PETER SAGAN DICE BASTA: ULTIMA STAGIONE PER LO SLOVACCO

PETER SAGAN DICE BASTA: ULTIMA STAGIONE PER LO SLOVACCO

PETER SAGAN DICE BASTA: ULTIMA STAGIONE PER LO SLOVACCO

237
0

Giornata importante ieri per Peter Sagan visto che ha festeggiato il suo trentatreesimo compleanno e durante il giorno di riposo della Vuelta San Juan in Argentina, ha annunciato a sorpresa il suo ritiro al termine di questa stagione dall’attività su strada per dedicarsi a tempo pieno all’altra sua passione, la mountain bike e al sogno olimpico in questa disciplina. Una decisione che va controcorrente, ma che è perfettamente in linea con un personaggio che fin dal suo arrivo nel mondo professionistico ha rivoluzionato il modo di correre e di vivere questo mondo, con le sue impennate e il suo modo di festeggiare le vittorie fin da giovanissimo.

Ecco il suo annuncio attraverso i social e durante le interviste: «Nel giorno del mio compleanno ho deciso di rivelare il mio programma per il futuro. È arrivato il momento di dire a tutti, perché credo che tutti meritino di saperlo, che questo è il mio ultimo anno come ciclista professionista su strada. Il prossimo anno rimarrò sicuramente nel team TotalEnergies e mi concentrerò per qualificarmi alle Olimpiadi nella mountain bike. Farò alcune gare su strada minori, ma quello che sto pensando è di non fare più gare del World Tour per raggiungere bene le Olimpiadi e da lì vedremo. Questa è la mia 14esima stagione. Quest’anno abbiamo ancora molte possibilità per fare le cose bene, per fare le Classiche, Tour de France e Mondiali. Questi sono i miei obiettivi principali. È da 14 anni che ho gli stessi obiettivi, è arrivato il momento di fare qualcosa di diverso. Non è il mio addio alle corse infatti, ma ci sarà ancora tempo per divertirci».

Nato nel 1990 a Zilina in Slovacchia, Peter Sagan arriva nel professionismo nel 2010 nella Liquigas di Roberto Amadio dove rimane per quattro anni. Nel 2015 passa alla russa Tinkoff per due stagioni, per poi approdare alla Bora-Hansgroe dal 2017 al 2021. Quest’anno l’approdo alla TotalEnergies e l’annuncio del passaggio all’attività in mountain bike per il 2023. Nel corso dei quattrodici anni di attività Sagan ha ottenuto 121 successi, con un palmares tra i più ricchi di sempre in cui spiccano i 3 Campionati del Mondo, 1 Giro delle Fiandre, 1 Parigi-Roubaix. Non solo ma anche 18 vittorie di tappa nei Grandi Giri, oltre ad aver conquistato sette volte la maglia verde al Tour de France e una volta la maglia ciclamino al Giro d’Italia. Tra le perle che ancora mancano a questa splendida carriera ci sarebbe la Milano-Sanremo, uno dei grandi obiettivi di questa stagione, per chiudere il cerchio in bellezza.

 

(Credits: Getty Images)

(237)

Redazione Redazione SNAI Sportnews... VAI ALLA PAGINA AUTORE