Torino-Sassuolo 5-3: si chiude una stagione altalenante

Torino-Sassuolo 5-3: si chiude una stagione altalenante

Torino-Sassuolo 5-3: si chiude una stagione altalenante

26
0

Battuti all’ultima di campionato, i neroverdi portano a casa una stagione altalenante, nella quale hanno goduto di alcuni ottimi risultati e pianto per rimonte assurde e sconfitte sicuramente evitabili. Ma la gara contro il Torino è stata, alla fine, il riassunto di una stagione: una corsa verso l’alto, difficile da raggiungere.

Abbiamo terminato il campionato con una salvezza tranquilla, archiviata da tempo. Sperare in qualcosa di più era difficile, ma sicuramente non impossibile.

Tuttavia, all’ombra della Mole qualcuno ha mollato la presa troppo presto. Sapevamo che per alcuni sarebbe stata l’ultima gara in neroverde, ma le incertezze (e forse la stanchezza) hanno portato a commettere errori marchiani anche chi ha sempre dato certezze.

Al Toro sono bastati sei minuti per andare in vantaggio, grazie al gol di un Boyé capace di sfruttare uno dei tanti nostri errori di fraseggio. Ottima la risposta neroverde: Berardi la fionda a Politano che crossa per Sensi. Hart respinge il gran tiro del centrocampista marchigiano, ma lo fa sui piedi di Defrel, che pareggia. Poi, sul secondo vantaggio del Torino, è ancora il francese a metterci una pezza scattando in velocità.

Ma il cuore granata decide di schiacciare un Sassuolo altamente impreciso: De Silvestri, Iago Falque e Belotti portano la squadra piemontese in triplo vantaggio, in una situazione sicuramente squilibrata. Unica nota positiva la tripletta realizzata da Defrel, la prima in carriera, su un calcio di rigore guadagnato con maestria dal giovane Lirola, che ha fissato il contatore sul 5-3 finale.

Interrotta la sfilza di risultati positivi: non perdevamo da sette partite, lo abbiamo fatto a Torino. Poco brillanti e concentrati, anche satanassi della difesa come Acerbi e Cannavaro sembravano aver la testa altrove.

Non infieriamo su Pegolo che, pur avendo fatto qualche intervento provvidenziale, non è privo di colpe sui gol. Ciononostante, il portierone ha contribuito in maniera decisiva a salvarci durante il primo anno di serie A e per questo lo porteremo sempre nei nostri cuori, anche perché probabilmente è stata l’ultima volta che lo abbiamo visto a protezione dei pali neroverdi.

Per il futuro abbiamo due nuove speranze: Sensi e Lirola. E ovviamente Magnanelli e Defrel, sperando che restino.

Noi tifosi restiamo ancora in attesa di conoscere il futuro di mister Eusebio Di Francesco, per stampa e addetti ai lavori il tecnico è già della Roma, ma per il momento ne la Roma, ne il diretto interessato hanno confermato il passaggio, in questi giorni arriverà il verdetto ufficiale, non ci resta che sperare. Anche perché sono diversi i calciatori neroverdi che vorrebbero seguire il mister nella capitale, il calciomercato del Sassuolo si annuncia già sfiancante, speriamo di uscirne tutti interi. Forza Sasol!

 

(Credits: La Presse)

(26)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE