Siviglia – Roma, Zaniolo scalda il sinistro

Siviglia – Roma, Zaniolo scalda il sinistro

Siviglia – Roma, Zaniolo scalda il sinistro

121
0

L’Inter ha superato gli ottavi di finale battendo il Getafe non senza soffrire e oggi tocca a un’altra italiana affrontare una squadra spagnola. La Roma scenderà in campo a Duisburg contro il Siviglia di Julen Lopetegui e una vecchia conoscenza del club giallorosso, il direttore sportivo Monchi.

ROMA VS. SPAGNA, UN DATO DA SOVVERTIRE
La squadra di Fonseca ha concluso il campionato ottenendo 8 risultati utili consecutivi (7 vittorie, 1 pareggio) con una media di 4 gol a partita. Grandi risposte per il tecnico ex-Shaktar dalla fase offensiva, meno invece per quanto riguarda la difesa che durante questo filotto è riuscita a mantenere la porta inviolata solo in una occasione. Da segnalare inoltre il cambio di modulo, dal canonico 4-2-3-1 al 3-4-2-1, che ha permesso di superare un momento di appannamento. Il quinto posto in campionato ha certificato la prossima partecipazione alla EL, ma ora i giallorossi proveranno ad arrivare in fondo per alzare la coppa e strappare il ticket per la Champions. È anche vero però che il cammino in Europa finora non è stato di certo esaltante: solo tre vittorie per i capitolini, 4 pareggi e 1 ko contro il Gladbach. Inoltre la Roma dovrà fare i conti con le prestazioni contro le avversarie spagnole, con i giallorossi che hanno vinto una sola delle ultime sette partite nelle coppe europee (il mitico 3 a 0 contro il Barcellona nei quarti di Champions del 2018).

MUNIR E OCAMPOS, TECNICA E GOL
In Liga il Siviglia ha concluso il suo cammino in quarta posizione a pari punti con l’Atletico Madrid segnando 54 reti e subendone 34, mentre in Europa ha avuto un percorso agevolato da un girone contro squadre non particolarmente pericolose. Ai sedicesimi è riuscita a superare il turno con due pareggi contro il Cluj (1-1 sul campo dei rumeni, 0 a 0 in casa), ma questa sera finalmente incrocerà una squadra competitiva e affamata come la Roma. Lopetegui è fedele al suo 4-3-3 sfruttando le capacità di dribbling e di corsa delle due ali. L’uomo in più nella corsa alla EL è stato senza dubbio l’ex-Barcellona Munir che ha collezionato 5 reti in 5 presenze. Lo spagnolo potrebbe partire titolare relegando in panchina l’ex-Milan Suso e supportando Lucas Ocampos, ala argentina e miglior realizzatore della squadra con 14 reti, e il centravanti olandese Luuk De Jong (per lui 6 reti in Liga, ma ancora a secco in EL). In particolare l’argentino è un giocatore molto duttile capace di far esplodere il destro (6 gol), sfruttare gli inserimenti segnando di testa (3 gol) e mostrando freddezza sui calci di rigore (5).

ZANIOLO ON FIRE, DZEKO CENTRAVANTI TOTALE
Il lockdown ha perlomeno permesso alla Roma di recuperare Nicolò Zaniolo dal brutto infortunio ai legamenti crociati capitato a gennaio nel match contro la Juventus. Il talentino italiano nelle ultime partite di campionato ha poco a poco ritrovato la forma, segnando tra l’altro contro il Brescia e bucando la difesa della SPAL con una azione personale da manuale. Finora in Europa Zaniolo ha siglato 4 reti con la maglia giallorossa: lo scorso anno realizzando una doppietta negli ottavi di Champions contro il Porto, in questa stagione segnando nella fase a gironi contro il Basaksehir e il Gladbach. È interessante notare come 8 dei 14 gol realizzati finora dall’ex-Inter siano arrivati grazie al suo sinistro, in un pregevole alternarsi di potenza, precisione e classe. Fonseca gli dà fiducia e questa sera scenderà in campo da titolare in una partita importantissima per la sua squadra agendo da trequartista con Mkhitaryan alle spalle di Dzeko. Il bosniaco è un altro elemento fondamentale nel gioco del tecnico spagnolo, portando a referto 19 reti a cui bisogna sommare i 14 assist. Insomma, il capitano è il miglior marcatore e il miglior assistman della squadra, che altro c’è da dire?

(Credits: Getty Images)

(121)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE