Giovanardi, Cacciari e Orlandi: il “Bignami” dei GP

Giovanardi, Cacciari e Orlandi: il “Bignami” dei GP

Giovanardi, Cacciari e Orlandi: il “Bignami” dei GP

9
0

Domenica a tutto Gp quella di Modena, dove assisteremo a tre corse classiche di tutto rispetto, di ottimo valore tecnico e per nulla scontate. Cerchiamo di farvi un riassuntivo dei possibili spunti tecnici di modo che possiate presentarvi all’interrogazione di domani all’ippodromo di Modena con un supporto in più da abbinare alle vostre idee.

Iniziamo con il più titolato Giovanardi, gruppo 1 per tre anni sul doppio chilometro dove tutti si aspettano il grande risultato da Vivid Wise As, che torna nel trotto che conta dopo che il suo mentore Marco Smorgon gli ha concesso qualche mese di riposo dopo la vittoria dell’Allevatori e lo ha riproposto già in valida condizione nel rientro torinese, vinto in scioltezza. Secondo me il più pronto a giocargli lo scherzetto è Varietà Luis, ennesima creazione di Alessandro Gocciadoro, che sta impressionando con prestazioni sempre più sbalorditive e a Napoli ha dato visivamente dimostrazione di essere in grado di poter fare uno sproposito, arrivando in mano e ancora con qual cosina da aggiustare dal punto di vista meccanico. Occhio…. Dietro di loro Lorenzo Baldi e Gennaro Casillo non vorranno essere da meno: Lorenzo presenta Vernissage Grif e Vircan, autori di percorso agonistico eccezionale, entrambi molto potenti ed in grado di farsi valere, mentre Gennaro con Vale Capar(affidato nuovamente ad Antonio di Nardo) cercherà di conquistare rapidamente il comando e potebbe essere l’ago della bilancia della corsa e con Vincennes font cercherà di approfittare del ritmo e della lunga distanza per sprigionare tutta la potenza che ha nel motore simil Ducati.

Il Cacciari, prova di Gruppo 2 sulla breve distanza per le femmine di tre anni, è molto aperto anche se analizzando la forma del recente periodo(come piace fare a me) si possono trovare degli spunti interessanti che magari non rispecchieranno i favoriti della corsa. Ad esempio Vanguardia, in pole position e con Maurizio Cheli, che si è resa autrice di prestazioni fantastiche, ultima delle quali a Firenze dove ha girato tutta strada di fuori ed ha debellato le resistenze di Vittoria Op, che ritrova in pista e cercherà di prendersi la rivincita sfruttando la sua velocità iniziale. Sarò un visionario, ma la seconda fila per me non frenerà le ambizioni di Valdivia e Vanity Spritz, che hanno la scia di due partitrici come Vaniglia Ido e Villa Santina Jet e che stanno correndo bene da tempo, soprattutto la cavalla di Ehlert anche se dovrà disimpegnarsi in schema diverso rispetto alle sue prime corse in carriera. Attenzione anche a Valchiria Op, ben posizionata e che ha rifinito la preparazione nella corsa di Bologna.

Chiudiamo con il Gruppo 3 per anziani sempre sulla breve, il gp Renzo Orlandi che ci restituisce un Probo Op in forma smagliante, con l’allievo di Edy Moni che dovrà andare a caccia dei velocisti, che potrebbero anche agevolarlo visto che in molti sanno partire e voraanno la testa della corsa. Da Rania Lest a Sharon Gar, passando per Pancottina Bar fino a Superbo Capar e Peace of Mind, quella messa peggio, ci sarà lotta garantita anche se ho anche qui un’idea: dopo le parole di Holger Ehlert al trofeo Partenope di Napoli, Superbo Capar in buona salute fisica e meccanica è un cavallo molto stimato dal trainer tedesco e l’anno scorso ha dimostrato di non temere avversari in paertenza e in arrivo…Può essere la carta da giocare se all’interrogazione di domani vi doveste trovare in difficoltà!!! Studiate studiate, che ancora c’è tempo…

 

(Credits: La Presse)

(9)

Mirko Frati Mirko Frati, pistoiese DOCG, viene alla luce in una notte di Settembre con le mani occupate: da una parte una copia del Trotto&Turf, dall’altra ... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI