Atalanta-Sassuolo 1-1: un punto di (ri)partenza

Atalanta-Sassuolo 1-1: un punto di (ri)partenza

Atalanta-Sassuolo 1-1: un punto di (ri)partenza

71
0

Atalanta-Sassuolo 1-1. Ci bastava anche solo un punto e così è stato. Troppe buone prestazioni e altrettante sconfitte per i neroverdi in questo campionato. L’obiettivo era ritrovare il morale e la consapevolezza di essere una squadra tosta e caparbia, la stessa squadra che nella scorsa stagione, al terzo anno di Serie A ha centrato la qualificazione in Europa League.

Un buon punto in casa di un’ottima Atalanta lanciatissima in classifica: quinta, a solo un punto di distacco dalla Lazio terza, e la sconfitta dell’Inter sul campo del Crotone aumenta il distacco tra i nerazzurri di ben quattro lunghezze.

Questa volta è il Sassuolo a sfruttare un errore degli avversari, è un clamoroso errore di Caldara che permette alla nostra squadra di passare in vantaggio nel primo tempo: il centrale bergamasco regala palla sciaguratamente a Pellegrini, Lorenzo dopo trentacinque metri di sgroppata in solitaria, supera Berisha e insacca di tacco a porta vuota. Ottavo gol in stagione per il nostro giovane attaccante.

E dire che la partenza dei nerazzurri aveva subito fatto pensare ad un risultato scontato, con un Papu Gomez scatenato e apparentemente ingestibile dai nostri due giovani difensori: Adjapong e Dell’orco. Ma il primo tempo si conclude con il Sassuolo in vantaggio.

Il pareggio della “Dea” arriva nel secondo tempo: cross di Gomez e gol di testa di Cristante, tenuto in gioco da Missiroli e Dell’Orco. Il pari carica i nerazzurri, solo uno strepitoso Andrea Consigli, con diverse magie, permetterà ai neroverdi di chiudere la gara sul risultato di 1-1.

Torniamo a casa con un punto prezioso, non tanto per la classifica, ma per il morale dei giocatori e di noi tifosi. Il Sassuolo è ancora vivo ed è in ripresa, troppe volte è mancata la voglia di combattere fino al 90′, pagando a caro prezzo il calo nel finale. E’ stata una gara difensiva per i ragazzi di mister Di Francesco, ma dopo tante partite in cui abbiamo parlato di risultati non conformi alle prestazioni, stavolta è giusto ammettere che il pareggio è oro colato per il Sassuolo, che nonostante ciò, ha risposto “presente”. Dobbiamo complimentarci con i nostri avversari, la squadra di Gasperini merita questa classifica e un piazzamento in Europa League, molto più delle due inseguitrici milanesi.

Adesso riprendiamoci il Mapei Stadium, da gennaio sono solo 3 i punti guadagnati in casa e sono cinque le sconfitte consecutive , ben diverso l’andamento lontano da Reggio Emilia, con 11 punti raccolti. Sabato arriva la Sampdoria, reduce da due risultati utili consecutivi: la vittoria in casa dell’Inter e il pareggio con la Fiorentina. Ancora una volta non sarà semplice, ma noi vogliamo questa vittoria. Forza Sassuolo.

a cura di
CanaleSassuolo.it

 

(Credits: La Presse)

(71)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE