Arriva il Napoli: rispetto per i campioni, ma nessuna paura

80
0

I precedenti sono abbastanza positivi, ma mai contare solo sui numeri. Sassuolo-Napoli arriva in un momento particolare per la tifoseria neroverde: si è vinto con la Samp, è vero, ma la stagione rimane deludente e solo qualche risultato di prestigio può risvegliare la passione che nelle ultime giornate sembra essersi spenta.

Tra le mura del Mapei Stadium il tifo non è mai stato calorosissimo, ma complice l’interesse per gli uomini di Sarri si va verso una buona cornice di pubblico, sicuramente utile anche per motivare i nostri ragazzi. Di Francesco, ancora in bilico tra il richiamo di una nuova panchina e la permanenza, vorrà proseguire nella sperimentazione di nuove scelte di formazione o si affiderà ai fedelissimi? Le assenze di Peluso e Politano per squalifica si vanno ad aggiungere ai diversi infortunati che non potranno essere della partita, ma il ritorno di Defrel è già un’ottima notizia. Il numero 11 è il miglior marcatore della stagione e può ancora arrivare in doppia cifra, e se supportato da un Berardi in giornata giusta può fare davvero la differenza.

Partita speciale per Paolo Cannavaro, che gioca contro la squadra della sua città e in cui ha lungamente militato: alla soglia dei 36 anni il difensore è ancora un punto fermo dello scacchiere neroverde e va verso il rinnovo. Si è sperato a lungo in un prolungamento del contratto per Terranova e non rimane che confidare in un passo avanti della dirigenza per assicurare ancora in maglia neroverde un giocatore dalla grande esperienza che, in punta di piedi, si è fatto voler bene fin dal primo giorno in Emilia. Probabilmente Paolo sarà schierato al centro della difesa a fianco dell’insostituibile Acerbi, mentre ci sono diversi dubbi su chi sarà schierato sulle fasce del reparto arretrato. Dell’Orco e soprattutto Gazzola non sono in perfette condizioni, forse l’ex Novara potrà essere della partita ma ancora una volta ci potrebbe essere aria di novità con l’inserimento di Adjapong dal primo minuto o il dirottamento di Acerbi nel ruolo di terzino.

Con una quasi insperata vittoria il Sassuolo salirebbe a quota 38 punti in classifica, a due sole lunghezze dalla teorica quota salvezza che comunque in questo campionato dovrebbe essere notevolmente più bassa. Gli stimoli potrebbero mancare ma è lo stesso Di Francesco a ricordare che se si gioca in Serie A la motivazione deve essere d’obbligo. Quindi avanti, Sassuolo: massimo rispetto per il blasonato avversario, ma mai paura!

di CanaleSassuolo.it

(Credits: La Presse)

 

(80)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE