Monsieur François Dupré, Madame Dupré, Monsieur Jean – Luc Lagardère, Sua Altezza l’Aga Khan, Tarnawa e Tahiyra

Monsieur François Dupré, Madame Dupré, Monsieur Jean – Luc Lagardère, Sua Altezza l’Aga Khan, Tarnawa e Tahiyra

Monsieur François Dupré, Madame Dupré, Monsieur Jean – Luc Lagardère, Sua Altezza l’Aga Khan, Tarnawa e Tahiyra

174
0

Foto di apertura: Tahiyra (IRE) (f. b. 2020 Siyuoni) il giorno 11 Settembre 2022, al Curragh, ha vinto le Moyglare Stud Stakes, Gr-1, 7f, alla quota di 100/30.

 

Como, 15 Settembre 2022

 

Nella foto: Sua Altezza l’Aga Khan a colloquio con Carlo Zuccoli, nella tenuta di Aiglemont, Gouvieux, nella Primavera del 1988, durante l’intervista per Esquire & Derby, pubblicata nel Numero 7 & 8 di quell’anno (foto di Carla De Bernardi, Archivio Carlo Zuccoli).

 

Chi l’avrebbe mai detto, all’epoca, che Monsieur François Dupré (1888 – 1966), cittadino Francese, grande invalido della Prima Guerra Mondiale, proprietario di alberghi, a Parigi, quali il George V e il Plaza Athenée e del Ritz, a Montreal, Canada, sarebbe diventato un pilastro mondiale dell’allevamento del cavallo purosangue?

La sua amicizia con Jean Élie Octave Louis Sévère Amanien Decazes de Glücksberg, terzo Duca Decazes e terzo Duca di Glücksberg (1864 – 1912), marito di Isabelle – Blanche Singer (1869 – 1896), figlia di Isaac, il multimilionario industriale Americano produttore delle macchine da cucire, gli aprì il mondo delle corse dei cavalli e dell’allevamento.
Il Duca era il proprietario dell’Haras d’Ouilly, nel Calvados, in Normandia, che il Signor Duprè rilevò nel 1930.
Il primo cavallo vincitore per l’albergatore di extra – lusso, nel 1921, una femmina, Rosy Cheeks (FR) (f. b. o. 1919 Saint Just), allevata dal Barone Edouard de Rothschild, divenne la nonna materna di Dante (GB) (m. b. o. 1942 Nearco), allevato e di proprietà di Sir Eric Ohlson, che vinse il Derby d’Epsom e di Sayajirao (GB) (m. b. o. 1944 Nearco), allevato da Sir Eric Ohlson e di proprietà del Maharajah di Baroda, che vinse il Derby Irlandese.
Dante, che non è stato uno stallone di grande importanza, ha prodotto Toulouse Lautrec (ITY) (m. s. 1950), plurivincitore di grandi corse in Italia per i colori della Razza Dormello Olgiata.

dupre
Monsieur François Dupré (da Wikipedia)

Innumerevoli sono stati i vincitori che portavano i colori di Monsieur Dupré e che sono stati allevati all’Haras d’Ouilly: Tantieme (FR) (m. b. 1947 Deaux – Pour – Cent) ha vinto due volte l’Arc de Triomphe, nel 1950 e nel 1951, Relko (GB) (m.b. o. 1960 Tanerko) ha vinto il Prix du Jockey Club e il Derby d’Epsom.Alla morte di Francois Dupré, avvenuta nella sua proprietà in Jamaica, le imprese di allevamento e corse furono continuate dalla moglie Anna, che nel 1977 ha venduto tutto il materiale a Sua Altezza l’Aga Khan e l’Haras d’Ouilly nel 1981 a Jean-Luc Lagardère, che ereditò anche i colori, giubba grigia e berretto rosa.

A loro volta gli eredi Lagardère, nel 2005, hanno venduto l’Haras a Sua Altezza l’Aga Khan.

A noi interessa particolarmente Texana (FR) (f. s. 1955 Relic), che è la settima madre di Tarnawa (IRE) (f. s. 2016 Shamardal), che tutti abbiamo visto dominare il The Longines Breeders’ Cup Turf, Gr-1, 1m4f, nel Novembre 2020 a Keeneland, e di Tahiyra (IRE) (f. b. 2020 Siyuni), che la scorsa Domenica, al Curragh, ha vinto le Moyglare Stud Stakes, Gr-1, 7f, alla quota di 100/30.

 

jean-luc-legardere
Jean – Luc Lagardère, Presidente Gruppo Matra – Hachette. (Credits: Getty Images)

 

Relic era un cavallo molto veloce fino alla distanza di sette furlongs e vinse cinque delle sette corse disputate negli Stati Uniti, allenato da George P. Odom.
Ha fatto la monta soltanto un anno negli Stati Uniti prima di essere esportato in Francia nel 1951 e dal 1957 in avanti funzionò al Longholes Stud, a Cheveley, Newmarket, quando morì di morte naturale nel 1970.
Negli Stati Uniti i suoi figli vinsero 152 corse per USD $ 1.113.807, in Francia vinsero 315 corse per Fr. Fr. 2.044.334 e il suo miglior prodotto fu Buisson Ardent (FR) (m. s. 1953), allevato dal Signor L. L. Lawrence e di proprietà di Sua Altezza l’Aga Khan, il nonno dell’attuale Imam dei Musulmani Ismailiti Sciiti.
Ha prodotto 32 Stakes Winners e 6 Campioni.
Quando nel 1954 e nel 1955 il Signor Lawrence decise di vendere tutto il suo materiale equino Sua Altezza l’Aga Khan e il figlio Principe Ali (senza l’accento sulla i per favore) aprirono i loro portafogli.
Buisson Ardent fu allenato da Alec Head e fu un ottimo cavallo da corsa, vincendo a 2 anni anche in Inghilterra, le Middle Park Stakes e poi, in Francia, il Prix Jacques Le Marois, per finire terzo nelle 2000 Ghinee e secondo nelle St. James’s Palace al Royal Ascot.
Morì giovane, ma fece in tempo a produrre Ninabella (GB) (f. s. 1958), che per la Razza del Soldo, vinse il Premio Regina Elena.
Relic, come già detto, in un pedigree, significa velocità.
Il padre War Relic (USA) (m. s. 1938 Man O’War) era inbred 3×3 sia su Fairy Gold (GB) (m. s. 1986 Bend D’Or), che a 2 anni vinse le Woodcote Stakes, a Epsom, sia su Rock Sand (GB) (m. s. 1900 Sainfoin), ottimo vincitore a 2 anni e a 3 anni delle 2000 Ghinee e del Derby: l’inbred era un misto di velocità e di stamina.
War Relic in corsa non è stato nulla di speciale, ma lo si trova in molte linee femminili: suo figlio Battlefield (USA) (m. s. 1948) è stato il Campione dei 2 anni negli Stati Uniti, ma è anche il padre della madre del cavallo dell’Anno del 1969, Arts And Letters (USA) (m. s. 1966 Ribot).
E Relic ha generato Olden Times (USA) (m. b. 1958), ottimo padre di fattrici.

 

Tarnawa (IRE) (f. s. 2016 Shamardal) vince The Longines Breeders’ Cup Turf, Gr-1, 1m4f, Sabato 07 Novembre 2020, all’ippodromo di Keeneland, Lexington, Kentucky. (Credits: Getty Images)

 

Ovviamente la linea femminile di Tarnawa e di Tahiyra è stata maneggiata e mescolata prima dal Signor Francois Duprè, poi da sua Altezza l’Aga Khan, fino ad arrivare ai giorni nostri.

Naturalmente conta anche la linea maschile per la straordinaria Tarnawa e per la futura Campionessa  Tahiyra e cerchiamo di capire come.

Punto 1) Il padre di Tarnawa: Texana è frutto dell’incrocio Relic (USA) (m. b. o. 1954 War Relic) con una figlia di Tourbillon (FR) (m. b. 1928 Ksar). Tremogia (FR) (f. b. 1971 Silver Shark), nipote di Texana, e quinta madre di Tarnawa e di Tahiyra.

Punto 2) sua madre Helsinki (GB) (f. b. 1993 Machiavellian) è una sorella piena di Street Cry (IRE) m. b. o. 1998) e ha per madre Helen Street (GB) (f. b. 1982 Troy), che ha vinto le Gilltown Irish Oaks, 3) e lasciamo perdere Storm Cat del quale dovreste sapere tutto.

Punto 3) Il padre Siyouni (FR) (m. b. 2007 Pivotal) è un vincitore di Gruppo 1 che è entrato in razza, nel 2011, all’Haras de Bonneval, a Mézidon, Vallée d’Auge, Francia, al tasso di € 7.000.

Sono tutti e due figli di una figlia di Galileo (IRE) (m. b. 1988 Sadler’s Wells).

Tarnawa è inbred 5×5 sia su Northern Dancer (CAN) (m. b. 1981 Nearctic) sia su Roberto (USA) (m. b. 1969 Hail To Reason): vi pare poco?

Tahiyra è in – bred 5×5 su Northern Dancer (CAN) (m. b. 1961 Nearctic).

Il padre Siyouni (FR) (m. b. 2007 Pivotal) è un vincitore di Gruppo 1 che è entrato in razza, nel 2011, all’Haras de Bonneval, a Mézidon, Vallée d’Auge, Francia, al tasso di € 7.000.

Ora funziona al tasso di € 140.000.

Al momento questo stallone è very, very hot e ha due suoi figli in razza che rispondono al nome di Sottsass (FR) (m. s. 2016), vincitore del cosiddetto Derby Francese e dell’Arc de Triomphe e di St. Mark’s Basilica (FR) (m. b. 2018), vincitore delle Dewhurst Stakes, Gr-1, 7f, a 2 anni e, a 3 anni, delle Ghinee Francesi, del Derby Francese, delle Eclipse Stakes e delle Irish Champions Stakes.

Sottsass funziona al tasso di € 25000 e St. Mark’s Basilica al tasso di € 65.000 al Coolmore Stud, Fethard, Co. Tipperary, Irlanda.

Sono tutti e due figli di una figlia di Galileo (IRE) (m. b. 1988 Sadler’s Wells).

Tahiyra è favorita a 4/1 per le QIPCO 1000 Ghinee e a 8/1 per le Cazoo Oaks del 2023 nei mercati ante – post betting.

Tarnawa è piccolotta e tracagnotta, Tahiyra promette di non essere un gigante.

 

Carlo Zuccoli
(carlozu43@gmail.com)

 

Foto: Alan Crowhurst

 

(174)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE