SALERNITANA CONTRO JUVENTUS: SFIDA SALVEZZA PER ALLEGRI

102
0

La sfida tra Salernitana e Juventus chiude il sipario della 21esima giornata di Serie A, la seconda del girone di ritorno. Bianconeri e granata si incontrano nuovamente, cinque mesi dopo quel pasticcio tecnologico (rete annullata a Milik per un fuorigioco inesistente), che ha permesso alla banda di Davide Nicola di strappare un punto prezioso dall’Allianz Stadium di Torino. La sfida dell’Arechi di questa sera è stata etichettata da Allegri come “scontro salvezza”, vista la posizione che occupa in classifica la sua formazione dopo la pesante penalizzazione da parte della FIGC: tredicesimo posto con 23 punti all’attivo.

La squadra bianconera ha la possibilità quindi di redimersi, dimenticando in fretta l’ultima delusione in campionato contro il Monza (0-2 per i brianzoli) e dare manforte all’ottima prestazione in Coppa Italia con la Lazio, che è valsa la qualificazione alla semifinale del torneo nazionale.

Dall’altro lato, invece, vi è una Salernitana ubicata al sedicesimo gradino a quota 21, ma allo stesso tempo motivata e ritrovata dopo il “blitz” al via del Mare contro il Lecce (1-2, reti di Dia e dell’ex Espanyol Vilhena). Sfida cruciale per gli obiettivi delle due squadre, con la Juventus chiamata a dare un senso alla seconda parte di stagione.

 

SALERNITANA – JUVENTUS, GIOCATORI DA TENERE D’OCCHIO:

Salernitana: nei padroni di casa l’uomo del momento è sicuramente Boulaye Dia. L’ex centravanti del Villareal nell’ultima gara ha trovato la via del gol per l’ottava volta in questo campionato e ha servito l’assist del momentaneo 0 a 2 per Vilhena. Riflettori puntati anche su Nicolussi Caviglia, cresciuto nella cantera bianconera e prelevato in prestito dal Sudtirol proprio dai bianconeri.

Juventus: per i bianconeri, invece, c’è tanta curiosità di vedere all’opera la coppa Di Maria-Vlahovic, con il serbo che è tornato in campo dopo la lunga pubalgia che lo ha tenuto fermo ai box per diverso tempo. L’ex Fiorentina proverà a timbrare il cartellino e spezzare un lungo digiuno che dura dalla sfida contro il Torino del 15 ottobre.

 

SALERNITANA – JUVENTUS, PROBABILI FORMAZIONI

Tanti i dubbi di formazione per il tecnico bianconero, che deve fare a meno dei lungodegenti Pogba e Bonucci ai quali si è aggiunto Paredes.
In porta confermata la presenza di Szczesny; difesa a tre architettata con Bremer, Danilo e Alex Sandro. Fitta, invece, la linea del centrocampo, la quale sarà composta da Kostic e De Sciglio sugli esterni (favorito sul rientrante Cuadrado e Federico Chiesa), supportati da Miretti, Locatelli e Rabiot. In avanti occasione per rispolverare la coppia formata da Dusan Vlahovic e Angel Di Maria, con il serbo che va a caccia del suo settimo centro stagionale, il primo del 2023.

Davide Nicola, invece, dovrebbe confermare gli ultimi undici visti contro il Lecce di Baroni, con un piccolo ballottaggio aperto tra Nicolussi Caviglia-Bohinen nel ruolo di play basso.
Tra i pali il messicano Ochoa; linea difensiva a quattro formata da Sambia, Troost-Ekong, Bronn e Bradaric. In mezzo al campo Nicolussi Caviglia in cabina di regia, protetto dall’ex Espanyol Vilhena e Coulibaly. Sicuri del posto nel tridente offensivo: Dia, Piatek e Candreva.

 

SALERNITANA (4-3-3): Ochoa; Sambia, Troost-Ekong, Bronn, Bradaric; Nicolussi Caviglia, Coulibaly, Vilhena; Dia, Piatek, Candreva. All.: Nicola.
JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Alex Sandro, Bremer, Danilo; Kostic, Rabiot, Locatelli, Fagioli, De Sciglio; Vlahovic, Di Maria. All.: Allegri.

 

(Credits: Getty Images)

(102)

Redazione Redazione SNAI Sportnews... VAI ALLA PAGINA AUTORE