FRANKIE DETTORI, L’UOMO DEI RECORD IN PISTA A MILANO

FRANKIE DETTORI, L’UOMO DEI RECORD IN PISTA A MILANO

FRANKIE DETTORI, L’UOMO DEI RECORD IN PISTA A MILANO

101
0

Domenica 15 ottobre è una data da segnare sul calendario perché sarà la festa per l’ultima corsa della carriera di Lanfranco ‘Frankie’ Dettori, il fantino più noto e vincente al mondo. L’Ippodromo Snai San Siro, storico impianto ippico di piazzale dello Sport 16 a Milano, aprirà i cancelli al pubblico dalle ore 12 per accogliere le famiglie milanesi, gli appassionati di galoppo e i fans di Dettori.

Dalle 13:40 al via con la giornata di corse programmata su otto prove, tra cui il Gran Premio del Jockey Club, corsa con oltre 250.000 euro di montepremi. E fino alle ore 20 musica, intrattenimento, animazione e molto altro ancora.

 

 

ANIMAZIONE E INTRATTENIMENTO

Sarà quindi festa, ma non solo per Dettori. Anche i bambini tra i 3 e i 13 anni verranno coinvolti provando gratuitamente l’emozione di montare un pony del CIL (Centro Ippico Lombardo), con il cosiddetto ‘battesimo della sella’, e percorrere un breve tratto intorno alla fontana dell’ippodromo. I piccoli ospiti potranno anche divertirsi con l’animazione pronta a programmare giochi e laboratori creativi nell’apposita area recintata e in piena sicurezza della Fondazione Francesca Rava che Snaitech sostiene attraverso iZiLove Foundation.

Anche i ‘grandi’ potranno svagarsi e rilassarsi in mezzo alla naturaoppure assistendo alle corse sulla tribuna principale dell’Ippodromo Snai San Siro. E, all’occorrenza, gustare le prelibatezze offerte dai diversi Food Trucks e godersi le performance scenografiche della Milano Cheers All Star. Dalle ore 17 alle 20, invece, sottofondo musicale del dj set che accompagnerà il pubblico durante l’aperitivo a bordo pista o con vista sulla fontana.

Nello stesso pomeriggio è possibile, autonomamente, passeggiare lungo i percorsi divisi per isole tematiche che svelano i luoghi storici e più suggestivi dell’impianto. Il tour #scoprisansiro si immerge nel Parco Botanico, con più di 70 specie di alberi e arbusti, tutti cartellinati con il loro nome e provenienza, mentre nell’area del Cavallo di Leonardo, oltre ad ammirare una delle statue equestri più grandi al mondo (più di 7 metri d’altezza per 10 tonnellate di bronzo), è visitabile la mostra permanente e all’aperto “100 anni di emozioni”, l’esposizione realizzata da Snaitech con la curatela del Professor Stefano della Torre, docente di restauro al Politecnico di Milano e patrocinata dal Comune di Milano, che illustra attraverso stampe d’epoca, fotografie e testi, l’evoluzione storico-architettonica di un luogo unico nel suo genere.

 

LE CORSE IN PROGRAMMA IL 15 OTTOBRE

In pista, invece, dalle ore 13:40 inizia la 38^ giornata stagionale di galoppo di altissimo livello tecnico. Sono otto le corse in programma e di queste sono due sono di Gruppo II e una di Gruppo III. Quella più importante ed attesa è sicuramente il Gran Premio del Jockey Club, corsa di Gruppo II per cavalli di 3 anni ed oltre impegnati sulla distanza di 2400 metri in pista grande e con un montepremi di oltre 250.000 euro; e poi il Premio del Piazzale – Memorial Enrico Camici, corsa di Gruppo III per i cavalli di 3 anni ed oltre sui 1700 metri in pista grande. Tutta da vedere anche la prova per i purosangue arabi impegnati nel Premio Milano Jockey Club PSA, corsa di Gruppo III per cavalli di 4 anni ed oltre che si sfidano sulla distanza di 1800 metri circa su pista media. Da non perdere, infine, anche le due listed race, con il Premio Eupili, riservato alle sole femmine di 2 anni sulla distanza di 1200 metri con l’arrivo al secondo traguardo in pista dritta, e il Premio Omenoni, per cavalli di 3 anni ed oltre sulla distanza di 1000 metri in pista dritta. A corollario di questa giornata top chiudono i premi dedicati a Maria Sacco, con la prova ad handicap limitato per le femmine di 3 anni ed oltre impegnate sulla distanza di 1800 metri in pista media, il premio che ricorda la figura di Luciano D’Auria, handicap per i cavalli di 3 anni ed oltre sui 1800 metri in pista media; e il Premio Nobili Giugi e Lorenza Strada Moro Visconti, corsa piana per un handicap che vede in pista i cavalli di 3 anni ed oltre su una distanza di 2200 metri circa.

(101)

Redazione Redazione SNAI Sportnews... VAI ALLA PAGINA AUTORE