Stagione Europea del Galoppo 2020: Post Scriptum

Stagione Europea del Galoppo 2020: Post Scriptum

Stagione Europea del Galoppo 2020: Post Scriptum

150
0

Foto di apertura: Kameko (USA) (m. b. 2017 Kitten’s Joy) vince le Vertem Futurity Trophy Stakes, Gr-1, 1m, il giorno 01 Novembre 2019, all’ippodromo di Newcastle.

Stagione Europea del Galoppo 2020: Post Scriptum

Mappa della pista e sua descrizione
Doncaster
(Copyright Timeform)

Como, 22 Ottobre 2020

È proprio vero: con le Vertem Futurity Trophy Stakes, che quest’anno tornano nella loro sede naturale, vale a dire a Doncaster, siamo proprio al Post Scriptum della stagione Europea del Galoppo, quella che conta ai fini della selezione del purosangue.
Quel Post Scriptum continua oggi, in Francia, a Saint – Cloud, con due corse di Gruppo 1 per i cavalli di 2 anni, il Criterium International, 1m, alle H. 1.35PM CET e il Criterium de Saint – Cloud, 1m2f, alle H. 2.50PM CET, corse che fanno parte del Palinsesto Ufficiale e che saranno trasmesse da Unire TV.

H. 2.55PM GMT, H. 3.55Pm CET: Vertem Futurity Trophy Stakes, Gr-1, 1m (pista dritta), per cavalli di 2 anni, con una dotazione complessiva di £ 215.000.
Corre il nap della giornata.
Si chiama Wembley (IRE) (m. b. 2018 Galileo), che ha un Timeform Rating, aggiustato per la corsa, di 133, Rating massimo, un Official Rating di 118, un Best Racing Post Rating di 119, una quota di 15/8F.
È un fratello pieno Johannes Vermeer (IRE) (m. b. 2013), vincitore di Gruppo 1 in Europa (Criterium International a Saint – Cloud) e piazzato di Gruppo 1 in Australia (secondo nell’Emirates Melbourne Cup).
Il nostro amico si è piazzato due volte secondo in Gruppo 1; l’ultima volta, a Newmarket, nelle Darley Dewhursy Stakes, che si corrono a 7f, sul terreno pesantissimo, finendo benissimo, quando era dalla parte sbagliata della pista.
In precedenza aveva perso da Tunder Moon (IRE) (m. b. 2018 Zoffany) nelle Goffs Vincent O’Brien National Stakes, in Irlanda.
Sulla carta non può perdere.
L’avversario, ma non sono sicuro, potrebbe essere One Ruler (IRE) (m. b. 2018 Dubawi), cui il Timeform assegna un Rating di 126p, che ha un OR di 111, un BRPR di 111, una quota di 11/4.
Al momento è un cavallo da Gruppo 3.
Sulla carta tertium non datur.
Se Wembley dovesse vincere potrebbe diventare il favorito Invernale, per l’ante – post (correre o pagare) del Derby d’Epsom (al momento è a 20/1, a 12/1 per le 2000 Ghinee): dieci secondi dopo la fine della corsa ci sarà la sua quota che, vale la pena ripetere ai legislatori e concessionari Italiani, essere un mercato con quote ante per il post: quando i partenti sono dichiarati, end of the story.
Se quel cavallo, quel cane, quel gatto, quel tennista, da noi scelto per vincere un evento non dovesse parteciparvi dovremmo dire addio alla nostra fresca.

H. 1.45PM GMT, H. 2.45Pm CET: vertem.co.uk Doncaster Stakes, Listed, 6f2y, per cavalli di 2 anni, con una dotazione complessiva di £ 19.125.
Co – favoriti, alla quota di 5/2, Lipizzaner (USA) (m. b. 2018 Uncle Mo), cui il Timeform assegna un Rating di 112, che ha un BRPR di 102 e Zamaani (IRE) (m. s. 2018 Night Of Thuder), con un Timeform Rating di 114, un OR di 105, un BRPR di 106.
Lipizzaner è stato pagato USD $ 650.000, yearling, alle Aste di Settembre di Keeneland.
Sua madre, Irish Light (AUS) (f. b. 2005 Fastnet Rock), ha vinto le Schweppes 1000 Ghinee Australiane, all’ippodromo di Caulfield, Melbourne.
Il cavallo è piuttosto exposed e ha già provato i Gruppi 1 senza successo.
Zamaani è stato pagato Ghinee 210.000, da yearling, alle Aste di Ottobre di Tattersalls, Libro 2, a Newmarket.
Ha tentato una Listed, a Redcar, finendo secondo, alla quota di 11/2.
Just Frank (GB) (c. b. 2018 Epaulette), ha il Rating massimo del Timeform, 115p, un OR di 97, un BRPR di 101e una quota di 7/2.
È allenato da Les Eyre, a Catwick, North Yorkshire, che quest’anno ha vinto 11 corse con una percentuale di winners to runners del 13%.
Ha 20 cavalli in allenamento, di cui quattro di 2 anni, Just Frank compreso, che è stato pagato Ghinee 27.000, alle Aste di Ottobre di Tattersalls, Libro 3, a Newmarket.
Just Frank vola sul pesante ed è un front runners; all’ultima uscita ha vinto, facilissimo, le £ 150.000 Tattersalls October Auction Stakes, alla quota di 12/1, di ben quattro lunghezze e mezza.
Se Just Frank fosse allenato da Sir Michael Stoute avrebbe una quota di 2/1, massimo.
From rags to riches, dalle stalle alle stelle, per l’allenatore Les Eyre: why not?
Il fantino Lewis Edmunds quest’anno ha vinto 8 corse con una percentuale winners to runners del 7%.

La mappa del terreno al momento non è disponibile.

 

Mappa della pista e sua descrizione
Newbury
(Copyright Timeform)

H. 4.10PM GMT, H. 5.10PM CET: Pravha Stakes (Registered as The St. Simon Stakes, Gr-3, 1m4f, per cavalli di 3 anni e oltre, con una dotazione complessiva di £ 50.000.
St. Simon (GB) (m. b. o. 1881 Galopin – St. Angela (King Tom) è probabilmente il top dei purosangue che si sono visti in azione in Gran Bretagna.
La madre lo ha prodotto a 16 anni, smentendo tutte le teorie bizzarre di coloro che non vogliono prodotti di madri anziane: è stata una cavalla da corsa di nessun conto e prima di St. Simon non aveva messo al mondo nulla di buono.
Probabilmente il successo di St. Simon è anche dovuto al fatto di essere inbred 5×5 su Sultan (GB) (m. b. 1816 Selim), che è stato un ottimo cavallo da corsa, vincitore di 14 corse.
Comunque St. Simon, essendo figlio di “nessuna” non fu iscritto al Derby.
St. Simon è stato allevato dal Principe Gustavus Batthyany (1803 – 1883), Ungherese di nascita, che arrivò in Inghilterra quando aveva vent’anni, per essere naturalizzato cittadino Inglese nel 1838.
Il padre di St. Simon è Galopin (GB) (m. b. 1872 Vedette), allevato dal Principe; Vedette è figlio del grande Voltigeur (GB) (m. b. o. 1947 Voltaire).

Il giorno delle 2.000 Ghinee, a Newmarket, il Principe morì sulle scale che conducevano alla sala del Jockey Club.

La Contessa Margit Batthyani (1911 – 1989), née Thyssen – Bornemiszna, moglie del Principe Ivan, è stata un’importante allevatrice di purosangue, tra cui Caro (IRE) (m. gr. 1976 Fortino II).

Torniamo a St. Simon.
Dopo la morte del Principe Gustavo tutto il suo materiale di allevamento andò all’asta a Newmarket, nel Luglio del 1883 e St. Simon fu acquistato dal Duca di Portland per Ghinee 1.600; underbidder fu il Duca di Hamilton, stortato da un amico che gli fischiò in un orecchio che il cavallo era un vero e proprio “storpio”.

Allenato, a Newmarket, da Mathew Dawson (1820 – 1898), che in carriera ha vinto 28 Classiche, St. Simon si rivelò un eccezionale cavallo da corsa, specialista delle Coppe.
In totale vinse 9 corse per £ 4.671, sempre “unextended”, “in mano”.
Entrò in razza nel 1866 al tasso di Ghinee 50 fino ad arrivare a Ghinee 500.
Ha coperto 775 fattrici con 554 gravide; tuti i suoi foals erano di mantello baio o di mantello baio oscuro, a dimostrazione della sua forza genetica, tranne una femmina dal mantello grigio.
I prodotti della prima annata vinsero 34 corse e l’anno successivo divenne Champion Sire, rimanendo al top della classifica per ben 7 anni, ma ritornò Campione nel 1900 e nel 1901.
Ha dato vincitori di 571 corse per un totale di £ 553,158.
Vanno ricordati Persimmon (GB) (m. b. o. 1893), Diamond Jubilee (GB) (m. b. 1897), La Fleche (GB) (f. b. o. 1889), Chaucer (GB) (m. b. o. 1900), Signorina (GB) (f. b. o. 1987), madre di Signorinetta (GB) (f. b. 1905 Goodfellow), che nel 1908 vinse sia le Oaks sia il Derby, per il suo proprietario, il Cav. Edoardo Ginistrelli, Napoletano, Senatore del Regno d’Italia, nella XVII legislatura, etc.
Attenzione: Phalaris (GB) (m. b. o. 1913 Polymelus) e Bromus (GB) (f. b. 1905 Sainfoin) che è una figlia di Cheery (GB) (f. b. o. 1892 St. Simon).
Phalaris lo si trova nel pedigree di Sadler’s Wells (USA) (m. b. 1981 Northern Dance) e quindi potete immaginare di chi, ma non solo.

È una corsa assolutamente impossibile: corrono in 8 e possono vincere in 9.
Vi comunico che il favorito è Raymond Tusk (IRE) (m. b. 2015 High Chaparral), con un Timeform Rating di 128, un OR di 111, un BRPR di 114, una quota di 5/2.
Ha provato di tutto e di più, anche l’Australia con poco successo.
Ha vinto, nel 2018, il Gran Premio del Jockey Club, a S. Siro, battendo quattro cavalli che io non ho mai sentito nominare.
Non credo che sia lo specimen della sanità perché ha corso a Gennaio 2020 e poi non si è più visto.
Il Timeform assegna il Rating massimo, 129, a Alounak (FR) (m. b. 2015 Camelot), che ha un OR di 112, un BRPR di 115, una quota di 4/1.
Al Royal Ascot di quest’anno è stato secondo nelle Hardwicke Stakes, Gr-2: può bastare?
Ai posteri l’ardua sentenza.

H. 1.50PM GMT, H. 2.50PM CET: Molson Coors Beverage Compnay EBF Fillies, 1m (pista dritta), per sole femmine di 2 anni, con una dotazione complessiva di £ 6.900.
Se facessi un pronostico vi prenderei in giro.
In questo momento, ovviamente, non vedo le cavalle.
Quattordici al via e tre hanno corso.
Il Rating massimo del Timeform, 90, va a Oasis Cove (FR) (f. b. 2018 Oasis Dream), con un BRPR di 77.
Potrebbe difendersi sul terreno.
Le sta attaccata o, forse, la supera, nel Timeform Rating Nastasiya (GB) (f. s. 2018 Archipenko), con 87p, un BRPR di 75.
Avrà in sella la magica Hollie Doyle.

H. 3.35PM GMT, H. 4.35PM CET: Molson Coors Beverage Company Stakes (Registered as The Horris Hill Stakes, Gr-3, 7f, per cavalli di 2 anni, con una dotazione complessiva di £ 30.000.
C’è un favorito ridicolo che io bancherei “bocca dire” alla pari (parlo prima della corsa, dopo è troppo facile).
Pari, infatti, per Laneqash (GB) m. b. 2018 Cable Bay) con un Timeform Rating di 126p (Rating massimo), un OR di 111, un BRPR di 108.
Ha vinto una Listed: voglio vederlo su questo terreno (heavy).
Lo specialista del terreno dovrebbe essere Existent (GB) (m. b. 2018) con un Timeform Rating di 109p, un OR di 86, un BRPR di 91, una quota di 9/2.
La madre è stata una “cavallaccia”, ma Kingman (GB) (m. b. 2011 Invincible Spirit), £ 150.000 la monta, può tutto o quasi.
Gli altri sono dei veri e propri “fantasmi” e magari qualcuno assumerà l’aspetto equino per mettere tutti d’accordo.

H. 3.00PM GMT, H.4.00Pm CET: Racing TV Stakes (Registered as The Radley Stakes), Listed, 7f, per cavalli di 2 anni, con una dotazione complessiva di £ 20.000.
Al momento in cui scrivo i bookmakers non si azzardano a pubblicare quote e fanno bene.
Timeform Rating massimo, 105p, per Love Is You (IRE) (f. b. 2018 Kingman), che ha un BRPR di 82.
Al debutto ha vinto a Ascot una Novice tosta.
La madre era una cavalla da Gruppo 1 sul soft.
E di Kingman ho già parlato.
La cavalla appartiene al Normandie Stud, che ha sede a Kirdford, Billingshurst, West Sussex, della Signora Philippa Cooper, una molto comoda, che con l’allevamento non scherza.
Atre a scelta.

Good luck!

Carlo Zuccoli

La mappa del terreno al momento non è disponibile.

 

(Credits: Getty Images)

(150)

Carlo Zuccoli Carlo Zuccoli has a degree in law (1970): Università degli Studi di Milano, discussing a thesis (administrative law) on UNIRE, at the time the entity... VAI ALLA PAGINA AUTORE