Goodwood, Venerdì 04 Agosto 2017

Goodwood, Venerdì 04 Agosto 2017

Goodwood, Venerdì 04 Agosto 2017

141
0

Carlo Zuccoli da Londra, Venerdì 04 Agosto 2017

Nota bene: le quote riportate sono di Snaitech, ma sono, allo stato, indicative e sono soggette a fluttuazioni.
Fino alle 14 di oggi (e di ogni giornata di corse Inglese) le quote sono mantenute per i clienti, per operazioni fino a € 500.

Il Price boost anche oggi non è previsto a causa del terreno infernale.

Oggi c’è da divertirsi con Gruppi 3 come piovesse e con Handicaps con tanta “fresca “al traguardo.
H. 14.50 Italiane, Betfred Gorious Stakes, Gr-3, m. 2.400, per cavalli di 4 anni e oltre, con una dotazione di £ 100.000.
Punteggio massimo del Timeform aggiustato per la corsa di 137p e quota di 5/2 – 3.5 per POET’S WORD (IRE) (m. b. Poet’s Voice – Whirly Bird (Nashwan), 4: se fa il terreno, che ieri era molto, molto, colloso, non può perdere.
Pagato Ghinee 300.000 da yearling, appartiene alla prima annata di produzione di Poet’s Voice (GB) (Dubawi – Bright Tiara (Chief’s Crown), che funziona al Dalham Hall Stud, a Newmarket al tasso di £ 8.000 e che produce molti vincitori.
A 11/4 e Timeform di 136, FRONTIERSMAN (GB) (m. b. Dubawi – Ouija Board (Cape Cross), 4, acquistato all’amichevole da Godolphin, e mezzo fratello di Australia (Galileo), che il Gruppo Coolmore acquistò da yearling alle Aste di Tattersalls di Ottobre, Libro 1, per Ghinee 525.000 e che vinse il Derby.
Probabilmente sia FRONTIERSMAN sia Australia sono frutto di due operazioni di foal – sharing, che Lord Derby, proprietario della fattrice, grande vincitrice di Gruppo 1, ha fatto sia con Darley per Dubawi sia con Coolmore per Galileo.
Giudicate voi chi ha comprato il fratello intelligente e chi quello un po’ tarato.
Ci sarà poca andatura e non si sa quali numeri di steccato possono avere un vantaggio.

Terzo incomodo, se così si può dire, SECOND STEP (IRE) (c. b. Dalakhani -White Dress (Pivotal), 6, con Timeform di 131 e quota di 9/2 – 5.5.
H. 15.25 Italiane, Bonhams Thoroughbreds Stakes, Gr-3, m. 1.600, per cavalli di 3 anni, e con una dotazione i £ 100.000.
Anche qui poca andatura assicurata e indecifrabile il vantaggio o lo svantaggio per i numeri di steccato.
Due favoriti a 3/1 – 4.0: BEAT THE BANK (GB) (C. B. Paco Boy -Tina (Diktat), Timeform di 127 e MAKE TIME (IRE) (m. s. Makfi – Poppet’s Lovein (Lomitas), Timeform di 120.
Ritengo che sia più adatto al pesante BEAT THE BANK, che ha come nonno materno Diktat (da Warning e da una figlia di Sadler’s Wells) di MAKE TIME e di SECOND STEP.
Attenzione a ZAINHOM (USA) (Street Cry – Kaseema (Storm Cat), con Timeform di 123 e quota di 5/1 – 6.0, con attitudine al terreno pesante.

H. 16 Italiane, Betfred Mile Handicap, Classe 2, m. 1.600, per cavalli di 3 anni e oltre, e una dotazione di £ 150.000.
Favorito BLAIR HOUSE (IRE) (c. s. Pivotal – Patroness (Dubawi), 4, Timeform di 122p e quota di 5/1 – 6.0.
È arrivato secondo nella Royal Hunt Cup, al Royal Ascot e gradisce molto il terreno pesante.
A 20/1 – 21.0 troviamo il cavallo con 127, punteggio massimo del Timeform: si tratta di MASHAM STAR (IRE) (m. b. Lawman – Croisiere (Capote), 3, cavallo consistente, che ama il pesante, ma che non vince mai.
Il secondo favorito è MASTER THE WORLD (IRE) (c. gr. Mastercraftsman – Zadalla (Zaha), 6, con Timeform di 125 e quota di 6/1.
Un altro che si piazza spesso, ma vince raramente, ma è allenato dal maestro David Elsworth, a Newmarket.
Andatura assicurata, ma non si capisce quali numeri di steccato sia avvantaggiati e quali siano svantaggiati.

Alle 16.35 Italiane Qatar King George Stakes, Gr-2, m. 1.000, per cavalli di 3 anni e oltre, con una dotazione di £ 312.100.
MARSHA (IRE) (f. b. Acclamation – Marlinka (Marju), 4, con un Rating del Timeform di 141, e una quota di 13/2 – 7.5, se si adatta al terreno pesante sul quale non ha mai corso, fa una passeggiata di salute.
Favorito è PROFITABLE (IRE) (m. b. Invincible Spirit – Dani Ridge (Indian Ridge), 5, con Timeform di 137 e quota di 5/2 – 3.5.
Secondo favorito BATTAASH (IRE) (c. b. Dark Angel – Anna Law (Lawman), 3, con Timeform di 138+ e quota di 7/2 – 4.5, che fa bene il terreno pesante.
Grande andatura assicurata e svantaggiati i numeri alti di steccato.

H. 16.10 Italiane, Betfred Mobile Nursery Handicap, Classe 2, m. 1.200, per soli cavalli di 2 anni, con una dotazione di £ 25.000.
Punteggio massimo del Timeform, 113, per QUAYSIDE (GB) (m. s. Hrbour Watch – Fantacise (Pivotal), e quota di 8/1 – 9.0.
Ha il numero 4 di steccato e in questa corsa, dove ci sarà molta andatura, sono avvantaggiati i numeri bassi di steccato.
Favorito al betting RUFUS KING (GB) (Iffraaj – Mosqueras Romance (Rock Of Gibraltar), con Timeform di 105 e quota di 7/2 – 4.5
Secondo favorito GIFT IN TIME (IRE) (m. b. Society Rock – Gift Of Time (Cadeaux Genereux), con Timeform di 111 e quota di 9/2- 5.5.
Andatura alla grande e favoriti i numeri bassi di steccato.

H. 17.40 Italiane, L’Ormarins Queens Plate Oak Tree Stakes, Gr-3, m. 1.400, per sole femmine di 3 anni e oltre, con una dotazione di £ 80.000.
Andatura certa e favore per i numeri bassi di steccato.
Corsa da manicomio, ma il mercato è a favore di AL JAZI (IRE) (f. b. Canford Cliffs – Mango Lady (Dalakhani), 4, con Timeform di 120 e quota di 7/2 – 4.5.
Ha vinto questa corsa nel 2016 e quest’anno si è già aggiudicata una Listed a Maisons – Laffitte e non ha corso male le Diamond Jubilee Stakes, Gr-1, al Royal Meeting.
Non ha problemi sul terreno pesante.
ETERNALLY (GB) (f. b. Dutch Art – Ardent (Pivotal), 4, con Timeform di 123p e SAINTED (GB) (f. s. Dutch Art – Blithe (Pivotal), 4, con 113p di Timeform, sono entrambe a 6/1 e dovrebbero adattarsi bene al terreno pesante.

Ora un respiro profondo e avventuriamoci nel Betfred Supports Jack Berry House Handicap, Classe 3, m. 2.200, per cavalli di 3 anni e una dotazione di £ 25.000.
Co- favoriti a 7/2 – 4.5, LONDINIUM (GB) (c. b. Mount Nelson – Historian (Pennekamp), Timeform di 108p e WALTON STREET (GB) (c. b. Cape Cross – Born Felinity (Encosta De Lago), Timeform di 108p.
LONDINIUM ha vinto l’altro giorno e potrebbe ripetersi visto che sul terreno pesante non ha problemi: è allenato da Mark Johnston che quest’anno, a Goodwood, non ha brillato.
WALTON STREET ha disputato una sola corsa e, a mio avviso, la mancanza di esperienza su di un terreno come quello che troverà oggi potrebbe essere un handicap non da poco.
Ci sarà andatura e saranno sfavoriti i numeri alti di steccato.
Good luck!

(Credits: La Presse)

(141)

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI