SUPERCOPPA DI SPAGNA PREVIEW ATLETICO MADRID-ATHLETIC BILBAO

SUPERCOPPA DI SPAGNA PREVIEW ATLETICO MADRID-ATHLETIC BILBAO

SUPERCOPPA DI SPAGNA PREVIEW ATLETICO MADRID-ATHLETIC BILBAO

55
0

E se fosse il salvagente di una stagione (sin qui) bella storta? Non è ciò che ci si aspetterebbe parlando dell’Atletico Madrid, di quell’Atletico Madrid con solo 7 mesi fa festeggiava il titolo di campione di Spagna, con buona pace di Real e Barça che solitamente erano abituate spartirsi la Liga. Ecco, quell’Atletico però per strada s’è dissolto. Ha perso la retta via, è scivolato lontanissimo dalla vetta (-16, anche se con una gara da recuperare), ha faticato e non poco in Europa, benché inserito in un girone di ferro dal quale è comunque riuscito a portar via almeno la seconda piazza, qualificandosi per gli ottavi a spese di Porto e Milan. E aspettando la campagna di Copa del Rey, iniziata con un comodo 5-0 sul Majadahonda (ora però arriverà l’insidiosa Real Sociedad), chiede alla Supercoppa di darle un po’ di quel respiro e quel vigore che in altri momenti è mancato. Una rarità nell’era Simeone, nella quale a fatica si ricordano periodo di vacche magre così prolungati. Dall’altra parte della barricata, però, scendere a patti con l’Athletic Club di Marcelino è quanto di più scomodo e complicato possa esistere sulla faccia della terra. Una squadra abituata alle gare da dentro fuori, tanto che un anno fa fece lo scalpo prima al Real, poi al Barcellona in finale. Il Real ha già dato appuntamento ai baschi a domenica sera per la rivincita. Ma il Cholo chiaramente non è d’accordo. E un derby in finale, benché la storia ha riservato spesso delusioni ai colchoneros, non è mai da disprezzare.

ATLETICO SENZA GRIEZMANN, MA CON JOAO FELIX

L’Atletico, come detto, non arriva alla sfida di Ryad nelle migliori condizioni. E non solo per via di un andamento mica lineare, ben evidenziato dai soli 4 punti raccolti nelle ultime 6 giornate di Liga: orfano di Griezmann e Savic, rimasti a curarsi in Spagna dai rispettivi infortuni, e senza Trippier, appena trasferitosi al Newcastle, Simeone potrebbe sorprendere e far rifiatare anche qualche altro big, su tutti Suarez che non è al meglio. Davanti il tandem più probabile nel consueto 3-5-2 del tecnico argentino dovrebbe vedere la presenza contemporanea di Joao Felix e Correa, con Marco Llorente deputato a prendere posto lungo la corsia laterale destra e Gimenez pronto al rientro dopo aver riposato nell’ultima gara di Liga, contro il Villarreal. Probabile panchina, almeno inizialmente, per l’ex Udinese Rodrigo De Paul.

Tutte le gare sono importanti – ha spiegato il Cholo – e quando indossi questa maglia non puoi badare a fare calcoli. Non siamo al massimo della condizione, ma ce la giocheremo senza timore. L’Athletic da quando c’è Marcelino ha dimostrato di essere una squadra ostica da affrontare, che fa dell’intensità e dell’equilibrio le proprie armi migliori. Vogliamo vincere, questa è l’unica cosa che conta.

BASCHI D’ASSALTO, MA SENZA VENCEDOR È DURA

L’Athletic di Marcelino, che sta vivendo un’annata tutto sommato in linea con le previsioni (è a -3 dalla zona Europa, e sin qui ha perso solo 5 gare, pareggiandone però 10), è specialista di coppa: ha conquistato la finale della Copa del Rey nelle ultime due annate, perdendo sia contro la Real Sociedad, sia contro il Barça, ma ha dimostrato lo scorso anno di essere capace di tutto in una gara singola. L’imprescindibile 4-4-2 del tecnico zurigorri dovrà fare i conti con un’assenza pesante, quella di Vencedor, centrocampista centrale di grande affidamento, infortunatosi nel corso dell’ultimo match contro l’Alaves. Al suo posto giocherà o il giovane Zarraga, o il più esperto Vesga. Non dovrebbero esserci grosse sorprese negli altri reparti, con Raul Garcia (grande ex) pronto a fare coppia con Inaki Williams in avanti. Assenti il “bufalo” Villalibre e Unai Nunez. Nell’unico precedente stagionale, disputato al “Wanda Metropolitano” a settembre, finì a reti bianche. Che con i baschi è un risultato ricorrente: una coda ai supplementari stasera (fischio d’inizio ore 10, differita su Nove dalle 23,15) è nell’ordine delle cose.

ATLETICO MADRID-ATHLETIC CLUB, LE PROBABILI FORMAZIONI

ATLETICO MADRID (3-5-2): Oblak;  Giménez, Felipe, Hermoso; Llorente, Koke, Kondogbia, Lemar, Carrasco; Joao Félix, Correa. All.: Simeone.

ATHLETIC CLUB (4-4-2): Unai Simon; De Marcos, Yeary Alvarez, Inigo Martinez, Balenziaga, Berenguer, Dani García, Zarraga, Muniain; Raúl García, I. Williams

ARBITRO: Fernandez.

(Credits: Getty Image)

(55)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE