Fiorentina: aspettando Pioli, si può battere una Lazio decimata dal turnover

Fiorentina: aspettando Pioli, si può battere una Lazio decimata dal turnover

Fiorentina: aspettando Pioli, si può battere una Lazio decimata dal turnover

21
0

Stefano Pioli alla Fiorentina? La notizia già nell’aria dallo scorso Febbraio, ora è quasi certa. Come vi abbiamo raccontato anche in questo spazio, l’ex allenatore dell’Inter è sempre stato il preferito sia di Corvino che della famiglia Della Valle, perché a differenza di Di Francesco non ha mai posto paletti o condizioni per venire ad allenare la Fiorentina.

L’ex giocatore della Roma ed attuale allenatore del Sassuolo avrebbe voluto invece una squadra costruita a sua immagine e somiglianza, ma con Pantaleo Corvino non si può lavorare così, visto che lui resta attaccato ad un modo di operare classico di qualche tempo fa: il ds ascolta l’allenatore, ma è lui che decide i giocatori da acquistare, mentre l’allenatore li mette in campo.

Ma tornando al presente ed all’attualità, seppur ormai, anche guardando il calendario, fare 4 punti in più del Milan nelle ultime 3 giornate è impresa quasi impossibile, vincere con la Lazio nell’anticipo di sabato alle ore 18 è invece alla portata dei viola e regalerebbe almeno una soddisfazione ai tifosi della Fiorentina, che hanno già visto quest’anno all’Artemio Franchi soccombere Juventus, Roma ed Inter, e pareggiare con fatica Napoli e Milan. La Lazio infatti ha raggiunto in anticipo la qualificazione all’Europa League matematica senza passare per i preliminari, mentre la Champions è ormai irraggiungibile e mercoledì prossimo si giocherà la finale di Coppa Italia. Per questo è presumibile che molti titolari saranno comprensibilmente con la testa altrove ed in panchina, per non correre inutili e sciocchi rischi ad appena 4 giorni da un match che vale una stagione.

La Fiorentina invece non avrà Gonzalo Rodriguez (squalificato a causa di un’espulsione ingiusta rimediata domenica scorsa contro il Sassuolo) e Badelj (infortunato), mentre tornerà Astori. In attesa di qualche altra sorpresa di formazione che è lecito attendersi da Paulo Sousa, la Viola deve vincere e convincere davanti al proprio pubblico che sabato potrebbe tornare a contestare pesantemente squadra e Società. Il clima a Firenze infatti resta teso.

Giancarlo Sali

(Credits: LaPresse)

(21)

Fiorentina Calcio Fiorentina Calcio o più semplicemente il Blog della Fiorentina racchiude gli articoli (anche quelli scritti per diverse testate giornalistiche), le t... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI