GIRO D’ITALIA, MA NON DEGLI ITALIANI

GIRO D’ITALIA, MA NON DEGLI ITALIANI

GIRO D’ITALIA, MA NON DEGLI ITALIANI

9
0

Il Giro d’Italia è oramai arrivato a metà percorso e l’Italia è ancora a zero successi di tappa. Il migliore risultato, finora, è stato il secondo posto di Davide Gabburo, conquistato a Napoli nell’ottava tappa. Le previsioni per le prossime tappe non sono rosee: nelle volate, infatti, vi sono fenomeni come Cavendish, Demare ed Ewan che sembrano invincibili.

Tra gli azzurri in gara, quindi, chi potrebbe vincere una tappa? Nelle tappe di alta montagna l’Italia potrà vincere una tappa solo con qualche attacco da lontano: i nomi adatti sono Nibali (fuori classifica), Rosa (che però punterà tanto alla maglia azzurra degli scalatori) e Fortunato. Bisogna citare anche Pozzovivo e Formolo: il primo ha pochi margini di manovra in quanto è ancora in classifica mentre il secondo probabilmente dovrà sacrificarsi per il portoghese Almeida.

Tra gli altri azzurri che possono ancora fare uno squillo ci sono Covi (apparso in gran forma sui muri di Jesi), Ulissi e Albanese. Storicamente, la peggiore prestazione nel computo delle tappe vinte è quella del 2017: Nibali vinse la sedicesima tappa, che fu l’unica vinta dagli azzurri in quell’edizione. Nel 2017, però, Nibali conquistò il podio finale: quest’anno, invece, le chances di conquistare il podio finale sono quasi nulle.

 

(Credits: Getty Images)

(9)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE