Perugia: finale deludente

Perugia: finale deludente

Perugia: finale deludente

741
0

Il Perugia ha chiuso la stagione con la più cocente delle delusioni, abbandonando in semifinale quel sogno di salire in serie A che era stato a lungo accarezzato e sembrava essere più che mai vicino in virtù di un finale di stagione esaltante. Una crescita che aveva portato la squadra di Cristian Bucchi a chiudere il campionato al quarto posto, potendo affrontare i playoff in posizione favorevole per sperare nel salto in serie A. L’eliminazione ad opera del Benevento è invece passata alla storia come una delle pagine più nere della storia recente del club biancorosso, non tanto per la natura della sconfitta, quanto per il fatto che tante erano le speranze di poter centrare l’obiettivo, ritenendo che potesse essere l’anno buono. L’eliminazione ha quindi confermato la traduzione negativa del Perugia nei playoff per la promozione, tanto che già due anni fa la stessa sorte toccò dolorosamente alla squadra guidata allora da Andrea Camplone.

Rimane comunque la soddisfazione per aver vissuto una stagione al di sopra di quelle che erano le aspettative iniziali sulla base degli investimenti fatti dalla società ed in considerazione del valore dell’organico a disposizione. Pur nella delusione, lo stesso Bucchi ha ritenuto positivo il bilancio stagionale della squadra. “Il voto al mio Perugia è altissimo ed almeno da otto in pagella – ha detto il tecnico – visto che la scorsa estate nel primo discorso fatto ai ragazzi avevo detto che la squadra aveva due obiettivi, ovvero tornare a riempire lo stadio e raggiungere la Serie A. Ci siamo riusciti, purtroppo, solo a metà, rivedendo finalmente un Curi pieno, ma senza promozione. Io qui ho messo l’anima ed anche i ragazzi hanno dato tutto e questo deve farci essere soddisfatti, pur con il dolore per la mancata promozione”.

Ma come spesso accade, proprio dalle sconfitte e dalle delusioni si possono trovare gli stimoli giusti per ripartire con nuove ambizioni. Ed è quello che si intende fare a Perugia, con il presidente Massimiliano Santopadre che non ha perso assolutamente la voglia di inseguire l’obiettivo mancato e quindi si è già detto pronto a rilanciare per poter vedere ancora la propria squadra protagonista nelle posizioni di vertice della serie B.

a cura di
Antonello Menconi

 

(Credits: La Presse)

(741)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE