STAFFETTA MISTA MONDIALI CICLISMO: LA PRESENTAZIONE

STAFFETTA MISTA MONDIALI CICLISMO: LA PRESENTAZIONE

STAFFETTA MISTA MONDIALI CICLISMO: LA PRESENTAZIONE

541
0

La staffetta mista nei mondiali di ciclismo è stata introdotta nel 2019, ed è alla seconda edizione: infatti, ad Imola 2020 si disputarono solo le prove in linea e a cronometro individuali degli elite.

In cosa consiste questa nuova gara? Per spiegare questa nuova competizione bisogna partire da un dato di fatto: il CIO (Comitato Olimpico Internazionale) sta puntando forte sull’equità di genere.

In cosa consiste tutto ciò? Come abbiamo visto nelle recenti Olimpiadi di Tokyo, ci sono ormai tantissimi eventi che prevedono la partecipazione di uomini e donne contemporaneamente (o in staffetta, come nel caso ciclistico): un esempio a noi caro è quello della vela, che ci ha dato un oro con la coppia Tita – Banti.

Le gare miste offrono grande spettacolo ed il ciclismo ha ben deciso di cavalcare l’onda, anche perché questa disciplina potrebbe diventare olimpica nel prossimo futuro.

La gara di mercoledì 22 consiste dunque in una staffetta. Prima ci saranno tre cicliste che percorreranno 23 km e poi altri tre ciclisti che faranno altrettanto: il cambio verrà effettuato all’arrivo della seconda ciclista ed il tempo finale considerato sull’arrivo del secondo ciclista. In poche parole, lungo i 23 km si potranno staccare al massimo una ciclista ed un ciclista.

 

I FAVORITI

La staffetta mista è quindi praticamente la somma dei tempi di due cronosquadre, quella femminile e quella maschile. Saranno squadre ridotte, formate solo da tre elementi: sarà quindi fondamentale non tirare il collo ai compagni di squadra.

Vedendo la start list sicuramente i favori del pronostico vanno all’Olanda: gli arancioni si presentano con una squadra fortissima al femminile ed una buona squadra al maschile.

L’Italia ha le carte in regola per conquistare il podio: nel femminile le azzurre non sono al livello delle olandesi, ma sono comunque forti; nel maschile, invece, il trio Ganna – Sobrero – Affini è di altissimo livello. Nel 2019 il podio finale fu Olanda – Germania – Gran Bretagna: a tal proposito, questa sarà l’ultima gara di Tony Martin, il più forte cronoman degli ultimi 10 anni. Ci mancherai, panzerwagen.

 

(Credits: Getty Images)

(541)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE