Sassuolo, è mancato il valore non il coraggio

Sassuolo, è mancato il valore non il coraggio

Sassuolo, è mancato il valore non il coraggio

47
0

Roma-Sassuolo finisce 3-1. I neroverdi partono in quinta e si portano in vantaggio dopo otto minuti di gioco grazie al gol di Defrel, ma è solo illusione, poi i giallorossi salgono in cattedra e con Paredas, Salah e Dzeko, mettono il sigillo alla partita.

La Roma si riprende il secondo posto in classifica, al Sassuolo resta il merito di aver tenuto testa ad una squadra in lotta per lo scudetto. La sconfitta contro la Roma mette fine a due record personali per la nostra squadra: contro i giallorossi usciamo sconfitti per le prima volta dallo Stadio Olimpico, e nonostante il rendimento piuttosto altalenate di questa stagione, per il Sassuolo è la prima sconfitta in trasferta nel 2017.

Roma-Sassuolo è finita come all’andata, ancora un 3-1, ma questa volta è una sconfitta meno amara. I nostri ragazzi non hanno mai mollato, tenendo testa per oltre un’ora di gioco ad un avversario indubbiamente superiore, dimostrando di potersela giocare a viso aperto e mollando solo negli ultimi venti minuti, quando Dzeko segna il terzo gol per i padroni di casa. Un girone fa fu Cannavaro a bucare per primo la porta avversaria, questa volta ci ha pensato uno spumeggiante Grégoire Defrel, che ha siglato la nona rete in campionato ed è a un passo dalla doppia cifra.

L’infortunio del francese, decisamente, non ci voleva: già in diverse occasioni il Sassuolo ha dovuto fare a meno di uno dei suoi giocatori offensivi più in palla e c’è solo da sperare che il fastidio avvertito alla caviglia non sia nulla di eccessivamente grave e che Defrel possa tornare presto a disposizione di Di Francesco. La pausa per gli impegni delle Nazionali arriva in un momento per certi versi utile a recuperare le energie e rimettersi in carreggiata nella speranza di onorare al meglio le ultime nove giornate. La mancanza di stimoli non può più essere un alibi, le ultime gare devono essere giocate al meglio per permettere ai tifosi di guardare al futuro con ottimismo. Indipendentemente da chi sarà il prossimo allenatore e da quali saranno gli interpreti della prossima stagione, il progetto neroverde non deve perdere smalto: chi vivrà vedrà.

(Credits: La Presse)

(47)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE