5 DOMANDE SUL GIRO D’ITALIA 2022

5 DOMANDE SUL GIRO D’ITALIA 2022

5 DOMANDE SUL GIRO D’ITALIA 2022

32
0

Domani da Budapest parte l’edizione numero 105 del Giro d’Italia. Tanti i temi caldi che verranno a galla durante le 21 tappe di questa attesissima nuova avventura della corsa in rosa. Ovviamente fra queste ci sono le previsioni sul vincente e sulle classifiche di categoria. Vediamo insieme chi sono i favoriti secondo gli addetti ai lavori.

 

CHI VINCE LA MAGLIA ROSA?

Senza il campione in carica, il colombiano Egan Bernal alle prese con la lunga riabilitazione dopo il grave infortunio subito in allenamento 3 mesi fa, chi metterà la sua firma sull’albo d’oro? I favori del pronostico sono per l’ecuadoregnoRichard Carapaz, che vinse il Giro nel 2019 come outsiders e che invece ora si presenta addirittura col 35% delle probabilità di vittoria finale in quel di Verona. Dietro di lui il giovane Almeida, il solido Yates (terzo lo scorso anno) e il veterano Landa.

 

CHI VINCE LA CLASSIFICA SCALATORI?

Nel 2021 fu il francese Bouchard il re delle montagne. In questa edizione le tappe in programma dedicate agli esperti delle salite sono 8: Etna e Blockhaus alla prima settimana, Torino e Cogne alla seconda e pokerissimo Aprica-Lavarone-Castelmonte-Marmolada nella terza e decisiva settimana. Per la maglia blu gli esperti non vedono un vero e proprio favorito ma piuttosto una manciata di ciclisti che avranno più e meno le stesse chance alla partenza: Carapaz, Martin, Bardet, Lopez Moreno, Yates ma soprattutto (per quanto ci riguarda) gli azzurri Fortunato e Ciccone.

 

CHI VINCE LA CLASSIFICA A PUNTI?

La maglia ciclamino, finita lo scorso anno sulle spalle del campionissimo Sagan è dedicata agli esperti delle volate. Verosimilmente i finali per scattisti sono previsti in almeno 7 tappe, quelle pianeggianti a partire fin dalla tappa 1 da Budapest a Visegrad. In questo caso i traders vedono leggermente avanti agli altri il francese Demare, vincitore in carriera già di 5 tappe al Giro. Per lui il 28% delle probabilità di vittoria ma la concorrenza è tanta e agguerrita: parliamo dei vari Nizzolo, Cavendish, Van der Poel, Ghirmay e Gaviria.

 

CHI VINCE LA CLASSIFICA GIOVANI?

Dedicata ai ciclisti che non hanno ancora compiuto i 26 anni di età, questa classifica, che dà il privilegio di vestire la maglia bianca lo scorso anno fu vinta proprio da colui che indossò anche la maglia rosa, ovvero Bernal. In questo caso il grande favorito addirittura col 60% delle chance secondo gli esperti è il portoghese Almeida che nell’edizione 2020 fu in testa alla classifica generale per buona parte del Giro per poi crollare nelle ultime 4 tappe. Foss, Sivakov, Arensman e Sosa saranno sulla carta i suoi principali avversari.

 

CHI VINCE LA CLASSIFICA A SQUADRE?

Il team Ineos Grenadiers, che nel 2020 dominò in lungo e in largo, lo scorso anno riuscì a spuntarla solo all’ultimo e di fatto la battaglia per la lotta per la classifica a squadre fu combattuta e incerta con ben 4 team che vestirono la maglia gialla di categoria. Anche in questo 2022 Jumbo, Movistar, ma soprattutto Bora Hansgrohe e Bahrain sembrano attrezzate per mettere in difficoltà la Ineos che però, parte favorita al 28%. E non potrebbe essere altrimenti per un team che ha nelle sue fila gente come Carapaz, Castroviejo, Narvaez, Porte, Puccio, Swift, Sivakov e Tullet.

 

(Credits: Getty Images)

(32)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE