2022 Longines Irish Champions week – end 1

2022 Longines Irish Champions week – end 1

2022 Longines Irish Champions week – end 1

377
0

Foto di apertura: St. Mark’s Basilica (FR) (m. b. 2018 Siyouni) il giorno 11 Settembre 2021, all’ippodromo di Leopardstown, ha vinto le Irish Champions Stakes, Gr-1, 1m2f, alla quota di 6/5 on.

 

Mappa della pista e sua descrizione (Copyright Timeform)

 

Clondalkin, Co. Dublin, Irlanda, 08 Settembre 2022

 

Se ha venduto più di 170 milioni di dischi significa che proprio una “pippa” non deve essere.

Si chiama Troyal Garth Brooks, 60 anni, è un cantante di musica country Americana, e si esibirà nelle serate del 9, 10, 11, 16 & 17 Settembre nel Croke Park di Dublino.

I Beatles, negli Stati Uniti, avevano ottenuto sei Dischi di Diamante, lui ne ha beccati ben nove.

Ecco il motivo per il quale in città non si trova una camera nemmeno a peso d’oro, anche perché si è sempre costretti a fare le cose all’ultimo momento.

Ad ogni modo qui a Clondalkin si sta benissimo e non sarà complicato più di tanto raggiungere sia Leopardstown sia il Curragh.

Ho scoperto anche l’esistenza della Clondalkin Round Tower, in Gaelico Cloigtheach Chluain Dolcáin, del sesto secolo, alta 25 metri e 60 centimetri.

Non c’è nulla di meglio al mondo che viaggiare, non certo come turisti con la guida in mano e in gruppo, ma con uno scopo ben preciso: nel mio caso le corse dei cavalli e se capita mostre di arte moderna.

E per finire una passeggiata nel Corkagh Park è assolutamente un must, soprattutto se il tempo assiste: per assistere assiste un po’ sì e un po’ no e fa freddo.

 

Assisterò, assisterete, mi auguro con immagini televisive ad hoc, a una giornata di corse, a dir poco straordinaria, nel senso letterario della parola, al di fuori dell’ordinario.

Peccato che coincida con l’ultima giornata del Meeting improntato sul William Hill St. Leger a Doncaster.

Questo Meeting di due giorni, in Irlanda, è il più importante e qualitativo, in Europa, dopo il Royal Ascot, senza dubbio alcuno.

Giusto o sbagliato che sia, da tanti anni il viatico per la carriera stalloniera ad alto livello o per quella di fattrice allo stesso livello, lo danno quattro corse, Le Coral Eclipse Stakes, le Juddmonte International, a York, le Irish Champion Stakes, a Leopardstown, le Champion Stakes, a Ascot, oltre alle Classiche Inglesi, naturalmente.

Tanti anni fa il Sen. Federico Tesio scrisse che la selezione del Purosangue la fa quel pezzo di legno che è il palo d’arrivo del Derby, a Epsom (Gr-1, 1m4f).

Contano, moltissimo, le 2000 Ghinee e il St. Leger: la Triplice Corona è stata vinta l’ultima volta, nel 1970 da Nijinsky (CAN) (m. b. 1967 Northen Dancer), grandissimo cavallo da corsa e stallone.

È ancora così, con l’aggiunta di quelle corse citate.

La Francia conta molto poco: conta per riempire il portafogli dei proprietari dei cavalli vincenti dato la consistenza di quei premi.

Due esempi su tutti.

St. Mark’s Basilica (FR) (m. b. 2018 Siyouni) ha vinto sia le Ghinee Francesi sia il cosiddetto Derby Gallico, ma non si è fatto sfuggire le Coral Eclipse Stakes e le Irish Champion Stakes.

È entrato in razza quest’anno, al Coolmore Stud, Fethard, Co. Tipperary, al tasso di € 85.000.

Sottsass (FR) (m. s. 2016 Siyouni), che ha vinto il cosiddetto Derby Francese e l’Arc de Triomphe, è entrato in razza, sempre al Coolmore Stud, nel 2021, al tasso di € 25.000 e ha sempre fatto fatica a trovare fattrici da coprire.

Ora che i suoi primi prodotti sono foals e che sono uno più bello dell’altro, l’anno venturo sarà più on demand.

Tutti e due i cavalli hanno un’ottima linea femminile e sono il frutto dell’incrocio Siyouni (FR) (m. b. 2007 Pivotal) – Galileo (IRE) (m. b. 1988 Sadler’s Wells).

Sottsass, anzi il suo allenatore, ha commesso l’errore madornale di usare le Irish Champion Stakes (quarto) come prova di preparazione all’Arc, ma così volle anche il suo proprietario.

Non per niente il Signor Aidan O’Brien, che lavora per la Ditta numero uno al mondo, le Irish Champion Stakes le ha vinte 10 volte, e tre volte a fila negli ultimi quattro anni.

 

Fino a Martedì nella zona di Leopardstown erano caduti 66 millimetri di pioggia, poi qualche altro sgrullone c’è stato: il terreno sarà, sicuramente bello morbido.

Dovrebbe essere yielding (attaccaticcio), soft in places.

Ennesimo confronto tra i maschi di 3 anni e gli anziani nelle Royal Bahrain Irish Champion Stakes: fino ad ora, salvo che nelle Eclipse Stakes, i 3 anni Europei si sono dimostrati piuttosto sgangherati: meglio le femmine della stessa età.

 

H. 2.40PM GMT, H. 3.40PM CET: KPMG Champions Juvenile Stakes (Group 2) (2yo) Winner €88,500 43 runners 1m RTV.

Race conditions:  €150,000 guaranteed For 2yo Weights 9st 5lbs Penalties winner of a Group 3 race 3lb extra; of a Group 2 or a Group 1 race 5lb extra Allowances fillies 3lbs Penalty value 1st €88,500.00 2nd €28,500.00 3rd €13,500.00 4th €6,000.00 5th €3,000.00 6th €1,500.00.

Per scegliere tra AUGUSTE RODIN (IRE) (m. b. o. 2020 Deep Impact), che ha un Best Racing Post Rating di 94 e un Timeform aggiustato per la corsa di 104p (Rating massimo) e TOWER OF LONDON (IRE) (m. b. 2020 Galileo), che ha un BRPR di 89 e un Timeform Rating di 99p, bisognerebbe essere nella testa del Signor Aidan O’Brien, che li allena tutti e due e di Ryan Moore che ha scelto Auguste Rodin.

AUGUSTE RODIN ha per madre Rhododendrum (IRE) (f. b. 2014 Galileo), che ha vinto il Prix de l’Opera e le Al Shaqab Lockinge Stakes, che sono due Gruppi 1.

Il giorno 2 Luglio, quando AUGUSTE RODIN ha vinto la sua Maiden a Naas, il suo fantino Seamie Heffernan ebbe commenti entusiasti.

Dopo la vittoria in una Maiden, proprio a Leopardstown il suo allenatore, a proposito di TOWER OF LONDON, disse che il cavallo era ancora molto verde e che lo considerava un ottimo prospetto per l’anno prossimo: non per niente è fratello pieno di Capri (IRE) (m. gr. 2014), ma è di mantello baio.

Capri ha vinto l’Irish Derby e il St. Leger Inglese.

Ha vinto sul Miglio, mentre l’avversario ha vinto a sette furlongs.

Indovinalo grillo: sarò sul campo e mi farò un’ide più precisa (spero).

 

H. 3.10PM GMT, H. 4.10PM GMT: Paddy Power Stakes (Group 3) (3yo+) Winner €59,000 34 runners 1m4f RTV.

Race conditions:  €100,000 guaranteed For three years old and upwards that have not won a Group 1 race Weights 3-y-o 9st 1lbs 4-y-o and up 9st 9lbs Penalties (to count from 1st January, 2022) Winner of a Group 3 race 3lb extra Of a Group 2 race 5lb extra Weight for age 3yo from 4yo+ 8lb Allowances fillies & mares 3lbs Penalty value 1st €59,000.00 2nd €19,000.00 3rd €9,000.00 4th €4,000.00 5th €2,000.00 6th €1,000.00.

La faccio breve: non si capisce nulla: co – favoriti a 7/2, tre cavalli, EARL OF TYRONE (IRE) (m. s. 2018 Australia), che ha un OR di 106, un BRPR di 111, un Timeform Rating di 188, THUNDER KISS (IRE) (f. gr. 2017 Night Of Thunder), che ha un OR di 111, un BRPR di 113, un Timeform Rating di 121 (Rating massimo) e POINT KING (IRE) (m. b. 2019 Zoffany), che ha un OR di 102, un BRPR di 107, un Timeform Rating di 114p.

 

H. 3.45PM GMT, H. 4.45PM CET: Royal Bahrain Irish Champion Stakes (Group 1) (3yo+) Winner €570,000 42 runners 1m2f RTV.

Race conditions:  €1,000,000 guaranteed For 3yo+ Weights 3yo 9st 3lbs; 4yo+ 9st 9lbs Weight for age 3yo from 4yo+ 6lb Allowances fillies & mares 3lbs Penalty value 1st €570,000.00 2nd €190,000.00 3rd €90,000.00 4th €40,000.00 5th €20,000.00 6th €10,000.00 7th €0.00 8th €0.00.

 

01) Alenquer (FR)   Tom Marquand   3

02) Broome (IRE)   Wayne Lordan   7

03) Mishriff (IRE)   Colin Keane   5

04) Luxembourg (IRE)   Ryan Moore   6

08) Onesto (IRE)   Stephane Pasquier   4

09) Stone Age (IRE)   Seamie Heffernan   1

10) Vadeni (FR)   Christophe Soumillon   2

 

ANALISI DEI PARTENTI

 

ALENQUER (FR) (m. b. 2018 Adlerflug – Wild Blossom (Areion). Acquistato yearling alle Aste Tattersalls di Ottobre, Book 1, a Newmarket, per Ghinee 80.000. Acquistato yearling alle Aste di Dicembre di Tattersalls, a Newmarket, per Ghinee 150.000. Proprietario: M. M. Stables, Allevatore: Gestut Romerhof, Allenatore: William Haggas, Newmarket, Suffolk, Gran Bretagna, Fantino: Tom Marqaund. Corse disputate: 11, Vittorie: 5, Piazzamenti: 3. OR: 120, BRPR: 122, Timeform Rating: 129. Quota: 16/1.

Al Curragh, a Maggio, ha vinto la Tattersalls Gold Cup, Gr-1, 1m2f, alla quota di 7/2, correndo nelle primissime posizioni.

Ha corso male le Eclipse Stakes di VADENI quando era a 15/2, pur andando in testa, ma svenendo presto.

Non ha problemi di terreno: mi sembra dura, anzi durissima.

 

BROOME (IRE) (m. b. 2016 Australia – Sweepstake (Acclamation). Acquistato yearling alle Aste Tattersalls di Dicembre, per Ghinee 150.000. Proprietario: Mr. M. Matsushima, Mrs. John Magnier, Mr. Michael Tabor, Mr. Derrick Smith, Allevatore: Epona Bloodstock Ltd., Allenatore: Aidan O’Brien, Ballydoyle, Rosegreen, Co. Tipperary, Irlanda, Fantino: Wayne Lordan. Corse disputate: 26, Vittorie: 8, Piazzamenti: 6. OR: 118, BRPR: 122, Timeform Rating: 128. Quota: 33/1.

L’ultima volta, a Saratoga, nelle Sword Dancer Stakes, Gr-1, 1m4f, ha buttato la corsa dalla finestra causa di una più che sciagurata monta di Ryan Moore, che ha perso la partenza e nonostante andassero al trotto, è sempre rimasto ultimo, per finire a bomba, quarto, battuto di una lunghezza e mezza.

Ha numeri e mezzi a non finire: potrebbe andare in testa: la quota di 33/1 è sbagliata.

Con Broome mai dire mai: sua madre che è figlia di Acclamation (GB) (m. b. 1999 Royal Applause) lo mette a su agio anche sul terreno pesante.

 

MISHRIFF (IRE) (m. b. 2017 Make Believe – Contradict (Raven’s Pass). Proprietario: Sua Altezza Reale Principe Abdul Rahman bin Abdullah Al Faisal, Allevatore; Nawara Stud Ltd., Allenatore: John & Thady Gosden, Newmarket, Suffolk, Gran Bretagna, Fantino: Colin Keane. Corse disputate: 18, Vittorie: 7, Piazzamenti: 7. OR: 123, BRPR: 128, Timeform Rating: 134. Quota: 7/2.

Passa da due “sciagure” che si chiamano David Egan e James Doyle al Signor Colin Keane: non so se mi spiego.

Se parte bene, se prende posizione, è forse il cavallo da battere.

Ha il Rating maggiore del Timeform, non a caso.

Fare attenzione, molta attenzione.

Se vincesse sarei felice per il suo allevatore e proprietario, Sua Altezza Reale il Principe Saudita Abdul Rahman bin Abdullah Al Faisal, che quando ha vinto la Saudi Cup nel 2021, mi volle nel Royal Box, dopo la premiazione, per chiedere il mio parere sulla corsa, su chi aveva battuto, etc.

Conservo una bella foto nel mio archivio.

Notoriamente non ho simpatia per il suo allenatore, ma non si può avere tutto dalla via.

 

LUXEMBOURG (IRE) (m. b. 2019 Camelot – Attire (Danehill Dancer). Acquistato yearling alle Aste Tattersalls di Ottobre, Book 1, di Newmarket, per Ghinee 150.000. Proprietario: Westerberg, Mrs. John Magnier, Mr. Michael Tabor, Mr. Derrick Smith, Allevatore: Mr. Ben Sangster, Allenatore: Aidan O’Brien, a Ballydoyle, Rosegreen, Co. Tipperaty, Irlanda, Fantino: Ryan Moore. Corse disputate: 5, Vittorie: 4, Piazzamenti: 1. OR: 117, BRPR: 118, Timeform Rating: 127p. Quota: 9/2.

Secondo le voci che girano il cavallo domani sarà prontissimo.

È rientrato dopo quattro mesi di assenza dalle corse e alla TV si vedeva che non era pronto.

Comunque, sia pure di poco, ha vinto reagendo all’attacco di una femmina che ha un OR di 107, che lo scorso anno ha vinto un Gruppo 2, che si chiama Insinuendo (IRE) (f. b. 2017 Gleneagles).

 

ONESTO (IRE) (m. s. 2019 Frankel – Onshore (Sea The Stars). Acquistato alle Aste dei 2 anni in allenamento di Ocala, Florida, Stati Uniti, nell’Aprile del 2021, per USD $ 535.000. Proprietario: Mr. Gerard Augustine – Normand, Allevatore: Diamond Creek Farm, Allenatore: Fabrice. Chappet, Chantilly, France, Fantino: Stephane Pasquier. Corse disputate: 6, Vittorie: 3, Piazzamenti: 1. OR: 118, BRPR: 116, Timeform Rating: 124p. Quota: 7/1.

Nel Grand Prix de Paris, a Longchamp ha battuto Simca Mille (IRE) (m. s. 2019 Tamayuz), mettendo in mostra una bella progressione.

Quando ero uno studente universitario spesso guidavo una Simca Mille rossa di proprietà della madre di una mia fidanzata: era un’ottima automobile, diciamo una specie di utilitaria di lusso.

Che il cavallo omonimo sia un buon punto di riferimento per ONESTO ne dubito molto.

 

STONE AGE (IRE) (m. b. 2019 Galileo – Bonanza Creek (Anabaa). Proprietario: Mr. Peter Brant, Mrs. John Magnier, Mr. Michael Tabor, Mr. Derrick Smith, Westerberg, Allevatore: White Birch Farm Sc., Allenatore: Aidan O’Brien, Ballydloyle, Rosegreen, Co. Tipperary, Irlanda, Fantino: Seamie Heffernan. Corse disputate: 10, Vittorie: 2, Piazzamenti: 5. OR: 113, BRR: 118, Timeform Rating: 122. Quota: 22/1.

Nel Derby d’Epsom aveva una forma infettiva detta ring worms, delle bolle sulla pelle (scoperte dopo la corsa) che gli hanno impedito di dare il meglio di sé (è arrivato comunque sesto, battuto di undici lunghezze).

Non è stato montato bene nel Caesars Belmont Derby Invitational Stakes, Gr-1, 1m2f, arrivando terzo, battuto di pochissimo da Classic Causeway (USA) (m. s. 2019 Giant’s Causeway) che ha poi ripetuto una buona prestazione in un Gruppo 1, a Saratoga, sulla distanza di m. 1.900.

Correva anche STONE AGE che non ha brillato particolarmente.

È un cavallo che va un po’ a corrente alternata.

Ha dei numeri sicuramente, ma quando li esprimerà completamente?

 

VADENI (FR) (m. b. 2019 Churchill – Vaderana (Monsun) Proprietario: Sua Altezza l’Aga Khan, Allevatore: Haras di Sua Altezza l’Aga Khan Scea, Allenatore: Jean – Claude Rouget, Pau & Deauville, Francia, Fantino: Christophe Soumillon. Corse disputate: 7, Vittorie: 5, Piazzamenti: 1. OR: 122, BRPR: 124, Timeform Rating: 132p.  Quota: 11/10.

Se uno stesse a sentire quello che ha sempre detto il suo allenatore, il Signor Jean – Claude Rouget dovrebbe chiamare il Direttore della Banca, chiedere un finanziamento per un paio di minuti e mettere tutto su VADENI.

Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, soprattutto ci sono di mezzo le Coral Eclipse Stakes, vinte con un po’ di c..o., senza il minimo dubbio.

Che dire?

Sarà lui il miglior tre anni Europeo tra una serie notevole di “pippe”?

Potrebbe essere un altro St. Mark’s Basilica (FR) (m. b. 2018 Siyouni), who knows?

Io non amo particolarmente il suo fantino che, spesso e volentieri, ne combina di tutti i colori, volendo fare il “figo” a tutti i costi.

 

CONCLUSIONI

 

Non facili le conclusioni.

Come abbiamo visto fino ad ora i maschi di 3 anni sono poca roba, però VADENI, nelle Coral Eclipse Stakes, Gr-1, 1m2f, il giorno 02 Luglio 2022, all’ippodromo di Sandown, ha vinto alla quota di 11/4.

Certo, ma come ha vinto?

Ha vinto causa una monta a dir poco sciagurata di MISHRIFF da parte del Signor David Egan, esaltato dopo la corsa dai Signori Gosden e prontamente silurato dall’allevatore e proprietario del cavallo, Sua Altezza Reale il Principe Saudita Abdul Rahman bin Abdullah Al Faisal.

Dopo il cosiddetto Derby Francese e ancora una volta dopo le Eclipse, il Signor Jean – Claude Rouget, alle domande dei giornalisti, ha risposto con forza che l’obiettivo del cavallo era proprio questa corsa e non l’Arc de Triomphe perché, a suo avviso, VADENI è un cavallo da duemila metri.

Il Signor Rouget non è certamente simpatico, anzi, ma come allenatore meglio lasciarlo stare, perché appartiene ad una categoria diversa da quella cui appartiene la maggioranza dei suoi colleghi nel mondo intero.

A LUXEMBOURG non manca nulla per vincere: imbattuto a 2 anni, ha corso non male le QIPCO 2000 Ghinee, probabilmente non prontissimo e su distanza, altrettanto probabilmente, non sua.

Poi ha avuto un problema ed è rientrato al 70% massino della condizione, a detta del Signor Aidan O’Brien, e ha vinto un Gruppo 3, al Curragh, di poco, alla quota di 9/2 on.

Anche il mio gatto Frankel ha capito che il cavallo era indietro con i compiti a casa.

Ryan Moore ha dichiarato che Sabato vedremo il vero LUXEMBOURG.

Forse ha un piccolo vantaggio LUXEMBOURG perché corre sul suo territorio.

Mi sembra che il pericolo maggiore possa venire da MISHRIFF, un cavallo anziano.

 

H. 4.20PM GMT; H. 5.20PM CET: Clipper Logistics Boomerang Mile (Group 2) (3yo+) Winner €118,000 31 runners 1m RTV.

Race conditions: €200,000 guaranteed For 3yo+ Weights 3yo 9st 5lbs; 4yo+ 9st 10lbs Penalties (to count from 1st January, 2022) winner of a Group 1 race 3lb extra Weight for age 3yo from 4yo+ 5lb Allowances fillies & mares 3lbs Penalty value 1st €118,000.00 2nd €38,000.00 3rd €18,000.00 4th €8,000.00 5th €4,000.00 6th €2,000.00.

Altro manicomio assoluto con due favoriti a 5/2, JADOOMI (FR) (c. b. 2018 Holy Roman Emperor), che ha un OR di 107, un BRPR di 116, un Timeform Rating di 119 e BOUNDLESS OCEAN (IRE) (m. b. 2019 Teofilo), che ha un OR di 110, un BRPR di 113, un Timeform Rating di 119 (il cavallo è stato dichiarato non partente nelle Irish Champion Stakes).

Attenzione, molta attenzione: JADOOMI è allenato da Simon & Ed Crisford che hanno una percentuale di winners to runners negli ultimi 14 giorni del 52%!!!

E del 22% da inizio anno.

Tutto quello che toccano diventa oro.

 

H. 4.55PM GMT, H. 5.55PM CET: Coolmore America “Justify” Matron Stakes (Group 1) (Fillies & Mares) (3yo+) Winner €236,000 31 runners 1m RTV.

Race conditions:  €400,000 guaranteed For 3yo+ fillies and mares only Weights 3yo 9st 2lbs; 4yo+ 9st 7lbs Weight for age 3yo from 4yo+ 5lb Penalty value 1st €236,000.00 2nd €76,000.00 3rd €36,000.00 4th €16,000.00 5th €8,000.00 6th €4,000.00.

Qui si torna a fare sul serio.

Saprà HOMELES SONG (IRE) (f. b. 2019 Frankel), che ha un OR di 120, un BRPR di 123, un Timeform Rating di 130p, una quota di 5/4, ripetere la prestazione “spaventosa” delle 1000 Ghinee Irlandesi quando ha tranciato Tuesday (IRE) (f. b. 2019 Galileo) di cinque lunghezze?

Il giorno delle Oaks chiesi specificamente a Aidan O’Brien: “Hai usato le Ghinee Irlandesi come preparazione per le Oaks per Tuesday?” “Esatto”, mi ha risposto.

Tuesday le Oaks le ha vinte.

Corre un “canarino” come SAFFRON BEACH (IRE) (f. b. 2018 New Bay), che ha un OR di 116, un BRPR di 121, un Timeform Rating di 120 e una quota di 2/1: è una cavalla di testa micidiale che, al momento opportuno, allunga e ciao amici.

Saffron Beach ha già battuto, in pista dritta, a Deauville, TEMEBRISM (USA) (f. b. 2019 Caravaggio), che ha un OR di 114, un BRPR di 116, un Timeform Rating di 123, una quota di 8/1.

Con la curva la musica potrebbe cambiare, ma TENEBRISM, sul terreno non certo buono, potrebbe andare in sofferenza sulla distanza.

Corsa favolosa che vale da sola il viaggio in Irlanda.

Se poi aggiungiamo le Royal Bahrain Irish Champions Stakes da € 1.000.000, si spacca la penna, veramente.

 

Good luck!

 

Carlo Zuccoli

(carlozu43@gmail.com)

 

Foto: Alan Crowhurst

(377)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE