Bisogna studiare 24/07 e risalire sempre per li rami

Bisogna studiare 24/07 e risalire sempre per li rami

Bisogna studiare 24/07 e risalire sempre per li rami

128
0

Foto di apertura: Dark Angel (IRE) (m. gr. 2005 Acclamation) funziona come stallone, al tasso di € 60.000, allo Yeomanstown Stud, Naas, Co. Kildare, Irlanda.

 

Como, 04 Agosto 2021

 

Come ripeto da anni, chi si occupa di ippica e anche delle relative scommesse (soprattutto) deve studiare 24/07 e deve sempre risalire per li rami di ogni cavallo purosangue che prende in esame.
State tranquilli che le famiglie, anche quelle morte e sepolte, prima o poi tornano in vita.
Ecco un caso recente.

 

Alea (GB) (f. s. 1967 Galivanter), nel 1970, vinse il Premio Regina Elena per la Razza del Soldo (Famiglia Crespi, Corriere della Sera), per l’allenamento del Signor (Signore, anzi di più) Giacomo Maggi, scomparso proprio vent’anni fa, il 28 Marzo 2001.
Giacomo Maggi, con il quale ho avuto l’onore e il piacere di collaborare a lungo, è stato un allenatore speciale, ma speciale davvero, di quelli che, purtroppo, al momento, latitano.
Il padre Arturo, suo maestro, non è stato certo da meno.

 

Torniamo ad Alea, che fu acquistata da due “salari” (titolari di sale corse) illuminati, i Signori Franco Polidori e Aldo (???) Mencarelli.
Incrociata con Nonoalco (USA) (m. b. 1971 Nearctic), che è stato un eccellente cavallo da corsa – vinse tra l’altro le 2000 Ghinee, ma volava anche a 2 anni, per l’allenamento di Francois Boutin e la proprietà della bellissima attrice Maria Felix Berger – ha prodotto Amiel (IRE) (f. b. 1976) di quasi nessun conto in corsa.
Amiel credo sia stata venduta allo Stackhallan Stud, che è nella Contea Meath, in Irlanda: un incontro stalloniero questa fattrice lo ha avuto addirittura con il fenomenale Habitat (USA) (m. b. 1966 Sir Gaylord), che funzionava all’Airlie Stud del Capitano Tim Rogers, a Lucan, Maynooth, Co. Kildare, Irlanda, rivelatosi nel tempo un eccezionale padre di fattrici.
Il risultato di quell’incrocio fu la nascita, il 16 Maggio, di Terracotta Hut (IRE) (f. b. 1985), venduta yearling per Ghinee 135.000 e affidata in allenamento al Signor Luca Matteo Cumani, a Newmarket.
A 2 anni la cavalla ha fatto una corsa e si è guadagnata un p dal Racehorses of 1987: a 3 anni non ha corso.
Sua madre, la citata Amiel, aveva una certa importanza in razza perché Alea, di cui si è detto che era figlia, aveva anche prodotto Noaolcholic (FR) (m. b. 1977 Nonoalco): devo dedurre che la fattrice era stata venduta dalla Pegasus Italia al Pillar Stud e Noalcoholic ha corso per i colori del Signor William du Pont III.
Ottimo cavallo da corsa, vincitore di Gruppo 1, quel figlio di Nonoalco è stato mandato a fare lo stallone in Australia, dove ha prodotto 8 vincitori di Gruppo (è morto nel Dicembre del 1997).
Terracotta Hut si è distinta in razza con due vincitori di corse di Gruppo, Distinct Habit (USA) (m. b. 1990 Distinctive Pro) e Terroir (IRE) (m. b. o. 1995 Fairy King).
Qualche allevatore, di cui non ho traccia, forse tale Deln Ltd, ha fatto coprire Terracotta Hut da Almutawakel (GB) (m. b. 1995 Machiavellian), che nel 1999 vinse la Dubai World Cup, per i colori di Sua Eccellenza lo Sceicco Hamdan bin Rashid Al Maktoum.
Ero presente quel giorno all’ippodromo di Nad Al Sheba.
Come mi accade spesso, portavo le lenti a contatto e avevo degli occhialini da lettura poggiati sul naso.
Il cavallo rientrò al tondino dei vincitori, dove io mi trovavo, seguito da tantissime persone, quasi impazzite.
Fui travolto da quella piccola folla e persi gli occhialini.
Ero disperato perché non vedendo bene non potevo prendere appunti.
Mi trovai spalla a spalla con Sua Altezza lo Sceicco Maktoum bin Rashid Al Maktoum, a quel tempo Ruler di Dubai, personaggio straordinario, morto prematuramente.
Sua Altezza, improvvisamente, si rivolse a me dicendo (traduco dall’Inglese): “Questi occhiali sono piovuti dal cielo nelle mie mani, di chi saranno?”.
“Altezza, incredibile, sono i miei”.
Quel prodotto di Almutawakel e di Terracotta Hut, Dilag (IRE) (f. b. 2002), ha corso in Francia e credo che non abbia vinto, ma è finita, come fattrice (acquistata dall’agente Signor Crispin de Moubray alle Aste Miste di Arqana, nel Dicembre 2007, per € 70.000), nelle mani del Signor Christopher Wright, personaggio famosissimo nel mondo discografico, e ora proprietario dell’ottima Wonderful Tonight (FR) (f. b. o. 2017 Le Havre), recente vincitrice a Goodwood e destinata all’Arc de Triopmhe dove sarà montata da Olivier Peslier (8/1 la sua quota nel mercato ante – post, in vista di un possibile terreno pesante).
Christopher Wright alleva con il nome della sua farm, Stratford Place Stud, che si trova nelle vicinanze di Cheltenham, nel Gloucestershire, Regno Unito.
Dilag, coperta da Siyouni (FR) (m. b. 2007 Pivotal) ha dato Suvenir Delondres (FR) (f. b. 2012), vincitrice di Gruppo 3 in Francia, per l’allenamento del Signor Jonathan Pease, ora in pensione.
Il secondo prodotto di Souvenir Delondres si chiama Dr. Zempf (GB) (m. gr. 2019 Dark Angel), che ha vinto, al debutto, in Irlanda, per i colori del Signor Peter Brant e per l’allenamento del Signor Ger Lyons, a Dunsany, Co. Meath, Irlanda.
Pagato Ghinee 420.000 alle Aste Yearlngs di Ottobre, a Newmarket, Libro 1, dal Signor Demy O’Byrne, per White Birch Farm del Signor Brant, alla seconda uscita (al debutto aveva vinto), al Curragh, nelle Gain Railway Stakes, Gr-2, favorito a 15/8, intruppato, non è mai riuscito a liberarsi e, danneggiato, è a arrivato quarto.
Domenica Dr. Zempf, sempre al Curragh, dovrebbe correre le Keeneland Phoenix Stakes, Gr-1, 6f: al momento la sua quota è di 7/2.

 

Carlo Zuccoli
(carlozu43@gmail.com)

 

P. S. Memoria storica: Dr. Mario Berardelli

 

 

(Credits: Getty Images)

(128)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE