X FACTOR QUARTO LIVE CON GLI INEDITI, RISCHIANO MUTONIA E BENGALA FIRE

X FACTOR QUARTO LIVE CON GLI INEDITI, RISCHIANO MUTONIA E BENGALA FIRE

X FACTOR QUARTO LIVE CON GLI INEDITI, RISCHIANO MUTONIA E BENGALA FIRE

48
0

La scorsa settimana abbiamo salutato Vale LP e i Karakaz, protagonisti, insieme a Le Endrigo e a Nika Paris, di un intenso ballottaggio, senza dubbio il momento migliore di una puntata non particolarmente esaltante animata da un’unica scintilla: lo scontro verbale tra Mika e Hell Raton e il frontman dei Mutonia, Matteo. Per il quarto Live è prevista ancora una doppia eliminazione. La prima l’avremo quasi subito. I nove artisti si esibiranno in una performance “a catena” nel corso della quale, uno dopo l’altro, riproporranno i propri inediti: “Altro” (Baltimora), “Valencia” (Bengala Fire), “Amore Vero” (Erio), “Fire” (Fellow), “I Suicidi” (gIANMARIA), “Cose più grandi di te” (Le Endrigo), “Rebel” (Mutonia), “Tranquille (Mon coeur)” (Nika Paris) e “Truman Show” (Versailles). Al termine il meno votato dal pubblico dovrà lasciare la gara. A seguire una consueta doppia manche di cover con ballottaggio finale.

Mutonia e Bengala Fire, sono loro i più a rischio?

La squadra di Manuel Agnelli è l’unica ad approdare al quarto Live con tutti i componenti. Erio, che dopo l’inedito presenterà la cover di “London Calling” dei Clash, è praticamente già in finale, non sarà certo lui a rischiare. Ma per i Bengala Fire e i Mutonia le prospettive cambiano e di parecchio. La scorsa settimana con “Making Plans for Nigel” il gruppo trevigiano ha fatto passi avanti agli occhi della giuria, Mika in testa. Al contrario i Mutonia sono stati molto criticati dalla popstar britannica (più per l’outfit che per la performance in realtà, da lì la reazione di Matteo) e bacchettati da Hell Raton per l’atteggiamento arrogante e maleducato. Ma il rock, si sa, è arrogante e maleducato e il pubblico sembra dalla parte della band. Staremo a vedere. Se passeranno alla seconda manche si esibiranno, rispettivamente, su “Evil” degli Interpol e “Gigantic” dei Pixies.

Si torna a cantare in italiano

Agnelli è l’unico giudice ad aver assegnato tutti brani stranieri. Con gli altri concorrenti, ad eccezione di Nika Paris che presenta “Dernière danse” di Indila, brano del 2013, si torna a cantare in italiano. Mika ha assegnato a Fellow “Anche fragile” di Elisa. Per il giovane si tratta della prima performance nella sua lingua madre. Emma spinge ancora sull’acceleratore con Le Endrigo assegnando al gruppo “Malamente – Cap 1: Augurio” di Rosalía, mentre per gIANMARIA c’è un’altra prova decisamente ostica: “Stella di mare” di Lucio Dalla. Altri nomi “di peso” arrivano dalle assegnazioni di Hell Raton: per Baltimora c’è Lucio Battisti, “Un uomo che ti ama”, mentre Versailles si confronta con “Cercami” di Renato Zero.

(Credits: Getty Image)

(48)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE