Top 11 della 27esima giornata di Serie A

Top 11 della 27esima giornata di Serie A

Top 11 della 27esima giornata di Serie A

24
1

Attendevo la fine del monday night per poter scegliere il mio 11 migliore per l’ultimo weekend di Serie A. Tanti nomi “nuovi” in una giornata che non ha certo lesinato emozioni. E voi siete d’accordo con la mia formazione?

SKORUPSKI – Dicono che i grandi portieri siano quelli che con un solo intervento durante il match ti salvano il risultato. Beh, l’ex Roma nella gara contro il Cagliari è stato questo. Un solo intervento su Joao Pedro, ma decisivo per 3 punti pesantissimi.

GOSENS – Secondo goal consecutivo per l’esterno tedesco. Un goal di pregevole fattura e soprattutto importantissimo perché regala i tre punti alla sua Atalanta in una trasferta non certo semplice.

DE VRIJ – Prestazione non sopra le righe ma di grande senso tattico. L’ex Lazio dall’alto della sua tranquillità riesce a gestire senza problemi i dirimpettai della Spal dando così sicurezza all’intero reparto.

CEDRIC – Arrivato in sordina dalla Premier sta facendo il suo in un periodo non certo semplice per la Banda Spalletti. Tanti palloni in mezzo e tutti velenosi. Non sarà l’uomo che ti fa la differenza, ma in tempi di vacche magre per gli esterni in casa Inter va più che bene.

GAGLIARDINI – Partita sporca la sua, ben lontana dalla perfezione. Ma se dalla battaglia esci ferito e vittorioso vuol dire che ci hai messo tutto. Alla fine l’ex Atalanta ha più meriti che demeriti nel suo match e il goal lo premia per il cuore messo in questa gara.

MATUIDI – Ancora meglio del suo collega interista. Corsa, inserimenti, senso tattico, e voglia di sacrificio visto che resta in campo anche dopo un colpo alla coscia. Segna il 4-0. Partita davvero buona per il francese.

BIGLIA – Non lo vedevamo da una vita nello starting eleven ed è un peccato perché un Biglia così fa comodo eccome. Regia perfetta, punizione fulminea in rete, sacrificio nel finale e tanta esperienza al servizio della squadra.

KUCKA – Arrivato nel mercato invernale, l’ex Genoa ha già firmato due goal e tre assist. Non certo roba da poco. Prestazione ottima e decisiva visto il goal quella dello slovacco contro il Genoa. E il Tardini finalmente ritorna sorridere.

BELOTTI – Magari la valutazione di 100 milioni fatta da Cairo un paio di stagioni fa era fantascienza, ma certo è che il Gallo è tornato a essere decisivo nel momento più importante. Doppietta in rimonta che fa continuare i tifosi granata a sognare l’Europa.

KEAN – Quelle poche volte che Allegri lo ha chiamato in causa, il baby bianconero ha sempre risposto presente tanto che il ct Mancini si è già accorto di lui. Sabato segna due goal, si guadagna un rigore e crea (da solo) scompiglio alla difesa avversaria. Il futuro è suo.

PIATEK – Torna al goal in una serata dove i compagni lo servono poco e male. Intanto le sue reti in rossonero sono otto e questa vale davvero tanto visto che serve a tenere l’Inter a -1 alla vigilia di un derby attesissimo.

(Credits: Getty Images)

 

(24)

Marco Perciabosco Nato a Milano e per questo indottrinato fin dalla nascita da mio padre alla "malattia" per Inter e Olimpia. La passione e l'amore per il football amer... VAI ALLA PAGINA AUTORE

Commento(1)

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI