Serie B, il Perugia continua a sognare la massima serie

Serie B, il Perugia continua a sognare la massima serie

Serie B, il Perugia continua a sognare la massima serie

61
0

Il Perugia ha chiuso il campionato come meglio non avrebbe potuto. Con una vittoria in casa, con una grande festa e soprattutto, con il quarto posto in classifica che ha proiettato la squadra direttamente alle semifinali per approdare in Serie A.

Un sogno per ora in parte realizzato, visto che all’inizio della stagione non sarebbe stato facile prevedere un piazzamento del genere, considerando che ben di più di tre erano le avversarie accreditate in virtù di operazioni di mercato di maggior rilievo e con ben altre ambizioni dichiarate. Nemmeno il mercato di gennaio aveva aumentato più di tanto il tasso tecnico della squadra di Cristian Bucchi, pur se si era riusciti con il mercato invernale ad aggiustare la rosa.

Ora però c’è da raggiungere l’altra parte del sogno, facendo crescere l’attesa per il ritorno in campo di sabato 27 maggio, quando il Perugia affronterà in trasferta la vincente del turno preliminare tra Benevento e Spezia, per poi tornare a giocare al Curi la gara di ritorno martedì 30 maggio, con il vantaggio di avere la miglior posizione in classifica ed accedendo in finale in caso di parità di risultati o di punteggi al termine delle due gare di semifinale. Il bottino dei 65 punti finali del Perugia rappresenta un traguardo importante, anche se si riuscì a fare addirittura meglio due anni fa con Andrea Camplone, che alla guida del Perugia conquistò 66 punti, pur arrivando solo sesto.

Il quarto posto è stato ottenuto anche in virtù del punto di penalizzazione avuto dal Benevento, arrivato a pari punti con i grifoni ma penalizzato dagli scontri diretti sfavorevoli. Il valore aggiunto di questa squadra si è rilevato lo stesso Bucchi, che è stato capace di trasmettere al gruppo di giocatori una mentalità offensiva ed ottenendo quindi in termini di punti più che quello del valore individuale dei singoli faceva presumere. Ma si sarebbe potuto ottenere anche di più? Forse sì, perché sono stati tanti i pareggi e tra questi molti si sarebbero potuti tramutare in vittorie, soprattutto nelle gare in casa. Ma c’è la voglia di guardare avanti ed ora c’è la necessità di ritrovare la miglior condizione di alcuni dei giocatori attualmente non al meglio, che in parte hanno penalizzato la squadra nelle ultime settimane.
Il sogno a Perugia continua!

 

(Credits: La Presse)

(61)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE