Super Napoli, solida Juve, esplode Karamoh

Super Napoli, solida Juve, esplode Karamoh

Super Napoli, solida Juve, esplode Karamoh

59
0

La 24esima giornata di campionato ha portato due vittorie importanti di Napoli e Juventus contro due avversarie con cui era possibile perdere punti ma anche visto riprendere la corsa ai posti in Champions League con le vittorie di Inter e Roma.

I bianconeri hanno rischiato seriamente nell’anticipo di venerdì, con una prestazione apparsa sicura e in crescendo a Firenze. Tuttavia ai viola è stato negato un rigore con una decisione apparsa controversa ma corretta, poi un palo pieno a Buffon battuto e la sensazione che le cose potessero andare anche peggio.
Invece la squadra di Allegri ha tenuto botta e le cose sono andate meglio, proponendo un classico del repertorio delle sfide tra Fiorentina e Juve: l’ex (Bernardeschi) che si procura una punizione che si incarica di battere, punendo la sua ex squadra. Il finale è tutto juventino, che trova il raddoppio e le certezze di affrontare il Tottenham nella miglior condizione possibile.
SNAI quota i bianconeri a 1,80 nella lotta per il titolo.

È stato però il Napoli, a destare grande ammirazione, con una prestazione sontuosa, in casa contro la Lazio.
La squadra di Sarri è partita malissimo, subendo il gol di De Vrij dopo solo 3 minuti, e assorbendo un clima ancora più depresso, nato in settimana per la pessima notizia del secondo grave infortunio a Ghoulam.
Il Napoli si è incartato per mezzora in un gioco che ha agevolato la Lazio, poi Callejon ha trovato il gol del pari e la la partita è cambiata. Nel secondo tempo Sarri ha usato il joystick e la squadra si è mossa come un videogioco, stravolgendo le difese immunitarie dei laziali. 4-1 finale, complimenti da tutti e autostima a mille.
SNAI per lo scudetto oggi quota il Napoli a 1,95, dimostrando che la valutazione verso la squadra di Sarri consolida ogni settimana che passa la certezza che questa squadra dia garanzie.

Dicevamo però della lotta Champions che ha visto tornare l’Inter alla vittoria dopo due mesi. Sofferta, soffertissima, nonostante l’inizio promettente con il gol di Eder trovato dopo 2 minuti.
Da quel momento la squadra di Spalletti ha interrotto le manovre e subito è arrivato l’inevitabile gol dell’ex Palacio. Nel secondo tempo l’Inter ha ripreso a giocare in modo disordinato ma con la necessaria dose di determinazione, trovando il gol grazie al talento di Karamoh, giovane franco ivoriano che Spalletti ha deciso di lanciare dal primo minuto, vincendo la scommessa.
I problemi restano, ma la squadra sta cambiando qualcosa che andrà confermato in particolar modo nelle prossime gare contro il Genoa e il Benevento.

Più complicata del previsto la partita della Roma in casa contro il Benevento, passato in vantaggio e capace per un tempo di imbrigliare la manovra giallorossa. Nel secondo tempo poi l’ultima in classifica non ha retto, permettendo alla squadra di Di Francesco di prendere il sopravvento con un 5 a 2 finale emblematico.

snai_sagna_ridim

Importante l’affermazione del Milan sul campo della Spal perché conferma la bontà del lavoro di Gattuso e i miglioramenti fisici e del gioco dei rossoneri. Il Milan è ancora lontano della Champions League ma può sperare di poter agganciare il treno, nonostante il calendario che le pone sulla strada Sampdoria e Roma prima del derby.
Proprio i doriani sono sempre più la sorpresa di questo campionato, al sesto posto, a 5 punti dalla Lazio. La squadra di Giampaolo ha vinto facilmente la gara contro il Verona mostrando di avere un ritmo che può farle sognare di realizzare persino qualcosa più di un piazzamento in Europa League.
Si conferma Mazzarri che ottiene la sua terza Vittoria con il Torino e vede tornare al gol il gallo Belotti.

 

(Credits: Getty Images)

(59)

Lapo De Carlo Giornalista, conduttore televisivo, radiofonico e direttore dell’emittente Radio Milan Inter è anche esperto di conduzione e comunicazione. Dalla... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI