Perugia, troppi errori ma ancora qualche speranza

Perugia, troppi errori ma ancora qualche speranza

Perugia, troppi errori ma ancora qualche speranza

171
0

Di colpo, sembrano esser venuti meno i sorrisi a Perugia dopo che il pareggio in casa contro lo Spezia ha fatto svanire una parte di quelle possibilità di disputare i play off di serie B che sembravano esser diventate più che mai concrete, facendo sognare la serie A. Il fatto di trovarsi in questo momento in una situazione di classifica tale per cui si andrebbe all’annullamento della coda per salire nella massima serie, con la conseguente promozione dirette delle prime tre in classifica (Spal, Hellas Verona e Frosinone), ha fatto perdere molte delle speranze in casa umbra di giocarsi ancora la promozione, pur avendo mantenuto saldamente il quarto posto in graduatoria. Non che non ci si creda più, ma c’è la consapevolezza che ora tutto è diventato molto più difficile.

Mancano ancora due giornate per chiudere il campionato e quindi è ancora presto per fare bilanci in casa-Perugia. Ma è ovvio che se si deve individuare un rammarico, questo tra gli umbri non può che essere nel rendimento interno, con ben 11 pareggi. Troppi per una squadra che puntava alla seria A e la sogna ancora, anche se a compensare il fatto di aver perso tanti punti nelle gare al Curi c’è stato un rendimento esterno davvero eccellente.

Questa scarsità di risultati in casa è stata dovuta principalmente al fatto di non avere a disposizione nel proprio organico un vero bomber (come emerge anche dalla classifica cannonieri, dove il primo giocatore del Perugia è Di Carmine con 12 gol, comunque a lungo infortunato). È stata bravo in tal senso Bucchi a fare di necessità virtù, riuscendo a mandare a rete ben 17 giocatori, trasformandosi in una vera e propria cooperativa del gol. Se però, ad esempio, a gennaio fosse arrivato un attaccante “di peso” per la categoria, probabilmente il rendimento del Perugia sarebbe stato certamente più incisivo, considerando che sul piano della qualità del gioco il Perugia si è fatto sovente apprezzare. Al tempo stesso, nulla si può certamente imputare alla squadra, che ha sempre dato il massimo in ogni circostanza, impegnandosi in tutte le occasioni.

Ma non tutto è perduto e se il Perugia riuscirà a conquistare sei punti nelle ultime due gare contro Latina e Salernitana, alla fine potrebbe esserci spazio per gioire…

 

(Credits: LaPresse)

(171)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE