Perugia, la notte della verità

Perugia, la notte della verità

Perugia, la notte della verità

20
0

Siamo alla resa dei conti. In una stagione vissuta tra alti e bassi, tra gioie e delusioni, il Perugia si trova ora a poter decidere il proprio futuro in novanta minuti che sono destinati ad essere tra i più importanti della sua storia recente.

Contro il Benevento, in un martedì da ricordare, c’è in palio un traguardo a lungo sognato ed inseguito dall’inizio del campionato o, perlomeno, da quando è apparsa chiara a tutti l’impossibilità di centrare la promozione diretta in serie A. La squadra di Cristian Bucchi parte in questa sfida di ritorno dallo svantaggio di 1-0 maturato sabato scorso nella gara di andata, ma non è questo l’aspetto che sembra preoccupare di più l’ambiente biancorosso, visto che nella bolgia del Curi tutto è possibile ed il fatto di sapere di dover vincere ad ogni costo per centrare la qualificazione può rivelarsi un’arma in più e non invece un ostacolo.

“Malgrado la sconfitta -ha ammesso il presidente del Perugia, Massimiliano Santopadre- dobbiamo comunque essere fiduciosi, dobbiamo crederci tutti insieme e pensare positivo. Sono d’accordo con il nostro tecnico Bucchi quando dice che è andata meglio così, perché perdendo all’andata martedì avremo in questa gara di ritorno un solo risultato e dovremo giocare solo per vincere”.

Per come è andata l’intera stagione e per quanto si è visto al “Vigorito”, la vittoria in questa gara di ritorno di semifinale è ampiamente alla portata del Perugia, considerando che la squadra campana di Marco Baroni ha messo in evidenza anche una certa stanchezza, soprattutto fisica ancor più che mentale, per cui anche sul piano della freschezza la squadra biancorossa potrà alla lunga rivelarsi superiore al Benevento.

Sulla gara di andata avevano probabilmente pesato le fatiche del turno preliminare vinto contro lo Spezia appena quattro giorni prima, ma è ovvio che quando si arriva a fine stagione le energie residue si affievoliscono per tutti. Bisognerà comunque vedere quale sarà il grado di concentrazione tra i giocatori del Perugia, che nelle ultime settimane hanno visto il proprio rendimento meno brillante a causa di ripetuti errori individuali, più che di squadra.

Insomma, per il Perugia è una partita da vincere per scrivere la storia.

 

(Credits: La Presse)

(20)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE